Spettacoli della Stagione 2018-2019 al Teatro Brancaccio di Roma

Siamo di nuovo in quel periodo dell’anno in cui è bello documentarsi sulle programmazioni dei teatri: iniziamo con gli spettacoli della Stagione 2018-2019 al Teatro Brancaccio di Roma.

IL CIRCO DEGLI ORRORI (5 – 21 Ottobre)

Spettacolo sconsigliato ai minori di 12 anni, dai numeri che si susseguono veloci, con le atmosfere dei racconti dell’orrore, ma con una ben visibile vena umoristica. Il pubblico verrà traghettato da uno strano personaggio – che ricorda Nosferatu – nel mondo inquietante del circo degli orrori, abitato da morti viventi, acrobati che sembrano usciti da un rito voodoo, un dislocatore indemoniato in attesa dell’esorcista, killer clown dall’aspetto non proprio tranquillizzante ma sempre assai comico, vampiri. The Circus Of Horrors è nato in Inghilterra nel 1995 grazie a una fortunata idea di “Doctor John Haze”. L’enorme successo della versione Inglese ha dato spunto a varie compagnie Europee di mettere in scena spettacoli a tematica Horror, così dal 2000 sono nati circhi horror in Spagna, Germania, Austria, Francia e per ultima l’Italia.

DIAMOCI UN TONO (21 Ottobre)

Dopo il successo di Edoardo Ferrario Show, il comedian romano torna sui palcoscenici più importanti d’Italia con Diamoci un tono, il suo nuovo one man show satirico. In oltre un’ora di monologhi, Ferrario si interroga sul proprio rapporto con lo sport, l’amore, l’alimentazione sana, la politica, i viaggi, la nuova musica italiana e tanti altri argomenti comuni. Ferrario è uno zeitgeist generazionale che dimostra che per far sorridere non bisogna trasformarsi in capipopolo – Claudio Cerasa, Il Foglio. Edoardo Ferrario è capace di cogliere dalla strada, da libri e mass media «figure-tipo» di tutti i giorni come personaggi famosi del presente e del passato, per elaborarli con un mix di psicologia e umorismo e interpretarli in modo intelligente quanto esilarante – Annamaria Greco, Il Giornale

SHAKESPEARE IN LOVE (dal 24 Ottobre all’11 Novembre)

A tre anni dal grande successo di Londra, arriva finalmente in Italia Shakespeare in love! L’adattamento teatrale del capolavoro vincitore di 7 premi Oscar, con protagonisti Gwyneth Paltrow e Joseph Fiennes, è una commedia degli equivoci, rocambolesca ed esilarante, in cui vedremo nascere direttamente dalla penna di William Shakespeare una delle storie d’amore più famose del mondo, quella tra Romeo e Giulietta. Ma Shakespeare in love non è soltanto una commedia romantica, è uno spettacolo che affascina anche per la suggestiva rappresentazione di un mondo teatrale, allora come oggi, sempre alle prese con la follia degli artisti, il cinismo del potere e la magia della scena.

UP & DOWN (6 Novembre)

Paolo Ruffini va in scena con degli attori con la Sindrome di Down, affrontando insieme a loro significato della parola “disabilità”, fino a dimostrare che la loro dovrebbe definirsi “Sindrome di UP”! Lo scheletro dello spettacolo è costruito sull’intenzione di Paolo Ruffini di realizzare un  One Man Show, con imponenti scenografie ed effetti speciali. Parte però una sequela di boicottaggi e interruzioni in cui gli attori fanno irruzione, dimostrando di essere molto più abili di lui.

UNA VITA DA ZINGARA (7 Novembre)

Una vita da Zingara è un “One Iva Show” ma anche uno spettacolo che racconta ricordi familiari e aneddoti inediti di un’artista che non ha mai dimenticato il suo passato. Con la formula del teatro canzone, dove alla parola si alterna la musica, si rivive il percorso di una della cantante italiana, dalle prime tournée in Giappone e in Russia, ai grandi incontri, come quello col poeta Giuseppe Ungaretti, fino a successi come, appunto, Zingara. Iva è accompagnata da un’orchestra dal vivo e da immagini della sua vita artistica proiettate su un mega schermo.

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA (dal 22 Novembre al 2 Dicembre)

Alessandro Longobardi riporta sulle scene una delle più amate commedie musicali italiane, di Pietro Garinei e Sandro Giovannini, scritta con Jaja Fiastri, protagonisti insuperati di un’epoca leggendaria per il teatro italiano. Le musiche, composte da Armando Trovajoli, hanno incantato intere generazioni. Rappresentata per la prima volta nel 1974, fu un successo senza precedenti, con centinaia di migliaia di spettatori entusiasti, affermandosi anche sulla scena internazionale con oltre 30 edizioni e circa 15 milioni di spettatori.

CENERENTOLA ON ICE (Dal 15 Gennaio al 20 Gennaio)

Arriva in Italia un nuovo elettrizzante spettacolo di The Imperial Ice Stars, la più famosa compagnia di danza su ghiaccio: “Cenerentola On Ice” sarà in scena dal 15 al 20 gennaio 2019 a Roma, sul palco del Teatro Brancaccio, trasformato per l’occasione – grazie a un sofisticato impianto tecnico – in una grande pista di pattinaggio.  “Cenerentola On Ice” è stata ideato e coreografato dal premiato regista di spettacoli su ghiaccio Tony Mercer, in collaborazione con tre degli allenatori di pattinaggio più stimati al mondo: Evgeny Platov, doppia medaglia d’oro olimpica e quattro volte campionessa mondiale e i campioni mondiali di danza su ghiaccio 2006 e 2007 Albena Denkova e Maxim Staviski.

LA PICCOLA BOTTEGA DEGLI ORRORI (dal 23 Gennaio al 10 Febbraio)

La piccola bottega degli orrori è un musical cult del 1982 basato sull’omonimo film del 1960 diretto da Roger Corman, le cui musiche e canzoni (le più famose Skid Row”, “Somewhere That’s Green”, “Suddenly Seymour” e “Little Shop of Horrors”) sono composte da Alan Menken su testi e libretto di Howard Ashman. Il debutto mondiale avvenne il 6 maggio 1982 al Works Progress Administration Theatre a New York per poi spostarsi il 27 luglio 1982 all’Orpheum Theater (Off-Broadway). Questa produzione fu diretta dallo stesso Ashman e ricevette critiche molto positive vincendo diversi premi sia a New York che a Londra. Quando chiuse, dopo 2.209 repliche, era al terzo posto come musical più a lungo rappresentato nella storia dei teatri Off-Broadway. Il debutto in un teatro di Broadway avvenne solo molti anni dopo, precisamente il 2 ottobre 2003 al Virginia Theater, dove rimase in scena per quasi un anno. Nel 1986 ne venne fatta una trasposizione cinematografica con la regia di Frank Oz. Il film ottenne due candidature agli Oscar: miglior canzone originale (“Mean Green Mother from Outer Space”) e migliori effetti speciali.

GIORGIO MONTANINI (11 Febbraio)

Montanini, con la sua stand up comedy, spara sul buonismo degli italiani e lo distrugge. Una satira feroce, politicamente scorretta che caratterizza tutti gli spettacoli del comico più sagace e sferzante della nuova scena italiana.
“Evviva. Era dai tempi di Luttazzi che la satira non aveva la ferocia che le compete. La ferocia dei latini: distruggere dalle fondamenta il potere costituito. (…) Montanini ha un’intelligenza squisita e raffinata, coperta da una spazzatura lessicale. Usa il cannone e non il fioretto. Ma, mentre parla di centro e periferia, capiamo che il vero punto dove stare è là dove Brecht diceva che i posti non erano occupati: dove c’è ingiustizia. Questa è militanza, questo è quell’anticlericalismo di cui Montanini auspica un ritorno sincero.” (L’Arena)

DESTINATI ALL’ESTINZIONE (dal 12 al 17 Febbraio) 

C’è chi parla con il cane e lo fa mentre lo veste, c’è chi guida mentre manda messaggi con il cellulare e c’è chi vuole fare la rivoluzione ma la fa solo su Facebook, c’è chi parcheggia la macchina nel posto riservati ai disabili “tanto sono 5 solo minuti”. C’è chi festeggia il complemese, chi dice ciaone e chi fa l’Apericena. Ma soprattutto c’è chi crede che la terra sia piatta e probabilmente si è anche convinto che la colpa sia di Silvio. Sono questi i piccoli segnali che fanno presagire un ritorno… quello dei Dinosauri. Amici miei, che ci piaccia o no, siamo “DESTINATI ALL’ESTINZIONE”.

INSOMNIA (dal 18 al 20 Febbraio)

Beppe Grillo ritorna a teatro con il suo spettacolo Insomnia. Un viaggio nella vita del comico che dal mondo dell’informazione auspica un ritorno a un sistema più percettivo, primordiale, istintivo. Grillo si racconta in uno spettacolo intimo e autentico, prendendo in contropiede ancora una volta tutti quelli che lo vogliono dipingere diverso da quello che è. Immancabile il riferimento agli eventi dell’attualità più recente filtrati dalla sua pungente ironia.

PERCHÉ MI STAI GUARDANDO? (21 Febbraio)

Angelo Duro è un comico che da mesi entra nei pc, colpendo il pubblico con i suoi video in cui dice quello che pensa con la sincerità di un bambino, con cui tratta anche argomenti scottanti, come l’omofobia e il razzismo. Nello spettacolo racconta la storia di come ha dovuto reagire alle fregature e alle ingiustizie della vita, scegliendo di diventare cattivo. In un’ora e mezza analizza a modo suo la realtà di ieri e di oggi, l’uomo e la donna, gli animali e la natura, il presente e il futuro.

LA BIBBIA RACCONTATA NEL MODO DI PAOLO CEVOLI (25 Febbraio)

La Bibbia. Il Libro dei Libri. Il Best Seller dei best sellers.
Da tutti conosciuto anche se forse non da tutti letto. Ma sicuramente, anche quelli che non l’hanno mai sfogliato, hanno qualche nozione di Adamo ed Eva, Caino e Abele, Noè e l’arca ecc ecc… Paolo Cevoli vuole rileggere queste storie come una grande rappresentazione teatrale dove Dio è il “capocomico” che si vuole rappresentare e far conoscere sul palcoscenico dell’universo. Dio è il “Primo Attore” che convoca come interpreti i grandi personaggi della Bibbia. E forse anche ognuno di noi è protagonista e attore e può scoprire anche l’ironia e la comicità di quella della Grande Storia.

WE WILL ROCK YOU (dal 27 Febbraio al 3 Marzo)

We Will Rock You, lo spettacolo con i più grandi successi dei Queen e tra i musical più rappresentati al mondo, fa tappa a Roma dal 27 febbraio al 3 marzo al Teatro Brancaccio. Non si tratta di una replica del precedente spettacolo, ma di una nuovissima produzione concepita appositamente per il nostro Paese da Claudio Trotta per Barley Arts. Pur mantenendo la storia, i personaggi e le musiche originali, che verranno eseguite dal vivo, questo è un nuovo allestimento, attento a sottolineare l’aspetto politico, attuale e visionario alla base del musical e completamente rinnovato sotto ogni aspetto: dalla Regia, affidata al candidato Lawrence Olivier Award Tim Luscombe, alla Scenografia concepita da Colin Mayes, fino alle Coreografie curate da Gail Richardson. La Direzione Artistica è affidata a Valentina Ferrari, già confermata nel ruolo di ‘Killer Queen’, mentre Riccardo Di Paola è alla Direzione Musicale e Cristina Trotta il Produttore Esecutivo. E per l’occasione anche il cast sarà totalmente rinnovato.

PRISCILLA LA REGINA DEL DESERTO (dal 7 Marzo al 31 Marzo)

A grande richiesta “Priscilla La Regina del Deserto” il musical dei record! torna nei migliori teatri d’Italia e sarà a Roma al Teatro Brancaccio da marzo 2019 nella travolgente versione con orchestra dal vivo!
Tratto dall’omonimo film cult ” Le Avventure di Priscilla La Regina del Deserto” – vincitore di un Premio Oscar e del Grand Prix Du Publique al Festival di Cannes – Priscilla è una travolgente avventura “on the road” di tre amici che, a bordo di un vecchio bus rosa soprannominato Priscilla, partono per un viaggio attraverso il deserto australiano alla ricerca di amore e amicizia, finendo per trovare molto di più di quanto avessero mai immaginato! Un musical sfavillante con oltre 500 magnifici costumi, una sceneggiatura esilarante ed una intramontabile colonna sonora che include 25 strepitosi successi internazionali, tra cui “I Will Survive”; “Finally”; “It’s Raining Men” e “Go West”.

GERONIMO STILTON NEL REGNO DELLA FANTASIA (10 Marzo)

Dopo il grande successo internazionale e i sold out delle passate stagioni in tutta Italia, torna Geronimo Stilton nel Regno della Fantasia – Il Musical. “Geronimo Stilton nel Regno della Fantasia – Il Musical”, una produzione All Entertainment su licenza esclusiva di Atlantica Entertainment, è un musical fedelmente tratto dall’omonima serie best seller edita da Piemme e famosa in tutto il mondo. Lo show, che ha conquistato il pubblico dei grandi teatri italiani, racconta le avventure di Geronimo Stilton che insieme a gnomi, folletti e draghi, dovrà salvare la Regina delle Fate Floridiana. Un viaggio fantastico in mondi dove i sogni e la fantasia sono il tema principale di una storia che alterna momenti di puro divertimento a musica, colori, emozioni e personaggi fantastici. Un’esperienza indimenticabile per tutti i bambini, da 0 a 99 anni! Lo spettacolo è interamente cantato dal vivo.

MA VOI… COME STAI? (18 Marzo) 

Anna Maria Barbera torna in uno spettacolo, rivolgendosi al suo pubblico, con l’ironia profonda che la contraddistingue, il tutto incentrato sulla tecnologia e il ruolo che questa ha assunto nella vita di tutti i giorni.

LA DIVINA COMMEDIA (dal 1 al 7 Aprile) 

La Divina Commedia Opera Musical è composta da Marco Frisina, noto compositore italiano, che in questo allestimento miscela molti stili musicali, accompagnando l’incedere della narrazione in modo ricco, molteplice e poliedrico. La regia è stata affidata ad Andrea Ortis, firma attenta ed eclettica di un restyling coraggioso e profondo che sviluppa una costruzione drammaturgica dall’animo multiforme.

BEETHOVEN NON È UN CANE  (8 Aprile)

Paolo Migone, il folle con le cuffie, a teatro con la pala e le maniche tirate su per riesumare una musica classica ancora viva. Parlerà di Lei, della sua forza, della sua dolcezza: vi farà ridere con aneddoti sulle famiglie di questi Geni e parlerà di loro, di questi grandi compositori, dei loro amori, delle loro passioni e dei loro drammi, parlerà del rapporto complicato che avevano col potere, con l’annoiata committenza della Chiesa e della Nobiltà … perché in qualche modo dovevano pur campare… e a quel punto potrebbe anche succedere un miracolo: potrebbe succedere che un bambino dopo lo spettacolo, il giorno dopo chiuso nella sua cameretta per non essere visto, digiti su youtube: B A C H – cerca.

– Lidia Marino – 

 

Rispondi