Rubrica – Il Classicismo in letteratura

1Come nell’arte e nell’architettura, anche nella letteratura, il classicismo nacque in contrapposizione all’opulenza barocca. L’ideologia del Classicismo in letteratura portava ad esaltate gli ideali delle civiltà antiche greche e romane, seguendo un canone artistico armonico e proporzionato.

Le prime ispirazioni classiche nella letteratura, si ebbero intorno all’XI e il XIX secolo, quando le menti più illuminate della letteratura iniziarono a ricercare la verità ed i precetti contenuti nelle favole classiche. Questi testi, erano tra i pochi ad essere rimasti dopo le invasioni barbariche. Molti testi, soprattutto quelli poemici, vennero ritrovati solo nell’Alto Medioevo e raggruppati nelle più prestigiose biblioteche europee. La Chiesa stessa, pur mantenendo un certo distacco da questi testi, ne riconosceva 2un non trascurabile livello di saggezza e sapienza.

Il ritorno al classico fu anche portato in auge dal mondo umanistico del ‘400, che vide nei testi antichi l’impersonificazione del rinnovamento umano. Durante questo periodo, non ci fu solo l’esplosione di opere poetiche ispirate all’età classica, ma anche un restauro e ristudio delle opere antiche, attraverso una metodologia filologica molto classica.

In Italia, il Classicismo ebbe nuova linfa nell’ideologia rinascimentale, dove i precetti dei canoni di bellezza classici seguivano molto la ricerca romantica della bellezza narrativa dell’epoca. In poeti rinascimentali ricercavano nel testi antichi quella perfezione che cercavano di ritrovare e riproporre. Anche il romanticismo, con la sua estetica narrativa ricercata, trovò nel testo classico un vero esempio di bellezza, instaurando il neoclassicismo letterario.

– Giorgio Correnti –

 

Rispondi