Dolci… “senza”!

In questo periodo di allergie dilaganti e di diete alternative, chi di noi non ha almeno un amico intollerante – per scelta sua o del suo sistema immunitario – a un qualche cibo? Se le preparazioni salate disponibili sono facilmente “addomesticabili” a questo tipo di esigenze, vista l’ampia varietà di ingredienti a disposizione, non si può dire altrettanto per i dolci, la cui preparazione può diventare un vero e proprio incubo. Ma è davvero così? Latte, uova, farina e zucchero sono davvero degli elementi irrinunciabili per la riuscita di un dessert degno di questo nome? Ovviamente no! Per la gioia di tutti i pasticceri disperati, ecco i nostri quattro dolci “senza”!

Senza uova: Torta al Cocco (o Torta delle Quattro Tazze)1Ingredienti:
Una tazza di farina di cocco
Una tazza di farina 00
Una tazza di latte
Una tazza di zucchero (o, in alternativa, mezza tazza di fruttosio)
Una bustina di lievito

Misurate e versate in una ciotola tutti gli ingredienti in polvere, eccetto il lievito. Misurate ed aggiungete il latte agli altri ingredienti. Mescolate bene, poi aggiungete il lievito, setacciandolo (per evitare che si formino grumi all’interno dell’impasto). Mescolate ancora, poi versate il tutto in una teglia, imburrata e infarinata o rivestita di carta forno.
Infornate a 160° per circa 40 minuti, controllando il grado di cottura con la consueta “prova stecchino”. Fate raffreddare, tagliate e servite.

Questa torta, semplice ma gustosa, riempirà la vostra casa con il suo dolce profumo sin dai primi minuti di cottura. È molto soffice ed è ottima sia da sola che con una buona crema alla nocciola! Ovviamente, potete aggiustare le dosi e il livello di cottura in base ai vostri gusti, alle dimensioni della tortiera… e del numero di ospiti – che, potete scommetterci, vi chiederanno il bis!

Senza latte: Meringhe2Ingredienti per circa 20 meringhe:
5 albumi
200g di zucchero(ancora meglio se a velo)
Facoltativo: qualche goccia di succo di limone (per lucidare la meringa e coprire l’odore di uovo)

Dopo averli separati dai tuorli, versate gli albumi in una ciotola, insieme allo zucchero. Montateli a neve ferma con uno sbattitore elettrico o, in alternativa, a mano, con una frusta, ma mescolando sempre dal basso verso l’alto. Quando il composto sarà liscio e spumoso e non si rovescerà capovolgendo il contenitore, allora sarà pronto. Infornate in forno ventilato a 100° per almeno due ore.

Le meringhe sono un dolce “jolly”: economiche, scenografiche, alleate eccellenti per peccati di gola o per la preparazione di dessert più complessi. Esistono ben quattro modi per prepararle: alla svizzera, all’italiana (o meringa cruda), alla giapponese… e alla francese, quella che vi abbiamo appena proposto, ottima anche da preparare in anticipo!

Senza farina: Torta Mars4Ingredienti:

7 barrette Mars
80g di burro
200 g di riso soffiato
Facoltativo: 100g di cioccolato al latte o fondente

Fondete il burro a fuoco dolce, facendo attenzione a non farlo “friggere”, poi unite le barrette Mars tagliate a pezzi. Versate in una ciotola il composto di burro e cioccolato e aggiungetevi il riso soffiato, mescolando delicatamente con un cucchiaio di legno, per non rompere i chicchi. Con lo stesso cucchiaio, versate il riso ricoperto di cioccolato in una teglia di alluminio (o in una normale teglia, coperta di carta forno), facendo una leggera pressione per livellarlo.
Fate raffreddare per circa un’ora in frigo. Potete servire la vostra torta così com’è o decidere di guarnirla con del cioccolato fuso, scegliendo il motivo che più vi piace.

Certo, non è esattamente un dolce dietetico, ma sicuramente non vi è traccia di farina e – cosa ancora migliore – vi darà molta soddisfazione!

Senza zucchero: Gelato Vegano3Ingredienti per una vaschetta:

Due o tre banane mature
Vanillina (liquida in polvere o, meglio ancora, una bacca di vaniglia)
Facoltativo: Cacao amaro, scaglie di cioccolato fondente, frutta (intera o in purea)…

Sbucciate e tagliate le banane in fette da un paio di cm e adagiatele su un vassoio rivestito di carta forno. Fate riposare in freezer per 10-15 minuti, per far sì che i liquidi contenuti all’interno del frutto si cristallizzino. Schiacciate le fettine di banana con una forchetta e aggiungete della vanillina (o i semi di vaniglia, se scegliete di utilizzare la bacca): avrete ottenuto così un’ottima base fredda e cremosa per il vostro gelato vegano, che potrete mangiare così – se preferite un gusto più neutro – o arricchire con altri ingredienti, creando tutti i gusti che volete, dalla vaniglia (aumentando a piacimento la dose di vanillina) ai frutti di bosco. Versate il tutto in una vaschetta et voilà! La vostra vaschetta di gelato è pronta!

Questa ricetta non è solo buona, ma anche sana, veloce e molto furba, visto che non avrete bisogno di macchinari per avere del gelato freschissimo e fatto in casa. I vostri ospiti rimarranno a bocca aperta e – parlo per esperienza personale – quando gli parlerete della semplicità degli ingredienti e della preparazione, non riusciranno a credere ad una sola parola!

Fateci sapere con un commento se avete provato le nostre ricette e, soprattutto, se vi sono piaciute!

– Jo Terry – 

Rispondi