Canzoni più utilizzate nel cinema

Quando è uscito il trailer di Logan, l’ultimo film di Wolverine con Hugh Jackman protagonista, ho pensato: “ma nei film usano sempre le stesse canzoni?” Così mi sono ritrovato a pensare a quante volte ho trovato la stessa scena in vari film accompagnata dalla stessa canzone. Infatti, nonostante esistano milioni di canzoni, alcune si prestano veramente tanto ad accompagnare una determinata scena e non è un caso che queste si ripetano. Vediamo quindi un piccolo vademecum delle canzoni più utilizzate nel cinema.

SCENE TRISTI

Proprio in queste scene troviamo la canzone Mad World del trailer di Logan ma anche del film Donnie Brasco. Alta canzone molto utilizzata e Halleluja nelle sue varie cover, o How to say a life. La prima la troviamo in Shrek nella versione di Jeff Buckley o riproposta al femminile in The OC, alla tragica morte di Marissa. La seconda è stata utilizzata in varie scene, ma amo ricordare quando la sentii in Scrubs, in un momento di debolezza del Dottor Cox.

SCENE ON THE ROAD

Strada dritta in mezzo al deserto, campi sterminati di terra marrone e piccoli ciuffi d’erba, macchina scappottata, caldo bruciante e occhiali da sole. È in questo momento che alla radio passano Sweet Home Alabama con il suo giro di chitarra country o Born to be wild, con il suo rock anni 70 che riporta alle atmosfere texane fatte di camicie a quadri e cappelli a tesa larga.

SCENE DI PACE E FELICITÀ

È fatta! La situazione si è risolta o sembra esserlo. Le scene passano su mari tranquilli o scene di pacifica vita in famiglia. Intanto, in sottofondo, risuonano le note oniriche di Over the rainbow o l’ottimismo jazz di What a wonderful world. Se invece la felicità è dirompente, troviamo i nostri protagonisti ballare sulle note allegre e un po’ hippy di Walking on sunshine.

SCENE DRAMMATICHE

Che sia la scena di un martirio o quella dove il protagonista capisce di aver sbagliato, è buona norma sottolineare il dramma con le note giuste. Queste le troviamo spesso interpretate dal Requiem di Mozart, con la sua musica orchestrale drammatica ed il canto corale quasi piangente. Se il dramma è epocale ed incalzante, spesso troviamo la forza impellente della Cavalcata delle Valkyrie, tanto cara al film Apocalypse Now.

SCENE DI CLASSE

Un bel vestito elegante, magari una passerella con tanto di fotografi o un locale notturno con tanto di Martini con olive. Smoking e vestiti di classe si alternano in queste scene di classe, dandoci l’impressione di trovarci in qualcosa di importante. È in questi momenti che la musica diventa mondana, ma di classe. La più utilizzata è, senza dubbio, Under my skin, con la suadente voce di Frank Sinatra a fare da colonna sonora.

– Giorgio Correnti – 

Rispondi