Festa Internazionale dei bambini, giovani talenti artistici

Oggi, 1 Giugno, è la Festa Internazionale dei bambini e noi di Youpopcorn abbiamo deciso di celebrare tale giornata, parlando dei giovani volti che hanno conquistato vari campi artistici, dal Cinema alle Serie tv, passando anche per la Musica, stupendo con il loro incredibile talento. Cominciamo, dunque, nel mondo del grande schermo, ricordando alcuni piccoli personaggi iconici, che ancora vengono apprezzati anche a distanza di anni: mi vengono subito in mente sia ruoli divertenti, come quello famosissimo di Macaulay Culkin in Mamma ho perso l’aereo, sia ruoli decisamente più disturbanti, come Natalie Portman in Leon, o Haley Joel Osment ne Il Sesto senso, ma anche piccoli idoli che verranno sempre ricordati per l’epicità raggiunta dai film che li hanno resi noti, come Daniel Radcliff (ma anche, ovviamente, Emma Watson e Rupert Grint) in Harry Potter o Noah Hathaway ne La Storia Infinita. Quando si tratta di vedere questi piccoli attori semplicemente intenerirci con i loro bei faccini, tendiamo a sminuire il loro incredibile lavoro e lo stress nascosto dietro un successo così grande. Molti di questi nomi, infatti, raramente riescono a proseguire la loro carriera, sebbene non sia impossibile (la Portman stessa ne è un costante esempio).

Ma anche sul piccolo schermo possiamo ricordare volti che hanno iniziato ad ammaliare il pubblico sin da giovanissimi, riuscendo in alcuni casi a diventare sempre più bravi e a vincere anche un Oscar, di recente. Sì, sto parlando principalmente di Leonardo DiCaprio, che è apparso per la prima volta in televisione a soli tre anni e ha in seguito ottenuto una parte principale nella serie Genitori in blue jeans, sebbene lì avesse già una quindicina d’anni. Ma possiamo notare talenti tra i volti più giovani anche in serie famose attualmente, come Game of Thrones: nella prima stagione i figli più piccoli degli Stark, nonché i pargoli di Cercei e Jaime Lannister, erano davvero piccini, eppure erano già tutti incredibilmente nella parte. E Stranger Things? Sì, in questo caso magari parliamo più di quasi adolescenti, ma comunque sono molto molto giovani, ma non hanno nulla da invidiare ad attori più esperti, soprattutto Millie Bobby Brown (Eleven), che a me ricorda molto la Portman da ragazza e le auguro di avere la stessa meritatissima carriera.

In musica sarebbe assurdo non citare un certo Wolfgang Amadeus Mozart, che iniziò a comporre all’età di 5 anni. Eh, è meglio non fare paragoni con la propria vita, effettivamente. Ma oltre al Maestro, ci sono altri nomi famosi che hanno iniziato a suonare o cantare da giovanissimo: uno tra questi è Stevie Wonder, che si avvicinò alla musica già a 3 anni, diventando piuttosto abile nell’uso del piano a 4, imparando a suonare anche una miriade di altri strumenti, dalla chitarra alla batteria, dal basso all’armonica a bocca, per poi iniziare la propria carriera a 11 anni appena compiuti. Poi, ovviamente, abbiamo Michael Jackson, che iniziò a mostrare al mondo le sue abilità già a cinque anni, insieme ai suoi fratelli. E, tanto per dirne un altro, ci sarebbe anche il talento del pianoforte Lang Lang, che a cinque anni iniziò ad esibirsi davanti ad un pubblico davanti allo strumento che l’ha poi reso famoso.

Ovviamente, questi solo alcuni dei piccoli volti che non hanno avuto paura di essere sminuiti per la loro età e hanno anzi dimostrato al mondo la propria audacia e dedizione. E per concludere mi lascio andare in un commento forse banale, ma che andrebbe sempre ricordato: non tarpate le ali ai bambini, spiegate semplicemente loro che per avere successo dovranno sudarselo, ma che voi crederete sempre in loro.

– Lidia Marino –

Rispondi