My two cent n. 22 – Il punto di rottura di Daphne du Maurier

Bentornati, Fedeli Lettori!
La mia maratona letteraria prosegue e prosegue con stile, poiché il 22° libro da me letto nel 2021 è: Il punto di rottura di Daphne du Maurier edito da BUR Biblioteca Universale Rizzoli.

Il volumetto (trovato in un mercatino dell’usato) presenta una meravigliosa selezione di racconti nati dalla mente di questa autrice così talentuosa e poliedrica. Qualche accenno: in una tranquilla domenica mattina, James Fenton capisce all’improvviso di essere in grado di uccidere senza il minimo senso di colpa. Dopo un’operazione chirurgica agli occhi, la signora West è in grado di distinguere la vera personalità di chi la circonda. Durante le vacanze estive nella campagna inglese, la giovane Deborah scopre un mondo magico accessibile solo a lei.

Daphne du Maurier (vedi mio precedente articolo) può narrare qualsiasi tipo di storia, tanto lei vi conquisterà grazie alle sue intriganti e dettagliate descrizioni psicologiche dei personaggi. La sua penna è un bisturi rivestito di seta frusciante e voi la adorerete.

Io l’ho scoperta pochi anni fa e, anche se non è facilmente reperibile in libreria, ho la fortuna di trovarla spesso nei mercatini. Vi consiglio spassionatamente di cercarla per aggiungerla alla vostra biblioteca personale.
Buone letture!

– Monia Guredda –

Rispondi