Le ultime parole famose

Molto spesso ci ritroviamo ad amare una serie tv perché ci fa ridere o piangere o incollare allo schermo per varie ragioni: quando questo accade, siamo del tutto sicuri che almeno due o tre citazioni entreranno a far parte del nostro gergo comune – o almeno, spero di non essere io l’unica pazza a farlo. Ma se un “dude” (o “coso”, in italiano) di Lost o un Bazinga di The Big Bang Theory avranno per sempre un ruolo importante nel lessico di chi ha guardato e guarda quei particolari esempi, ci sono alcune frasi che forse ricordiamo di meno, ma che hanno contribuito a rendere importante tutto il prodotto che abbiamo seguito: il finale. Come ho già parlato nell’articolo che analizzava quelle serie tv che avevano deluso i fan per la loro conclusione, è inutile negare che, per quanto un telefilm possa essere stato perfetto, se termina in maniera veloce o sciocca il pubblico ne rimarrà comunque – e anzi forse ancora di più – scontento e amareggiato.

Ma qui non parliamo del finale in sé, ma delle ultime parole pronunciate da uno più personaggi che hanno preceduto l’apparizione dei titoli di coda una volta per tutte, quelle parole famose che possono dare intensità ed essere adatte al contesto, facendo venire i brividi a chi le ha ascoltate. Insomma, se Via col Vento non fosse finito con “dopotutto, domani è un altro giorno” sarebbe stato un bellissimo film comunque, ma avrebbe privato i fan – e le drogate, come me – di una conclusione perfetta. Quali sono, dunque, quelle magiche parole che hanno meritato la pelle d’oca e hanno espresso l’anima della serie fino all’ultimo? Andiamo ad analizzarne qualcuna:

1. Friends 
“Andiamo a prenderci un caffè?” 
“Sì, perfetto… dove?”
1
Abbiamo il nostro gruppo storico fermo nell’appartamento che presto lasceranno, riempendoci di dolore e di lacrime a fiumi, e sappiamo che non vedremo più né quel set, né quello di Central Perk, dove si sono svolte tante avventure e non possiamo che pensare: oh Dio, perché? Ed ecco che quel luogo tanto amato viene nominato, dandogli il giusto spazio, facendo intuire che la loro storia continuerà come è sempre andata avanti, vedendoli uniti. E quel “dove” di Chandler ci regala anche l’ultimo sorriso per il solita vecchio ed entrato a far parte, dopo dieci anni, quasi della nostra famiglia, sarcasmo di questo personaggio.

2. Scrubs 
“E chi dice che non accadrà? Chi può dirmi che le mie fantasie non si avvereranno, almeno questa volta?”

2Mamma mia, scrivere questo articolo mi farà lacrimare per qualche mese. Insomma, mi sembra quasi stupido specificare perché queste parole siano perfette. Dopo aver seguito J.D. in tutti i suoi sogni mentali per tanti anni e averlo visto sabotare la propria vita sentimentale continuamente, ora lo vediamo assistere a quello che non è il parto della sua mente, ma la realtà: la semplice e meravigliosa realtà che gli regala la felicità che tanto aveva agognato con la persona che è cresciuta insieme a lui. Sì sì, poi teoricamente c’è la nona stagione, ma sappiamo tutti che quella non viene calcolata da nessuno.

3. Lost
““Dove stiamo andando?”
“Andiamo a scoprirlo.”

3

So che molti hanno odiato il finale di Lost, ma non soffermiamoci sulla solita polemica, ma unicamente sulla frase. Jack è un personaggio che ha sofferto tanto, non perché gli altri siano stati meno sfortunati di lui (anzi!), ma perché da persona logica e razionale il suo percorso è stato quello più arduo da stravolgere. Lui voleva sapere tutto, voleva capire tutto, ma, come per noi spettatori, le risposte non sempre vengono fornite (anche una bella metafora della vita, del resto). Quindi a quel punto non servono più domande, ma la speranza che andando avanti si scoprirà tutto e che in qualche modo tutto andrà per il verso giusto, tutto si aggiusterà, terminando con la serenità del chiudere gli occhi e non tormentarsi più.

4. Gilmore Girls
È che mi piace vederti felice”

4Ok, qualcuno obietterà dicendo che non è proprio la frase finale e che in realtà a concludere il tutto è un dialogo standard tra Rory e Lorelai, ma del resto, se volete, posso aggiungere anche il “dobbiamo andare prima in un posto”, che per me è emozionante così come questa frase. Forse sono di parte, anzi sicuramente, ma dopo sette stagioni dove, magari con qualche stupido errore, ma comunque sempre con costanza, Luke ha amato Lorelai e c’è stato per lei, non potevo non citare questa piccola frase che racchiude tutta l’essenza del personaggio e delle dinamiche che hanno reso importante il rapporto tra loro due. E poi trovo adorabile che la serie si chiuda come la prima puntata della prima stagione.

5. Glee 
“Ci vuole molto coraggio per guardarsi intorno e vedere il mondo non com’è, ma come dovrebbe essere… Un mondo in cui il quarterback diventa migliore amico del ragazzo gay e in cui la ragazza col nasone finisce a Broadway. Glee è immaginare un mondo così e trovare il coraggio di aprire il proprio cuore e cantarci su una canzone. Ecco cos’è il Glee Club e per moltissimo tempo ho pensato che fosse una cosa stupida, invece ora penso che sia la cosa più coraggiosa che una persona possa fare. Sono onorata di essere qui per re-intitolare questo teatro: il Finn Hudson Auditorium.”

5

Giustamente, Glee si conclude con una canzone, ma questo discorso, presente poco prima del finale in sé, è davvero indicativo dell’intera serie. Compiange Finn, dà forza e intensità a tutto il percorso dei ragazzi ed è come se quasi spiegasse cosa volesse creare questo prodotto, certo non perfetto, ma che ha dato una buona visione di quanto intensamente sia difficile seguire i propri sogni e di quanto sarebbe bello se il mondo non fosse “com’è”, ma si muovesse nel modo giusto, dove le differenze si annullano ed esiste solo la passione. Don’t Stop Believin‘.

Siete d’accordo con me? Insomma, una frase finale può dare un’incredibile potenza ad una conclusione, sia che si tratti di un libro, di un film o come in questo caso di un telefilm e delle volte queste ci regalano proprio ciò che più volevamo.

– Lidia Marino – 

Rispondi