My two cents n. 24 – Jack lo Squartatore di Robert Bloch

Bentornati, Fedeli Lettori!
Il mio continuo girare per mercatini mi porta a rimpinguare senza dissanguarmi la mia scorta nonché a scovare titoli non facilmente reperibili in libreria. Ahimè, Robert Bloch è un autore ingiustamente poco rappresentato sugli scaffali.
Oggi vi parlerò del suo Jack lo Squartatore (in ed.Tascabili Bompiani).

Infiniti scrittori, registi e fumettisti si sono confrontati con la figura di Jack, primo serial killer dell’era moderna. Ognuno di loro ha cercato di dare un volto e una motivazione agli orrori commessi da colui che è passato alla storia come Jack lo Squartatore. Alcuni sono riusciti nel loro intento (a livello artistico, ovviamente), altri meno. Ecco, Bloch secondo me rientra nella seconda categoria, purtroppo. È un autore che amo molto, ma qui temo abbia mancato il bersaglio.

Questo romanzo è considerato (giustamente) un classico e gli amanti del genere DEVONO leggerlo… ma, ecco, senza aspettarsi niente di trascendentale, mettiamola così. In ogni caso il mio augurio è sempre lo stesso…

Buone letture!

– Monia Guredda –

Rispondi