Vogue dedica un numero speciale ai 60 anni di carriera di Mina

L’edizione italiana della celebre rivista di moda e costume Vogue dedica un numero speciale ai 60 anni di carriera di Mina. La rivista sarà disponibile nelle edicole il prossimo mese di ottobre e andrà a celebrare la storica voce della Tigre di Cremona. Si parlerà del talento della cantante intramontabile, ma sotto un punto di vista prettamente stilistico: a parlare, tra i tanti, anche Massimiliano Pani, il figlio, che con una nota inedita rifletterà sul rapporto intercorso tra la madre e il mondo della moda: “Mina ha influenzato il costume. Già dagli inizi, le ragazze la presero a modello pettinandosi, truccandosi e vestendosi come lei, cercando di assomigliarle”, scrive Pani, “Poi, dopo il ’78, la sua immagine è passata solamente attraverso le copertine dei suoi progetti musicali. Con Mauro Balletti ha costruito per eccesso e per sottrazione un infinito ‘photo book’ di Mine-nonMine. Proprio con Mauro siamo andati, mesi fa, da Vogue Italia per proporre una collaborazione che vertesse sul lavoro di ‘Mina e l’immagine'”.

Il direttore di Vogue Italia, Emanuele Farneti, ha spiegato lo speciale proprio ponendo l’accento sull’importanza non solo di celebrare la Mina cantante, ma anche la Mina straordinaria creatrice di immagine, e l’impatto che ha avuto sul mondo della moda, del beauty, della cultura pop in generale. “Abbiamo così chiesto a una serie di fotografi e stylist, italiani e non, di lavorare sulle sue referenze: ne è uscito un numero monografico di incredibile varietà, a conferma di quanto fertile sia il suo immaginario. La cosa che mi è piaciuta di più? Che l’operazione non ha nulla di vintage, ma è anzi totalmente contemporanea”. Non mancheranno dunque volti della moda che per l’occasione prendono le sembianze della cantante: una serie di top model di fama mondiale e di fotografi popolarissimi nel mondo del fashion in una serie di ricostruzioni dei vari look adottati dall’artista nel corso degli anni.

Lo speciale non sarà solo fotografico, ma includerà anche cento pagine di testi inediti curati da – tra gli altri – dal direttore di W Magazine Stefano Tonchi, dal direttore creativo Giovanna Battaglia, dal fashion editor George Cortina, dall’artista islandese Ragnar Kjartansson, dal casting director Piergiorgio Del Moro, dalla make up artist Fulvia Farolfi e dal giornalista Angelo Flaccavento.

– Lidia Marino – 

Rispondi