Rubrica – Wolfgang Amadeus Mozart

1Wolfgang Amadeus Mozart e forse il principale autore della musica classicismo viennese. La sua musica ha fatto scuola, pur non essendo, lui stesso, il tipo da seguire dettami fissi.

Mozart fu un vero prodigio, iniziando a suonare alla tenera età di 3 anni e compose i primi pezzi a 5 anni. Suo padre Leopold, già maestro nella corte del vescovo di Salisburgo, fu il primo a notare e a far migliorare la dote artistica del figlio. Pur mantenendo attiva la sua carriera di musicista, Leopold usò  gran parte delle sue energie e  finanze per supportare il figlio, insegnandogli l’arte e portandolo a suonare nelle migliori corti europee. Questo non gli impedì di suonare e comporre, ma fece frenare drasticamente la sua carriera musicale.

Nell’arco della sua vita, Mozart si fece conoscere sia per la sua parte che per gli stravizi. Per usare un paragone moderno, era una vera e propria rockstar. Oltre a 2comporre per alte personalità quali re e vescovi, ebbe una carriera anche da libero professionista, scrivendo opere anche per la gente comune. Il suo talento lo portò ad avere anche rivali in campo musicale, come il compositore Salieri. La loro rivalità la ritroviamo anche nel film Amadeus, anche se la vicenda cinematografica è un po’ romanzata rispetto alla realtà.

Tra le composizioni più famose di Mozart, troviamo molti pezzi per pianoforte o per piccoli gruppi di strumenti, ma anche composizioni orchestrali o corali come la famosa Messa da Requiem, suonata, per la prima volta, dopo la sua morte. Tra opere teatrali amiamo ricordare Le nozze di Figaro o il Don Giovanni, ma la lista delle sue composizioni è molto lunga, nonostante morì a soli 35 anni. Anche la sua morte è tagliata come fu la sua vita: venne seppellito in una canzone senza la presenza di familiari ed amici. Non ricevette l’estrema unzione e tutt’ora non si conosce la causa della sua morte, anche se esistono svariate congetture più o meno romantiche.

– Giorgio Correnti –

Rispondi