Romanzi e scrittori sottovalutati: Elizabeth Kostova

1Nella rubrica di oggi, più che su di un’autrice sottovalutata, punteremo i riflettori su un’autrice tanto meticolosa quanto poco prolifica: andiamo a conoscerla. Elizabeth Z. Johnson nasce a New London, nel Connecticut, il 26 dicembre del 1964. Il cognome Kostova lo prende dal marito, un ricercatore di origini bulgare. La famiglia Johnson viaggia molto, anche in Europa, e la giovane Elizabeth resta affascinata dai Paesi dell’Est, soprattutto dalla Transilvania. Inizia approfonditi studi sulla immortale e tragica figura di Vlad Tepes III, passato alla storia con il poco delicato titolo di Vlad l’Impalatore. Nell’ormai lontano 1994 (sigh), Elizabeth inizia a lavorare ad un romanzo dedicato a questo personaggio, che la storia e la letteratura hanno trasformato nel progenitore di tutti i vampiri. Ci mette appena 10 anni a scrivere le circa 700 pagine che compongono il romanzo The Historian.

Nel 2004, il manoscritto viene opzionato dalla casa editrice Little, Brown and Company per la strabiliante cifra di 2.000.000 di dollari. Sappiate che il prezzo medio per un’opera prima è di circa 35.000 dollari. Il 14 giugno del 2005, The Historian è in tutte le libreria degli Stati Uniti e, solo nella prima settimana, vende 70.000 copie, entrando al primo posto nella classifica dei best sellers del The New York Times. Risulta essere uno dei libri più letti dell’anno 2005. Questo successo viene tradotto in 28 Paesi. In Italia il romanzo è pubblicato da Rizzoli con il titolo Il Discepolo. La storia mischia in maniera avvincente ed interessante realtà storiche, leggende e pura immaginazione. Personalmente lo consiglio a tutti i vampirofili, ma non solo a loro. Sappiamo perfettamente che il genere è decisamente sovraccarico ed io per prima sono incappata in autentiche bufale. Vi sconsiglio la saga di Lara Adrian: vampiri alieni sul tipo 50 sfumature: terribile. Molti di voi disprezzano Twilight; posso capirvi, ma posso anche assicurarvi che i libri non sono affatto male. E con altrettanta certezza posso dirvi che i vampiri sono stati sottoposti a trattamenti e rivisitazioni ben peggiori.

Il romanzo della Kostova è tutta un’altra storia: raffinato, ben scritto e fondato su documentazioni storiche dettagliate ed affascinanti. Se ha speso 10 anni di vita in ricerche e stesura, un motivo ci sarà! Nel 2009 (dopo solo 4 anni!) Elizabeth Kostova pubblica il suo secondo romanzo: The Swan Thieves, pubblicato in Italia con il titolo Ossessione. Non l’ho ancora letto, ma è nella mia wishlist.
Buona lettura!

– Monia Guredda –

Rispondi