Festival letterari di maggio

1Domani inizia un altro mese e, sebbene venga forse più facile collegare maggio alla musica – visto il grande concerto del primo -, a me è sembrato più interessante parlare dei vari festival letterari sparsi per l’Italia, per accontentare anche tutti i fan dei libri che leggono questo sito! Iniziamo con Il Maggio dei Libri che collega a questo mese una “fioritura” della lettura: “perché se in questo mese la natura si risveglia, lo stesso capita alla voglia di leggere”. Il Maggio dei Libri è la campagna nazionale nata nel 2011 con l’obiettivo di sottolineare il valore sociale della lettura nella crescita personale, culturale e civile. Una serie di eventi organizzati fino a fine maggio, che coinvolgerà tutto lo stivale, in modo interessante e coinvolgente: per visionarle tutte – soprattutto quelle della vostra zona, visitate il sito ufficiale www.ilmaggiodeilibri.it.

Ci spostiamo poi al Salone Internazionale del Libro di Torino, che quest’anno si svolgerà dal 14 al 18 maggio al Lingotto Fiere: uno dei più importanti festival letterari italiani, con quasi cinquantamila metri quadri di superficie che ospitano più di 1.200 incontri nei cinque giorni d’apertura. Come il Salone del libro di Parigi, si rivolge sia ai professionisti del settore sia al pubblico dei lettori. Il programma completo è stato presentato alla Fondazione Merz dalla Presidente della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura Giovanna Milella e dal Direttore Editoriale del Salone, Ernesto Ferrero. L’immagine che dà il titolo al Salone 2016 è Visioni, un’opera d’arte appositamente creata e donata al Salone da Mimmo Paladino. L’elaborazione grafica è stata realizzata dallo studio dell’architetto Pierluigi Cerri, fra i più grandi grafici e designer italiani. Nel quarto centenario della morte di Cervantes, al Salone verrà proiettato un grande omaggio che Paladino gli ha dedicato: il suo film-opera d’arte Quijote, presentato alla Mostra del Cinema di Venezia 2007. Oltre 1.000 gli editori presenti al Salone 2016, chi con proprio stand, chi all’interno di spazi collettivi e istituzionali; settanta i nuovi espositori che debuttano al Salone.

2Alla terza edizione il Festival della Parola di Chiavari, dal 26 al 29 maggio, si rivolge ancora una volta alle discipline umanistiche ed artistiche, sensibile alla contemporaneità, ma al tempo stesso grata all’eredità letteraria della storia. Ecco quindi riconfermarsi la striscia G-local Hero nel ripercorrere della Grande Guerra il suo centenario 1916 -2016, ed ancora le ricorrenze legate ai 70 anni della Repubblica e del diritto al voto alle donne, ai centenari nella letteratura internazionale, a partire dai 400 anni dalla morte del drammaturgo W. Shakespeare, a Cervantes, Ariosto, Bassani, Ginzburg per citarne alcuni. Ci sarà uno speciale omaggio ad Aldo Giuffré, regista, uomo di teatro e di cinema, ma anche scrittore.

A Bologna, dal 27 al 29 maggio, invece, si svolgerà Garp, un festival letterario dedicato ai giovani autori di narrativa. Si svolge nelle librerie, nelle biblioteche, nelle scuole e in altri luoghi della città metropolitana di Bologna ed è indirizzato a scrittori che abbiano meno di 30 anni di età. Mette a confronto i giovani scrittori, italiani e stranieri, tra loro, per comprendere quali sono le peculiarità dell’immaginario letterario dei giovani d’oggi e le sue connessioni con il presente e con l’attuale panorama editoriale. Termino con il Festival Internazionale di Poesia di Milano, che si svolgerà il14 maggio 2016, al Museo delle Culture: dalle 10 alle 22 un susseguirsi di incontri, letture, presentazioni, convegni, e la partecipazione di tutte quelle voci che conformano il timbro culturale di una città.

Se ne conoscete altri, fatemelo sapere!

– Lidia Marino – 

Rispondi