Romanzi e scrittori sottovalutati: Nancy Cato

1Bentornati, voraci lettori affamati di novità! Oggi vi presenterò un’autrice purtroppo scomparsa, che tanto è considerata nella sua patria quanto poco da noi. Capita spesso, notato? Nancy Cato nasce a Glen Osmond, in South Australia, l’11 marzo del 1917, ed è un’australiana di quinta generazione. La ragazza studia all’Università di Adelaide e consegue una laurea in Letteratura Inglese e Italiana. Eh già. Giovanissima, inizia a lavorare come giornalista per il The News, per cui scrive dal 1935 al 1941. Dopo l’esperienza nel mondo del giornalismo si dedica alla sua vera passione e scrive, pubblica e riscuote consensi in tutta la nazione.

La Cato, nella sua lunga carriera, pubblica due volumi di poesie e oltre venti romanzi, molti a sfondo storico e biografico. Con il marito, Eldred de Bracton Norman e i tre figli, viaggia per il mondo, facendo esperienze di cui farà tesoro e che trasfonderà nei suoi scritti. Nel 1948, insieme a scrittori australiani come Roland Robinson e Kevin Collopy, fonda il Lyre-Bird Writers, oltre a far parte di numerose altre associazioni simili. Nel 1984 viene nominata Membro dell’Ordine di Australia. Ora, di tutti i suoi lavori, quanti sono reperibili in Italia? Io personalmente ne ho trovato uno solo! Parlo del volume Così scorre il fiume che raccoglie la trilogia originale All the Rivers Run. È, guarda caso, un romanzo-fiume, cioè un romanzo che narra la storia di una famiglia attraverso le generazioni. Personalmente apprezzo molto questo genere di narrazione, e Così scorre il fiume è un romanzo che unisce la storia personale con la storia della nazione (l’Australia, appunto) in maniera coinvolgente, senza scivolare mai nel sentimentale, o nel drammone, ma mantenendo sempre un equilibrio appassionante.

Quando finisci di leggere un romanzo-fiume di buon livello, hai la sensazione di aver salutato dei vecchi amici. Così scorre il fiume ti lascia proprio con quel senso di nostalgia, dolce e strano, che si prova per le persone che non hai mai conosciuto, i luoghi che non hai mai visitato, le situazioni che non hai mai vissuto. So che, negli anni ’80, era arrivato in Italia lo sceneggiato tv (australiano) tratto dal romanzo. Spero di trovarlo, prima o poi. E spero di trovare altri romanzi della Cato! Nancy Cato muore a Noosa, nel Queensland, il 3 marzo del 2000, dopo una lunga ed intensa vita. Alla sua memoria sono intitolati una strada, un parco e numerosi premi letterari. Se vi ho incuriosito, ho raggiunto il mio obiettivo! Se trovate in giro altri scritti della Cato… fateci sapere! Buona lettura!

– Monia Guredda –

Rispondi