Rubrica – 11 strumenti medievali oggi sconosciuti

Il medioevo è un periodo molto lungo della storia. La musica e l’arte medievale in genere è stata soggetta ad una grande influenza della Chiesa, con tanti stili simili e con una scarsa evoluzione delle arti. Esistono, però, parecchi strumenti ormai poco conosciuti che, in quell’epoca, erano molto utilizzati. Ecco una lista di 11 strumenti medievali oggi sconosciuti.

BUCIUM

01Questo strumento del nome molto ambiguo, era il progenitore del Corno alpino. Trattasi di un lungo strumento a fiato con boccio, utilizzato come accompagnamento per altri strumenti, creando un suono riempitivo, ma monodiaco. Era prevalentemente raffigurato in mano angeliche, come strumento delle schiere degli angeli e furono utilizzati, in versioni ridotte, come corni da guerra. Ora è uno strumento desueto, evoluto in vari strumenti diversi di più ampio utilizzo.

BUGLE

02Questo strumento è il progenitore di molti ottoni e trombe. È considerato una tromba naturale, in quanto non ci sono pistoni o altri artifici a modificarne il suono. Le note variavano a seconda della pressione e della vibrazione delle labbra del musicista. È l’ottone più semplice come conformazione, ma è tutt’altro che semplice da suonare. Veniva spesso utilizzato in guerra, seguito dal ritmo dei tamburi.

CIARAMELLA

03Questo strumento medievale, della famiglia degli oboi, era molto utilizzato nelle rappresentazioni orchestrali dell’epoca, ma, soprattutto, era utilizzato da pastori o bardi. È considerata la progenitrice della Zampogna, strumento tipico italiano, che si dice sia stata creata tramite l’accostamento di due ciaramelle.

CLAVICORDO

04Questo strumento è stato uno dei più utilizzati per più di quattrocento anni durante tutto l’arco del medioevo. È uno strumento a corde con tastiera, molto simile al clavicembalo ed al pianoforte. Si tratta di uno strumento portatile, anche se, per suonarla, aveva bisogno di un piano d’appoggio. Fu riportato in auge da Bach che vi scrisse alcune sonate.

DILRUBA

05Cugino del più famoso Sitar, questo strumento è molto caro alla tradizione indiana, tanto da venire ancora usata. Lo strumento è, in tutto e per tutto, simile al sitar, con la sostanziale differenza di essere suonato tramite strofinamento di un archetto chiamato Gaz sulle sue corde. Nonostante la scarsa popolarità, è stato utilizzato anche dai Beatles nel pezzo Within you without you.

FLAGIOLETTO

06Lo strumento del flagioletto è il fratello minore del flauto dolce. Simile come conformazione, è uno strumento a fiato di legno o avorio con due fori posteriori e quattro fori anteriori per modificare il suono dello stesso. Fu molto utilizzato in Francia intorno al XII secolo ed era ancora prodotto in varie scale intorno al XIX secolo. Il suo utilizzo andò poi calando, fino a sparire dall’uso comune.

GHIRONDA

07Questo strumento è un cordofono molto utilizzato nella musica medievale. Le corde venivano suonate tramite lo sfregamento con un disco di legno. Il principio del suono avviene tramite una manovella che viene girata per far sfregamento le corde. Alcuni spartiti o annotazioni musicali medievali che sono pervenute fino ai giorni nostri, sono proprio per ghironda.

IGIL

08Strumento tipico di Tuva, regione della Siberia, è composto da due corde tese sopra una cassa di risonanza fatta di legno (spesso di pino o lacero) suonate tramite archetto. Conosciuto anche in Mongolia come Ikil, è uno strumento tipico delle corti medievali asiatiche. Suonato poggiato a terra con la cassa in basso, è forse uno dei progenitori del violoncello.

MELLOFONO

09Questo strumento a fiato è ancora uno dei più utilizzati nella famiglia degli ottoni. Spesso viene confuso con i corni più moderni, differiscono per una più ristretta espansione del suono e per un canneggio più piccolo della metà, così da essere più maneggevole e portatile. Per questo, viene molto utilizzato nelle marching band al posto del Corno inglese.

RIBECA

10Usata molto dai menestrelli medievali, la ribeca è uno strumento a corde con cassa di risonanza cuneiforme suonato tramite archetto molto simile al violino. È spesso raffigurato in mano a piccoli angeli, in quanto è una versione più piccola della sorella maggiore.

VIELLA

11Come la Ribeca, anche la Viella è uno strumento simile al violino. Questo strumento era, però, la versione medievale del violino di largo utilizzo tra i menestrelli asiatici. Più che un vero strumento, per Viella si intende tutta una famiglia di strumenti a corda suonati con archetto utilizzati negli stati asiatici, tutti progenitori dei moderni violini e viole.

Rispondi