Storia del Sandwich

Ormai lo sapete, sono una di quelle persone curiose, che anche quando mangia qualcosa si chiede chi sia stato ad inventarla, immaginandosi la vita prima di quella delizia, per noi così scontata. Spero di non essere la sola! Oggi dunque scopriremo insieme la storia del Sandwich, sperando di intrigarvi, come è stato per me.

Il sandwich come lo conosciamo è stato reso popolare in Inghilterra nel 1762 da John Montagu, il IV conte di Sandwich. La leggenda narra, e la maggior parte degli storici del cibo concordano, che Montagu avesse un problema sostanziale con il gioco d’azzardo che lo portava a passare ore e ore al tavolo da gioco. Durante un’abbuffata particolarmente lunga, ha chiesto al cuoco di casa di portargli qualcosa che potesse mangiare senza alzarsi dalla sedia, ed è così che è nato il “panino”. A Montagu piacque così tanto la carne nel pane che prese a mangiarlo costantemente, e man mano che la miscela divenne popolare nei circoli della società londinese, prese anche il nome del conte.

Certo, John Montagu (o meglio, il suo cuoco senza nome) non fu certo il primo a pensare di mettere dei ripieni tra le fette di pane. In effetti, sappiamo esattamente da dove Montagu abbia avuto l’idea per la sua creazione. Montagu viaggiò all’estero nel Mediterraneo, dove venivano serviti mezze turchi e greci. Salse, formaggi e carni erano tutti “sandwich” tra e su strati di pane. Con ogni probabilità è proprio a ciò che si è ispirato quando si è seduto a quel tavolo da gioco. Ad ogni modo, solo pochi mesi dopo le “merende” del conte, un uomo di nome Edward Gibbon menzionò il panino per nome in un diario, scrivendo di aver visto “venti o trenta dei primi uomini del regno” in un ristorante mangiarli. E il resto è storia!

Quali ingredienti mettete nel vostro sandwich preferito?

– Lidia Marino – 

 

Rispondi