Scene da un Ballo a Palazzo, danze e arie d’opera dell’800

1Sono emozionata, perché trovo che questo evento sia alquanto magico e affascinante, come un viaggio nel passato glorioso, dove le dame facevano ondeggiare le loro ampie gonne, accompagnate da uomini eleganti. Per chi conserva nel cuore una fascinazione da epoche lontane, ecco un viaggio che vi porterà ad assistere alla bellezza dei balli ottocenteschi: l’evento si chiama, come dice il titolo, “Scene da un Ballo a Palazzo, danze e arie d’opera dell’800”, organizzato dalla Compagnia AEM Danza (diretta da Anna Mastrangelo) in collaborazione con il Teatro Palazzo Santa Chiara, e permetterà al pubblico non solo di visitare i saloni delle feste di questo importante Palazzo, ma anche di assistere a valzer, mazurche, tra musicalità e ambienti del XIX secolo.

Scopo dell’associazione AEM Danza diretta da Anna Mastrangelo, ballerina e insegnante di danza classica e moderna, coreografa e docente di Danze Storiche di Società dell’800, è quello di promuovere la conoscenza dei vari generi di danza e di balli storici, attraverso tali performance teatrali. Un invito alla danza e all’ascolto di arie cantate, dunque, accompagnati da riconosciuti professionisti del ballo e del canto, nella suggestiva cornice della platea e del foyer del Teatro Palazzo Santa Chiara, nel cuore di Roma, dove l’evento sarà in scena per tutto il mese di settembre, nelle serate del venerdì e del sabato, alle ore 20.30. Dalle ore 19 sarà aperto anche il cocktail bar.

Sulle musiche tratte da Verdi, Strauss, Mascagni, Donizetti, Pachelbel, Vivaldi, musiche tradizionali scozzesi, Gounod, Lehar “Scene da un Ballo a Palazzo, danze e arie d’opera dell’800”, con l’ideazione, la coreografia e la direzione artistica di Anna Mastrangelo e l’aiuto coreografia di Livia Ghizzoni, vede in scena otto ballerini, Elisabetta Aiello, Stefano Capitani, Franco Corsi, Flavia Franconi, Livia Ghizzoni, Yari Molinari, Davide Pietroniro, Silvia Pinna, accompagnati dal Soprano Alessandra Maniccia Ricasoli e dal Tenore Delfo Paone con il violino di Sara Tiburzi.  Il costo dell’ingresso varia da 30 a 50 euro e le date, con precisione, sono (oltre a quelle appena passate): sabato 10, venerdì 16, sabato 17, venerdì 23 e sabato 24. Non mancate!

– Lidia Marino –

Rispondi