Star – Il nuovo brand della Disney

Ormai se ne parla da settimane, se non da mesi: il 23 febbraio (in pratica martedì prossimo) uscirà sul sito Disney di streaming Disney+ un nuovo brand chiamato Star. Questo brand si va ad aggiungere a quelli già posseduti dalla “casa dei sogni” come Pixar, Marvel, Star Wars, National Geographic, ESPN e tanti altri. L’obiettivo? Ampliare il roaster di prodotti del servizio in streaming e proporne tanti altri nuovi ed originali. Andiamo, però, a parlarne più dettagliatamente.

Cos’è veramente Star?

Da quando Disney+ ha aperto i battenti in America e nel mondo, una cosa su tutte si è evidenziata: le proposte del servizio streaming Disney presentava prevalentemente film e serie tv family friendly, andando a diminuire il bacino di utenze possibili. Per questo, a parte gli amanti dei brand Disney, molti sono stati restii all’abbonarsi al servizio. Nei mesi, Disney+ ha provato ad attirare utenti con l’acquisizione di vari film e serie tv non Disney. Per esempio, in Italia hanno acquisito i diritti di film italiani di Aldo, Giovanni e Giacomo o Bud Spencer e Terence Hill. Ma c’era già qualcosa che bolliva in pentola: la Disney non avrebbe mai aperto un portale se non avesse avuto un piano per espandere gli utenti abbonati. Star nasce proprio per questo: aumentare il numero di prodotti disponibili su Disney+ con Film e Serie TV edite o inedite che siano meno family friendly.

Cosa porterà Star all’apertura?

Star entra a gamba tesa con un’enorme numero di nuove proposte, tra serie e film. Infatti, all’apertura, troveremo 42 serie tv, 249 film e 5 nuovi prodotti originali chiamati Star Original. Alcuni esempi? Tra le serie tv troveremo tutte le puntate di How I Met Your Mother, Scrubs, Buffy l’Ammazzavampiri, Blackish, Modern Family, I Griffin, Glee, X-Files, Ugly Betty, La vita secondo Jim, 24 e Lost. Tra i film, troviamo tutta la serie di Alien, di Die Hard, di Maze Runner o di Planet of the Apes, più varie pietre miliari come Anna and the king, Pretty Woman, Australia, La guerra dei Roses, Grosso guaio a Chinatown, Ladyhawke, Robin Hood e Titanic. Troveremo anche blockbuster come i due film di Deadpool, i due di Indipendence Day e Logan e film divertenti come Hot Chick, Oggi sposi… niente sesso o Uno sbirro tuttofare. Per quanto riguarda gli Star Original, quelli che troveremo sin dall’inizio saranno Love, Victor, Solar Opposites, Big Sky, Godfather of Harlem ed Helstrom.

Cosa ci aspetta nel futuro di Star?

Il progetto è quello di lanciare circa 4000 puntate di serie originali e circa 600 film originali in tutto il mondo, sfruttando anche registri, sceneggiatori ed attori non americani. Per esempio, in Italia sono già partiti due progetti importanti: la serie tv basata su Le Fate Ignoranti, film del 2001 di Ferzan Özpetek, e la quarta stagione dell’amata e sfrontata serie Boris. La prima serie sarà composta da circa 8 episodi da 50 minuti l’una, ripercorrendo la storia del film, ma ampliandola con introspezioni ed approfondimenti. Alla regia ci sarà sempre Ferzan Özpetek che si dividerà il compito con Gianluca Manzella, mentre ancora non sono stati nominati i membri del cast. Per quanto riguarda Boris, conosciamo già tutti sia la serie, che i suoi interpreti. Sarà divertente scoprire come porteranno avanti questa serie irriverente, soprattutto dopo aver visto il “trailer” molto homemade dove René Ferretti (interpretato sempre da Pannofino) risponde a varie telefonate negando la vera realizzazione della serie.

Come andrà questo Star? Solo il tempo ce lo saprà dire. Per ora è estremamente chiaro che Disney è pronta a fare la guerra a Netflix ed Amazon Prime, implementando il proprio servizio streaming.

E con questo, buona visione.

– Giorgio Correnti –

Rispondi