20 lezioni che abbiamo appreso dalle pubblicità

01Ogni volta che guardiamo una qualsiasi cosa alla televisione, ci ritroviamo sempre contro uno scoglio importante: quando c’è la pubblicità, cambiamo canale o aspettiamo? Io vi dico che non dovete mai cambiare canale. Perché le pubblicità sono degli sketch divertenti, che vi mostrano cose nuove da comprare o che vi ricordano momenti della vostra vita, certo, se escludiamo le pubblicità insensate dei profumi e quelle psichedeliche delle macchine. Spesso abbiamo canticchiato i loro indimenticabili jingle o ne abbiamo ripetuta una frase. Capita spesso che le pubblicità creino una serie più avvincente dell’ultima stagione di Squadra di Polizia o che lascino messaggi più pacifisti dell’ultima Miss Italia. Ma, soprattutto, esse sono veri e propri cortometraggi istruttivi, che insegnano come vivere la propria vita nel modo giusto. Non ci credete? Eccovi 20 lezioni che abbiamo appreso dalle pubblicità:

1) La giusta scelta dello strumento, perché non serve un pennello grande, ma un grande pennello;

2) Dare merito a chi lavora, perché Giovanna è brava a mettere il silicone e deve essere apprezzata;

3) Per dare sicurezza ai propri clienti, basta disegnare un cerchio e dirgli che è tutto intorno a loro;

024) Se Amadori dice che il pollo è buono, credete alla sua parola;

5) Per conquistare una donna, basta origliare le sue telefonate e farsi trovare davanti alla porta di casa sua dicendo mellifluamente “Buonasera!”;

6) Nespresso, What else;

7) Il 99% delle mucche fa “Mu” e solo l’1% fa “Mu Mu“;

8) Il lilla invoglia a mangiare cioccolata;

9) Le persone più beate e felici sono quelle che si fanno il sofà;

10) Le signore con l’autista non hanno proprio fame, ma più voglia di qualcosa di buono;

11) Se l’Uomo del Monte dice , è fatta;

12) Esiste il feticismo di chi fa l’amore con il sapore;

13) Molte ragazze dello spettacolo bevono tanto e vanno tanto in bagno (a fare plìn plìn);03

14) Per fare la 110 ad ostacoli, bevi tanto Olio Cuore;

15) La Lola fa un latte pazzesco;

16) Ah, ma è Ronco e Sancrispino fa il vino buono;

17) A Parma, tutti corrono quando arriva il marino;

18) Ci sono tre tipi di prosciutto: crudo, cotto e Granbiscotto (che poi è cotto);

19) Ci sono tre tipi di acqua: liscia, gassata e Ferrarelle (che poi sarebbe frizzante);

20) San Pietro ama il caffè.

E voi quante altre lezioni di vita avete appreso dalle pubblicità?

– Giorgio Correnti –

Rispondi