Humboldt: serie tv in cantiere con protagonista John Malkovich

1Ci sono alcune cose sulle quali non si dovrebbe mai transigere: il talento incredibile di John Malkovich è una di queste cose. L’estrema facilità con la quale passa dal ruolo del cattivo maniacale, a quello della spalla eccentrica e – soprattutto – riesca sempre a mostrare, anche restando fermo, ciò che il suo personaggio sta pensando meriterebbe molto più riconoscimento di quanto – purtroppo – non ne abbia ottenuto. Ebbene, il suo prossimo progetto lo porterà in un territorio abbastanza familiare per chiunque abbia guardato serie tv nel corso degli ultimi anni: il traffico di droga. Tuttavia, sembra che il telefilm sarà molto particolare e, soprattutto, ci permetterà di ammirarlo come protagonista. Insomma, sarebbe anche ora, per quanto mi riguarda, e la notizia mi riempie di gioia.

Secondo Deadline, la serie si chiamerà Humboldt, e sarà basata su un romanzo omonimo dell’autrice Emily Brady. Al centro ci sarà la comunità della California del Nord, caratterizzata da una crescente coltivazione e vendita di marijuana. Anche se i dettagli al momento sono davvero miseri, pare che Malkovich interpreterà il capo di una famiglia criminale il cui sostentamento dipende dalla pianta illegale, ruolo che non ci risulta affatto difficile vedergli indossare, no? Ovviamente state pensando: e che cosa differenzierà questa serie da altre già viste, come Breaking Bad, Weeds o Narcos? Beh, il fatto che la marijuana presto potrebbe diventare legale, rendendo il traffico improvvisamente obsoleto e puntando la luce non sul mondo nascosto dello spaccio, ma su quanto l’impresa criminale sia disposta a fare – e quali siano i suoi piani – per non sentirsi minacciata da questo possibile evento. L’attore è sembrato molto interessato alla trama della serie, quindi credo che dovremmo tutti fidarci.

Purtroppo, però, Humboldt non sarà presto in onda, visto che ancora si tratta di un progetto in cerca di proposte da una piattaforma, che sia televisiva o di streaming, come Netflix. Ma con un plot intrigante, un grande volto come protagonista e Carl Franklin (Bloodline, House of Cards, The Affair) come regista, possiamo ben sperare, suppongo. Se si avranno maggiori informazioni vi terrò informati. E voi, siete euforici quanto me per questa notizia?

– Lidia Marino – 

Rispondi