6 grandi vantaggi di possedere un eBook reader

Nell’ultimo anno, i 2/3 degli italiani hanno preferito gli eBook ai libri in formato cartaceo, e molte persone avverse alla lettura in digitale sono “passate al Lato Oscuro della Forza”. Complici i vari lockdown, il maggiore tempo libero, lo spazio mancante, l’aumento del prezzo dei libri cartacei e lo stravolgimento dei nostri ritmi, che portano alcuni di noi a leggere di notte (il che non sempre si può fare con la luce accesa). Si può leggere su hdblog.it che, rispetto al 2019, l’interesse degli italiani per gli eBook reader è aumentato del 79,5%. Una cifra astronomica, considerando che un eBook reader è un investimento: è un apparecchio elettronico che ha bisogno di cura, di manutenzione e – soprattutto – di essere usato.
Scopriamo insieme quali sono i vantaggi di possedere un eBook reader.

1) Il risparmio (di soldi e spazio).
Il prezzo di un eBook è nettamente inferiore al prezzo di un libro in formato cartaceo, perché vengono meno i costi di stampa e di distribuzione. Facciamo un esempio pratico: Il ciclo completo del Re in Eterno di T.H. White, edito da Mondadori, in libreria costa 28€. Negli store digitali, in formato cartaceo, costa 26,60€ perché viene applicato il 5% di sconto. In formato Kindle, invece, costa 14,99€. La metà. Considerando, poi, che si tratta di una tetralogia, certamente il formato cartaceo non sarà dei più leggeri. Il Kindle, invece, pesa meno di 170 grammi! Di conseguenza, con un eBook reader si risparmia notevolmente, in tutti i sensi.

2) Lo schermo opaco e la luce frontale.
Ciò che differenzia un eBook reader da un semplice tablet è lo schermo opaco e il tipo di tecnologia utilizzata, ovvero l’e-ink. Citando un nostro vecchio articolo, “l’e-ink, inchiostro elettronico installato su una serie di particelle interne allo schermo,[…] grazie ad un sofisticato meccanismo interno compone un testo nuovo ogni volta che si gira pagina. L’inchiostro elettronico è, appunto, inchiostro, e l’occhio umano può leggere tanto l’inchiostro su carta quanto l’inchiostro contenuto all’interno di uno schermo opaco.” (https://youpopcorn.net/libro-vs-e-book-pro-o-contro/). In buona sostanza, l’e-ink permette che l’occhio non si stanchi durante la lettura, e quindi si può andare avanti a leggere per ore e ore (anche senza occhiali, in caso di emergenza!). Inoltre, grazie alla luce frontale integrata dalla luminosità regolabile, si può utilizzare l’eBook reader a tutte le ore del giorno.

3) La dimensione regolabile dei caratteri.
Sembra una cosa scontata, ma non lo è. Molti amanti della lettura sono ipovedenti, oppure non sono così fortunati da avere 11/10. E da occhialuta ex purista del cartaceo, posso dire che alcune edizioni cartacee (specialmente quelle economiche) sono ostiche non tanto per la prosa, quanto per i caratteri minuscoli. Con un eBook reader, questo problema non si pone.

4) Dizionari, Traduzioni e Wikipedia.
Una volta acquistato un eBook, il Kindle rileva la lingua in cui è stato scritto e scarica in automatico un dizionario monolingue. La quantità di dizionari dipende dalla quantità di lingue presenti in libreria: se leggete in italiano, scaricherà lo Zanichelli, se leggete anche in inglese, scaricherà anche l’Oxford, e così via. Oltre a fornire questo servizio, i dizionari scaricati in automatico sono eccellenti.
Ogni volta che volete conoscere il significato di una parola, vi basterà selezionarla per poterne leggere la definizione sul dizionario, su Wikipedia e, se necessario, anche la traduzione. È un servizio di cui sarà difficile fare a meno, una volta provato.

5) La batteria e la memoria.
La batteria del Kindle Paperwhite, il modello intermedio di eBook reader offerto da Amazon, dura 6 settimane con mezz’ora di lettura al giorno e luminosità impostata a 13 (quasi il massimo) e connessioni disattivate (ovvero in modalità aeroplano). Inoltre, la memoria del Kindle (prendendo in considerazione il modello Paperwhite da 8GB) può contenere oltre 500 libri da 600 pagine ciascuno. In altre parole, non resterete mai ad occhi asciutti, e non dovrete preoccuparvi di portare il caricatore sempre con voi.

6) L’aspetto ecologico.
Il dibattito ecologico è una questione complessa, dal momento che i libri cartacei sono beni interamente riciclabili, mentre il Kindle è di plastica. Ma il Kindle, se usato come si deve, è più ecosostenibile del cartaceo.
“Le emissioni di CO2 provocate da un lettore eReader nel corso del suo intero ciclo di vita […] vengono ammortizzate in un anno di uso, al risparmio che nasce dalla rinuncia ai volumi cartacei: tale risparmio viene calcolato in circa 168 kg di CO2 all’anno, che equivalgono alle emissioni provocate dalla produzione e dalla distribuzione di 22,5 libri.” (fonte: ecoglobo.it). Secondo il Book Industry Environmental Council, il frequente uso di eBook porterà a una riduzione delle emissioni del settore librario dell’80% nel 2050.

L’intenzione di questo articolo non è convincere i nostri lettori a “convertirsi” alla lettura in digitale, ma a invitarli a riconsiderarla e a non demonizzarla. Un libro resta un libro, che sia stampato o letto su uno schermo. L’importante è leggere.

– Letizia Colucci –

Rispondi