L’occhio di Medusa: commento e teorie Pretty Little Liars 7×06

L’occhio di Medusa: commento e teorie Pretty Little Liars 7×06

ADDIO, SPALEB!

E finalmente, dopo una quindicina di episodi passati a ringhiare ogni volta che due bei personaggi – da soli – interagivano, la storia tra Spencer e Caleb sembra avere avuto una fine. E dignitosa, direi: questa volta Caleb non rimane lontano dalla donna da cui è scappato finché il caso non li fa rincontrare, ma affronta la questione ammettendo di essere confuso; non è ciò che Spencer vuole, perché lei lo ama, e allora si decide a lasciarlo andare. E qualche momento dopo Hanna le rivela che il suo fidanzamento con l’idiota si è concluso da tempo.

Ma, per quanto da Caleb sia ricavabile, citando Spencer, “l’essenza di ragazzo perfetto”, ci sono questioni più importanti da affrontare: il ritorno di Elliot Rollins, che chiama Hanna, minaccia lei e Alison e alla fine viene ritrovato bello ricoperto di vermi proprio nel punto in cui era stato sotterrato. Elliot era morto, morto, non c’erano dubbi, ma è bastata una voce registrata o falsificata e un fotomontaggio a far credere loro che fosse ancora vivo e vegeto. Ma perché non imparano mai?!

pretty little liars hanna

Aria ci dà gioie, convincendosi finalmente ad accettare la proposta di Ezra. Scommetto che Nicole si farà viva da un momento all’altro. Emily ce ne dà ancor di più, affrontando faccia a faccia Jenna e Sara, che le confessano parte della storia – direi anche una grossa parte, rispetto a quel che siamo abituati a scoprire dalla serie, che solitamente mette il 70% delle informazioni nell’ultimo episodio della stagione.

Quale, a questo punto, possiamo riassumere e in parte ipotizzare quale fosse la storia di Charlotte, Elliot e Jenna?

  • Jessica, durante una delle visite a Charlotte, le rivelò di non essere sua madre, e fu allora che lei decise di prendere il nome di CeCe Drake. Ora vorrei chiedere: a meno che Mary non si sia sposata e abbia preso il cognome del marito, nessuno si è mai accorto che CeCe aveva lo stesso cognome della madre di Alison, nemmeno lei stessa? Quindi, ragionando come le Liars, Charlotte ha scelto di chiamarsi Drake perché aveva scoperto l’esistenza di Mary e non perché voleva, invece, rinunciare al cognome dell’uomo che l’aveva fatta internare per scambiarlo con quello dell’unica parente a cui importasse di lei.
  • Ad ogni modo, Charlotte comincia a cercare la sua madre biologica e a offrirle una mano è Jenna, che approfitta delle visite aperte agli sconosciuti per stringere amicizia con una persona che, come lei, aveva sofferto tanto a causa di Ali, volente o nolente.
  • A un certo punto anche Archer Dunhill entra nella vita di Charlotte, forse approfittando anche lui di una di quelle visite concesse agli sconosciuti: Charlotte DiLaurentis ormai è famosa per ciò che ha fatto e per un “genio del male” conoscerla e, magari, emularla non sarebbe una cattiva idea.
  • Jenna aiuta Archer ad assumere un altro nome e ad entrare al Welby come dottore, per poter stare più vicino a Charlotte.
  • Non sentendolo da tempo – e non avendolo neanche chiamato dopo la morte di Charlotte, che poteva averlo devastato – Jenna si decide a contattarlo proprio nel momento in cui Hanna e Mona hanno in mano il suo cellulare.

pretty little liars hanna spencer aria emily

Le cose, intanto, non vanno bene a casa DiLaurentis, dove Alison fa entrare un poliziotto che indossa una palese maschera e si spaccia per Elliot, lasciandole la scritta sul muro “Honey I’m home”. Nell’ultima scena dell’episodio si vede l’assalitore nel suo covo, accanto alle maschere indossate nei giorni precedenti – lavorava quindi con Elliot, possiamo non nutrire più dubbi su questo – e a un paio di scatoloni contenenti, secondo le scritte, i libri di Charlotte e… le lettere ricevute da A.D.: Archer Dunhill o il vero A.D., che Charlotte quindi doveva conoscere bene?

Nel frattempo, cosa dice il fronte “not Uber A” capitanato da Jenna?

  • Jenna rivela particolari interessanti a Emily, e interrompe Sara proprio nel momento in cui lei sta per fare un nome.
  • La stessa Sara che confessa a Emily di essere dalla sua stessa parte, e di stare agendo solo per proteggerla. E che, al termine dell’episodio, incappa in Uber A o A.D. – che forse non sono la stessa persona – mentre tenta invano di scappare prima che lui la raggiunga. Qual è stato l’errore che l’ha condotta alla morte? Rivelare a Emily tanto bastava per far infuriare il loro nemico?
  • Non dimentichiamo che Noel è stato presentato a Sara da Jenna qualche puntata fa, e il modo in cui ciò è accaduto fa ipotizzare che non fosse una semplice conoscenza di circostanza.

pretty little liars sara

Continuo a sostenere che Uber A sia Lucas, che viene tirato in ballo almeno una volta ogni episodio, mentre il tanto amato Wren, al centro della gran parte delle teorie, non appare da un bel pezzo…

E voi cosa ne pensate? Avete tempo fino alla prossima settimana per riflettere… Ma chi vogliamo prendere in giro, Marlene non svelerà più altro per almeno mezza stagione.

Bye bye, bitches.

 

– Medusa –

Rispondi