I cocktail più famosi del Cinema

Sembra che Hollywood abbia un debole per determinati alcolici: i suoi protagonisti vengono spesso visti stringere tra le mani il loro bicchiere, intenti a sorseggiare elegantemente, in qualche caso, e con veemenza, in altri, alla prima occasione. Quali sono, dunque, i cocktail più famosi del Cinema? E, soprattutto, come possiamo averne uno anche noi? Non si sa mai: se James Bond entrasse da quella porta, farei di tutto per accontentarlo.

GIN RICKEY – Il Grande Gatsby1Jay Gatsby non beve altro, non può che identificarsi con questo cocktail. Siete pronti a fare come il personaggio interpretato da Robert Redford prima e Leonardo DiCaprio poi, e far diventare questo gin il vostro “solito”?

Ingredienti:
450 ml di gin, succo di mezzo lime, acqua tonica, uno spicchio di lime.

Versare il succo di lime e il gin in un bicchiere highball riempito di ghiaccio; aggiungere l’acqua tonica e girare, quindi decorare con la fetta di lime.

VESPER MARTINI – James Bond2

Ecco, come ho detto prima, non possiamo non conoscere il modo per tenersi Bond in casa. O di pavoneggiarsi come lui, per attirare una delle sue tante girls? Questo cocktail è stato inventato nel 1953, proprio da Ian Fleming nel romanzo Casino Royale per il suo personaggio. Più affascinante di così!

Ingredienti:
3 parti di Gordon’s gin, 1 parte di vodka, mezza parte di Lillet Blanc, una fetta lunga e sottile di scorza di limone.

Mescolare gli ingredienti con ghiaccio in uno shaker e servire in una coppa champagne larga e profonda decorando con una fetta lunga ma sottile di scorza di limone. Rigorosamente “agitato, non mescolato”.

COCKTAIL CHAMPAGNE  – Casablanca3

Negli anni ‘30, dalla passione per i francesi per lo champagne, nasce questo connubio con il brandy, altro liquore francese per eccellenza. In Casablanca Bogart la Bergman li bevono, guardandosi languidamente negli occhi. Come resistere a tutto questo? E… “alla tua salute, bambina.”

Ingredienti:
2 cl brandy, 8 cl champagne, fetta d’arancia, 1 zolletta di zucchero, 1-2 gocce di Angostura.

Mettete in un flute una zolletta di zucchero imbevuta di 2 gocce di Angostura. Aggiungete il Brandy, poi riempite il bicchiere con lo champagne. Decorate con una fettina d’arancia.

WHITE RUSSIAN – Il Grande Lebowski4Quanti White Russian si berrà Jeff “Drugo” Lebowski durante il film? Avete perso il conto, eh? Beh, è un cocktail che fa tornare indietro nel tempo e, se vi lasciate andare a più di un bicchiere, potreste iniziare a sentirvi un po’ Jeff Bridges anche voi… poi magari è il momento di stendersi, eh?

Ingredienti:
5,0 cl di vodka; 2,0 cl di liquore al caffè (Kahlua); panna.

Versate vodka e liquore in un bicchiere old fashioned colmo di ghiaccio e mescolate. Successivamente versate la panna liquida appena montata con lo shaker tradizionale direttamente nel bicchiere, preferibilmente facendola cadere su un cubetto di ghiaccio. Da servire con una cannuccia corta… e, per entrare ancora di più nella parte, magari in vestaglia, aggirandosi per il supermercato sotto casa (no, meglio di no).

WHITE ANGEL – Colazione da Tiffany5Se lo beve la bellissima Audrey, non può che venirci subito voglia di imitarla, sperando che quel bicchiere in mano ci facciano somigliare un po’ a lei. In realtà, state ben attenti: ha l’aspetto di un raffinato Martini Cocktail, ma è parecchio più forte di questo, unendo due potenti distillati. Abbastanza forte da far accusare il colpo a fisici ben più imponenti di quello di Audrey Hepburn, perciò andateci cauti. Che poi, se ci pensate, dice tanto anche sul personaggio da lei interpretato nella pellicola: fuori elegante e dolce, dentro un uragano di emozioni!

Ingredienti: 
2 parti di Gin, 2 parti di Vodka

Versate in un mixer il gin e la vodka in parti uguali, mescolate, e versate in una coppa da Martini, riempita precedentemente con ghiaccio.

– Lidia Marino – 

 

 

Rispondi