Romanzi e scrittori sottovalutati: Robert Bloch

1Il nome, purtroppo, potrebbe non farvi accendere nessuna lampadina. Ma la lampadina diventa un incendio nel momento in cui vi svelo che Robert Bloch è… l’autore di Psycho! Boom. Ma andiamo con ordine. Robert Bloch nasce a Chicago nel lontano 1917 ed è considerato uno dei migliori scrittori di horror/fantasy/fantascienza al mondo. Inizia la sua attività di scrittore come amico di penna di Lovecraft (il Maestro di Providence); da questi intensi scambi epistolari trae il coraggio di iniziare ad inviare i suoi lavori. La mitica rivista Weird Tales accetta alcuni suoi racconti, e da quel momento in poi l’attività non conoscerà più limiti.

La produzione di Bloch, tra romanzi e soprattutto racconti, è talmente sterminata che non ci provo nemmeno a darvene un’idea con un elenco. Purtroppo non è facile reperire i suoi ottimi lavori. Io ho letto alcuni suoi racconti presenti in antologie di genere, ma non ho mai trovato un volume monografico. L’anno scorso, ad una bancarella, ho trovato un volume degli anni ’80 che includeva Psycho e Psycho 2! Gioia e giubilo. Ora, spero che tutti abbiate visto il masterpiece di Mastro Alfred Hitchcock… lo spero per voi. Il romanzo originale di Bloch è essenziale, ma offre ulteriori spunti di riflessione rispetto all’osannata pellicola che ad esso si è ispirata. Fa impressione trovare una simile attenzione alle questioni relativa alla psiche umana in un romanzo americano degli anni ’50. Il testo è diretto, senza fronzoli e senza falsi moralismi, ma non scivola mai nello scandalistico. Tra le pagine troverete un Norman Bates ancora più umano e inquietante di quello portato superbamente sullo schermo da Anthony Perkins. Cercatelo!

Tornando a Bloch, è uno scrittore tanto amato quanto difficile da reperire. Non capisco. Oltretutto è un altro di quegli autori super sfruttati dal cinema (come Richard Matheson, remember?). e moltissimi autori contemporanei si dichiarano debitori nei confronti di questo maestro. Misteri dell’editoria. Nel 1935 riceve il prestigioso Premio Hugo (capito, sì?) per il racconto Hellbound Train. Spero di avervi incuriosito abbastanza da spingervi a fare delle ricerche per vostro conto. Buona ricerca e buona lettura!

– Monia Guredda – 

Un pensiero su “Romanzi e scrittori sottovalutati: Robert Bloch

  1. Pingback: Romanzi e scrittori sottovalutati: Edward Frederic Benson | YouPopCorn

Rispondi