50 sfumature di… piselli

Eccoci già alla terza puntata di questa mini – golosa – rubrica, dedicata oggi agli amanti di quei deliziosi legumi primaverili, per cui, lasciatevelo dire, la dimensione conta, eccome: più sono piccini, più sono dolci e tenerelli, ed è così che ci piacciono.

Oggi li proviamo alla francese, li faremo adagiati in un letto di vellutata, li gusteremo ubriachi, perché ci piace variare e vogliamo scoprire le 50 sfumature di…piselli, per una giornata all’insegna del gusto!

PISELLI RICCHI ALLA FRANCESE

1

La cucina francese è ben nota per il suo amore verso i piselli:

  • 500 g di pisellini freschi
  • Un cuore di iceberg
  • Un bicchiere pieno di brodo vegetale
  • 5 cipollotti
  • Prezzemolo tritato
  • 2 spesse fette di pancetta o guanciale
  • Un cucchiaio di farina
  • sale e pepe

Tagliate  a cubetti la pancetta e fatela rosolare nella padella finché non diviene croccante; sollevate i cubetti e rosolate nel grasso della pancetta i cipollotti tagliati grossolanamente. Aggiungete i pisellini e il cuore di lattuga, tagliato a pezzettoni, e bagnate con il brodo, coprite e fate cuocere a fuoco dolce per circa 15-20 minuti; con un setaccio cospargete sul tutto un cucchiaio di farina, mescolando e amalgamando per bene, in modo da rendere il tutto cremoso, salate e pepate, cospargete di prezzemolo. Bon appétit.

VELLUTATA DI PISELLI E ASPARAGI

2

Ottima prima portata, buona e salutare; se la fate appena più densa, potrete adagiarci sopra gamberi o capesante scottate e farà un figurone.

  • 150g di asparagi
  • 2 zucchine francesi (non romane)
  • 200 g di piselli congelati
  • 1 porro piccolo o una cipolla grande
  • 500ml di brodo vegetale
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe

Tagliate a fette il sottili il porro e scottatelo in acqua bollente. In una pentola fonda, rosolatelo nell’olio, poi aggiungete la zucchina a cubetti e i pisellini, coprite con brodo vegetale e fate sobbollire. In un pentolino, lessate gli asparagi appena, tagliateli a pezzetti e tenete da parte le punte, poi  unite il resto degli asparagi, compreso il loro brodo, alle verdure; aggiungete brodo man mano che si asciuga. Tenete presente che le zuppe più si cuociono e più buone e saporite diventano. Quando riterrete che il tempo di cottura sia stato sufficiente, frullate il tutto con un minipimer: se desiderate un piatto più cremoso, aggiungete del brodo, se invece è troppo poco denso, lasciate cuocere di più sul fornello. Salate, pepate e decorate con le punte di asparago; cospargete generosamente di olio extravergine.

PISELLI UBRIACHI

3

Contorno particolare per una serata fuori dagli schemi.

  • 250g di pisellini fini
  • 1 scalogno
  • 40g di burro
  • 100 ml di panna (fresca, non da cucina!)
  • 1 bicchiere di vino rosso corposo
  • Sale, pepe, noce moscata

Tagliate lo scalogno a lunghi listelli e soffriggetelo nel burro, unite poi i pisellini; aggiungete il vino e fate sfumare, per ultimo versate la panna e lasciate qualche minuto sul fuoco, per far rapprendere il sughetto. Salate, pepate, condite con una generosa spolverata di noce moscata.

Buon appetito!

– Mangoberry – 

 

Rispondi