Romanzi ambientati in Danimarca

Oggi parliamo di romanzi ambientati in Danimarca, definita, secondo uno studio pubblicato dall’UNESCO, il Paese “più felice della Terra”. Forse è perché hanno Nikolaj Coster-Waldau. Ad ogni modo, di grandi autori del posto ce ne sarebbero tanti, a partire da Hans Christian Andersen, fino ad arrivare al premio Nobel Henrik Pontoppidan, ma noi ci dedicheremo solo ai volumi che hanno tra le loro pagine i profumi di questi luoghi. Il primo che mi viene in mente è l’Amleto, dove i fatti avvengono ad Elsinore (Helsingør) e dove è nata la famosa frase “c’è del marcio in Danimarca”. Letteratura e storia si fondono, quindi, nel castello di Kronborg, tra l’altro parte del Patrimonio dell’UNESCO dal 2000. Mi sembrava giusto dare subito a lui l’incipit.

Anche Dario Fo, in C’è un re pazzo in Danimarca (Chiarelettere, 2015) ambienta il suo racconto nella Danimarca di fine XVIII secolo, dandoci squarci storici e di immaginazione degni di anticipare un viaggio reale. Ma la storia quella buia la troviamo ne Il volo del calabrone, romanzo di Ken Follett del 2002, si occupa di storia: è incentrato sulla resistenza danese all’occupazione nazista durante la Seconda Guerra Mondiale, un periodo molto buio che viene abilmente raccontato anche da quel pugno in uno stomaco (in senso buono) che è Il popolo che disse no di Bo Lidegaard. Se invece preferite un bel thriller, dedicatevi a Il senso di Smilla per la neve, di Peter Hoeg, classificato dal Time come Miglior Libro del 1993.

Infine troviamo anche L’uomo che sorrideva, un romanzo giallo dello scrittore svedese Henning Mankell, pubblicato in Svezia nel 1994. Si tratta della quarta storia della saga dell’ispettore di polizia Kurt Wallander, ed è ambientato a Skagen, in Danimarca, ma anche nella Scania, in Svezia. Successivamente, la BBC ne ha tratto l’episodio L’uomo che sorrideva (The Man Who Smiled) della serie televisiva Il commissario Wallander, andato in onda nel 2010, dove Kenneth Branagh vestiva i panni del protagonista.

– Lidia Marino –

Rispondi