Eventi artistici ora presenti in Italia: Lombardia

La nostra rubrica dedicata agli eventi artistici ora presenti in Italia si sposta in Lombardia, perché, come promesso, ogni nostro lettore possa conoscere ciò che di bello in questo momento la sua regione ha da offrirgli. Nella patria dell’Expo, infatti, non si può solo ammirare tanti padiglioni dedicati al tema dell’alimentazioni, ma anche godere di mostre di enorme valore, che adesso andremo a conoscerne i dettagli.

Giotto, l’Italia1Giotto, l’Italia è il grande evento espositivo che concluderà il semestre di Expo 2015 a Palazzo Reale di Milano. La mostra propone al pubblico di incontrare i grandi capolavori dell’artista, fondatore della cultura figurativa italiana, riunendo tredici sue opere, prevalentemente su tavola, nessuna delle quali prima esposta a Milano. Una sequenza di capolavori assoluti mai riuniti tutti insieme in una esposizione, ognuno dei quali visualizza il tragitto compiuto da Giotto attraverso l’Italia del suo tempo, in circa quarant’anni di straordinaria attività. Potrete ammirare questa mostra esclusiva fino al 10 gennaio 2016, al Palazzo Reale di Milano, al costo di dodici euro per il biglietto.
Per ulteriori informazioni: 
E-mail: info@milanoguida.com
Sito web: http://www.mostragiottoitalia.it/

Mito e Natura. Dalla Grecia a Pompei2Questa mostra, sempre ideata in occasione di Expo 2015, presenta, attraverso più di 200 opere d’arte greca, magnogreca e romana, un aspetto poco noto del mondo classico: la rappresentazione della natura nei suoi vari aspetti, l’azione dell’uomo sulla realtà naturale e sull’ambiente. Sono dunque proposte al pubblico le ricerche più avanzate di un affascinante aspetto, fin qui poco noto, delle nostre radici classiche. Le opere provengono da musei italiani e internazionali fra cui il Museo Archeologico di Atene, il Kunsthistoriches Museum di Vienna, il British Museum di Londra e il Louvre di Parigi. La mostra sarà aperta fino al 10 gennaio 2016, sempre nel Palazzo Reale di Milano, al prezzo di dodici euro.
Per ulteriori informazioni:
E-mail: info@comune.milano.it
Sito web: http://www.artpalazzoreale.it/15.html

Le torri dell’isola. La Sardegna nelle immagini di Gianni Berengo Gardin3Nel 1985, la Regione Sardegna e il Comune di Milano portarono a Milano un pezzo di Sardegna, allestendo nei Giardini pubblici di via Palestro la mostra Sardegna Preistorica, Nuraghi a Milano. La documentazione fotografica a corredo dell’esposizione fu realizzata da Gianni Berengo Gardin e, a trent’anni esatti da quell’evento, quegli scatti sono protagonisti di questa mostra.  Contemporaneamente, nella stessa sede espositiva, oltre mille reperti rappresentativi della civiltà nuragica raccontano l’affascinante storia dell’isola nella mostra “L’isola delle torri. Tesori dalla Sardegna nuragica”.  Attraverso tre temi individuati come filo conduttore del racconto (il metallo, l’acqua e la pietra), il percorso espositivo focalizza l’attenzione sugli aspetti fondamentali della civiltà nuragica: l’architettura, il mondo del sacro e quello funerario, le tecnologie costruttive, in particolare quelle idrauliche, la società, l’economia, il territorio, la metallotecnica, l’arte. I due eventi saranno disponibili fino al 29 novembre 2015, al Museo Civico Archeologico di Milano, da martedì a domenica.
Per ulteriori informazioni: 
E-mail: sba-ca@beniculturali.it
Sito web: http://www.isoladelletorri.beniculturali.it/

BRIXIA – Roma e le genti del Po. Un incontro di culture. III – I Sec. a.C.4La mostra, non a caso realizzata a Brescia, la Brixia dei romani, non si limita a illustrare l’origine della sola città ma racconta la grande vicenda che ha portato, tra il III secolo e il I secolo avanti Cristo, all’unione tra la Roma repubblicana e le genti del Po. Una storia di scontri, ma anche di incontri di civiltà, di sopraffazione e di profonda integrazione. La mostra è una grande esposizione archeologica, con quasi 500 reperti, tutti attentamente selezionati, concessi da decine di musei e istituzioni italiane. Molti mai prima esposti, perché provenienti da scavi recenti, per un percorso di ben 1500 metri quadri. Accompagnano la mostra il Catalogo generale, a cura di Luigi Malnati e Valentina Manzelli, e la Guida alla mostra e alla Brescia Repubblicana, a cura di Filli Rossi e Francesca Morandini, pubblicati entrambi dall’editore GAmm Giunti. Potrete ammirare tutto questo fino al 17 gennaio 2016 al Museo di Santa Giulia, di Brescia.
Per ulteriori informazioni: 
E-mail: info@bresciamusei.com
Sito web: http://www.bresciamusei.com/santagiulia.asp

– Lidia Marino – 

Rispondi