Rubrica – Church Window Cookies

Una delle maggiori particolarità dell’architettura gotica è senz’altro la presenza  dei vetri istoriati, ovvero grosse vetrate e rosoni fatti di vetro colorato, rappresentanti scene prevalentemente liturgiche. Queste vetrate creavano un’atmosfera più cupa: infatti, nonostante l’uso di molti colori, la luce filtrata da queste vetrate risultava attenuata e dava un aspetto più scuro e lugubre alle chiese gotiche. Queste vetrate sono per i pezzi d’arte e cercheremo di rappresentarle con questa ricetta: i Church Window Cookies.

1INGREDIENTI: mezza tazza di burro, una tavoletta di cioccolato al latte, cucchiaino di estratto di vaniglia, una tazza di noci tritate, due tazze di farina di cocco il pacchetto di marshmallow piccoli e colorati.

Facciamo sciogliere il burro e la cioccolata in un tegame a fuoco medio, mescolando fino ad avere un composto liscio ed omogeneo. Togliamo dal fuoco e aggiungiamoci l’estratto di vaniglia. Facciamo restringere ed inseriamo nel composto le noci tritate ed i marshmallow. Aggiungiamo anche metà della farina di cocco e creiamo due lunghi panetti cilindrici. Usiamo poi il resto del cocco per ornare i due panetti.
Lasciamo raffreddare nel frigorifero per circa un’ora e poi tagliamo i panetti in fette di circa 1 o 2 centimetri

Questa versione è molto americana, molto colorata e variopinta. Abbiamo, però, una versione più nostrana che ora vi mostro.

2INGREDIENTI: pasta frolla (potete farla o prenderla già pronta) e caramelle colorate (quelle dure e senza ripieno)

Con l’aiuto di un tritatutto (come anche un frullatore), tritiamo le caramelle quasi a polverizzarle. Su una spianatoia, stendiamo la pasta frolla fino ad uno spessore di circa 3 o 4 mm. Con il coltello o con l’aiuto delle formine da biscotti, tagliamo la pasta frolla in vari pezzi. Ad ogni pezzo, creiamo un buco al centro usando sempre formine più piccole o il coltello. Biscotti su una teglia foderata di carta da forno ed inforniamoli, lasciandoli cuocere a 175° fino ad avere una doratura leggera. Tiriamoli fuori e, con l’aiuto di un cucchiaio, versiamo il trito di caramelle nei fori dei biscotti. Rimettiamo i biscotti nel forno e lasciamo che le caramella si sciolgano. Infine togliamo li dal forno e lasciamoli raffreddare senza muoversi dalla teglia.

Questa seconda versione è meno variopinta di quella americana, ma l’effetto che danno le caramelle sciolte è molto più simile ad una vetrata colorata, con la sua trasparenza. Attenzione a mettere caramelle di colori diversi nello stesso biscotto: sciogliendosi, i colori tendono a mescolarsi e difficilmente riusciremo ad avere una “vetrata” variopinta.

– Giorgio Correnti –

Rispondi