Artisti più influenti della Croazia

Quando si parla dell’arte è sempre interessante conoscere nomi nuovi, esperienze e modi di vedere l’espressione del proprio pensiero in modo differente, non trovate? Ecco perché rubriche come questa saziano ciò che non dovrebbe mai mancare ad una appassionato di cultura in generale: la curiosità. Gli artisti più influenti della Croazia, dunque, sono meno noti di altri, ma per questo ci spingono a saperne di più, ad ampliare le nostre conoscenze, iniziando con il pittore Vlaho Bukovac, che in Italia è noto anche col nome Biagio Faggioni. Si tratta di un amante dei movimenti pittorici del realismo, del puntinismo e dell’impressionismo. Molti dei suoi quadri sono ora conservati nei principali musei della ex Jugoslavia. È opera di Bukovac la più famosa opera pittorica legata al Risorgimento croato: il sipario del Teatro Nazionale Croato di Zagabria – allora intitolato Slava Njima (Gloria a loro), ma oggi più noto proprio come Risorgimento croato – rappresentante il grande poeta raguseo Giovanni Gondola, omaggiato da altri grandi personaggi della storia croata.

Parliamo anche di Živa Kraus, un grande nome nel campo artistico, soprattutto dei curatori di mostre. Nel 1979 ha fondato Ikona Photo Gallery e nel 1989 Ikona Venezia e nello stesso periodo è stata direttore artistico della Galerija Sebastian, con sedi a Dubrovnik, Belgrado e Varaždin, organizzando più di duecento mostre di arti visive e fotografia di massimi artisti jugoslavi ed internazionali. È stata collaboratrice e curatrice nell’ambito delle Biennali di Venezia e curatrice di mostre dedicate spesso ad artisti dell’ex Yugoslavia. A Venezia con Ikona Gallery ha occupato vari spazi cittadini (ponte di San Moisè, Palazzo Fortuny, Palazzo Mocenigo, Chiesa di San Samuele, Scuola Grande di San Giovanni Evangelista, Fondazione Querini-Stampalia, Palazzo Vendramin Calergi, ex Granai della Repubblica alle Zitelle, Magazzini del Sale, Porto di Venezia, Campo della Salute) prima di stabilizzarsi nel 2003 in Campo del Ghetto Nuovo.

Ivan Meštrović è stato, invece, uno scultore croato naturalizzato statunitense, considerato dal grande Rodin “il più grande fenomeno tra gli scultori” contemporanei. Alcune delle sue sculture più conosciute si trovano a Zagabria (Josip Juraj Strossmayer, Nikola Tesla, Storia dei croati, Domagojevi strijelci) a Spalato (Grgur Ninski, Marco Marulo), nell’Lovćen (il mausoleo), a Belgrado (Gratitudine alla Francia, Nikola Tesla), e presso il Niagara Falls State Park (Nikola Tesla), mentre la maggior parte delle sculture di Meštrović si trova nella Galerija Meštrović e al Meštrovićev Kaštelet di Spalato.

– Lidia Marino –

 

Rispondi