Storie e magie del Ramen (con Ricetta)

.1Negli ultimi anni, siamo invasi da un amore sempre più forte verso la cucina del Sol Levante. E non è solo il sushi, ma anche un piatto molto famoso anche qui da noi grazie ai manga e gli anime (i fumetti e cartoni animati giapponesi): il Ramen.

Questo è un piatto tipicamente giapponese – anche se di origine cinese – a base di tagliatelle di frumento in brodo di carne e/o di pesce. Gli ingredienti principali sono salsa di soia, miso, maiale, alghe marine secche, cipolla verde e, a volte, mais. Gli ingredienti cambiano a seconda delle varianti, che sono molte, a seconda del tipo di ramen preferito (carne o pesce o anche vegetariano) e degli influssi regionali o nazionali (esempio, la versione cinese).

02Poi, nel 1958, Momofuku Ando inventò le tagliatelle istantanee o ramen istantaneo: una forma del ramen essiccato, che permette di preparare il piatto aggiungendo, alle tagliatelle e alle erbe o sapori in polvere, soltanto dell’acqua bollente. Questo ha rivoluzionato la cultura giapponese, che ha indicato tale invenzione come la più grande del XX secolo, ma sta cambiando anche la nostra. Sono entrati da noi soprattutto grazie all’anime Naruto, ed i suoi ramen istantanei che hanno spopolato nelle svariate fiere del fumetto. Poi sono arrivati anche ramen di stampo più commerciale, ma è possibile trovare anche versioni in commercio nel paese nipponico.

Ma sappiamo tutti che, le cose fatte in casa, sono le migliori. Quindi vediamo una ricetta.

Ingredienti:
– 300 gr di lonza di maiale in unico pezzo
– 320 gr di noodles di riso
– 4 uova
– 1 cucchiaino di zenzero in polvere
– 20 ml di salsa di soia
– 20 gr di pasta di miso
– Sale
– 1 cucchiaino di aglio in polvere
– 1 cipollotto
– Olio extravergine di oliva
– 1 lt d’acqua
– Alghe nori (a piacere)
– Alghe wakame (a piacere)

03Partiamo subito con la cottura della carne: mettete la lonza in un tegame con un filo d’olio d’oliva e fatela rosolare bene da entrambi i lati. Fate smufare con pochissima acqua e poi inserite la carte nel forno per 30/40 minuti a 170 gradi. Estraetela e tagliatele a fettine da 1 a 2 centimetri e tenetela a caldo – lasciandola nel forno spento o coprendola con un panno caldo e umido.

Mentre cuoce la carte, iniziate a preparare il brodo. In una pentola molto grande, mettete abbondante acqua, la pasta di miso, la salsa di soia, lo zenzero e l’aglio in polvere. Una volta raggiunto il bollore, lasciate ancora sul fuoco per 10 minuti, prima di spegnerlo e poi filtrarlo.

Preparate le uova: non dovranno essere completamente sode, ma il tuorlo dovrà rimanere un po’ morbido. Per farlo, inserite le uova in acqua fredda e, una volta raggiunto il bollore, lasciatele in acqua per soli 5 minuti. Poi tiratele fuori e lasciatele sotto l’acqua corrente.

Prendete i noodles secchi e passate all’assemblaggio del ramen. Mettete il brodo nelle varie ciotole da portata, aggiungete i noodles, una fetta di carne e un uovo, tagliato esattamente a metà. Aggiungete alghe nori e alghe wakame a vostro piacere, poi il cipollotto affettato sottilmente e, se volete, un cucchiaino di semi di sesamo.

Servite ben caldo e itadakimasu.

– Giorgio Correnti –

 

Rispondi