Ristoranti originali nel mondo

Come saprà chi ci segue da un po’, in questa redazione amiamo tutto ciò che di particolare esista sulla terra e di liste contenenti stravaganze varie ne abbiamo fatte diverse: oggi è il turno dei ristoranti originali nel mondo. Non diamo giudizi, ma senz’altro questi posti non rispecchiano proprio l’idea “classica” di locale dove sedersi e mangiare, ma anzi concentrano la propria forza proprio sulla loro particolarità, più che sul cibo proposto. Ovviamente, sono certa che ne conoscerete tantissimi anche voi, quindi suggeritene qualcuno nei commenti, mi raccomando! Io inizierei dal Barbie Cafè a Taipei, dove il rosa è il vero protagonista. Come avrete intuito dal nome, la bella bionda americana è la protagonista assoluta del locale, dove il taffetà e i brillantini sono le parole d’ordine dell’arredamento e dove potrete ascoltare solo musica di cantanti pop famose, da Madonna a Gwen Stefani, all’immancabile Barbie Girl degli Aqua. Un vero must per i fan della bambola più famosa mai esistita. Per rimanere in tema di icone di brand per bambine, non poteva mancare l’Hello Kitty Café di Seoul, dove ogni arredamento presenta il volto felino che tutti abbiamo imparato a conoscere benissimo. Tutte le bevande, i dolci e le carte delle caramelle sono decorate con il suo marchio e il cliente è libero di comprare i souvenir all’interno del ristorante e portarli con sé come ricordo di tale esperienza.

Passando, invece, ai tipi bizzarri di ristoranti che io preferisco, parliamo di locali dove i mezzi di trasporto vengono riutilizzati, appunto, per permettere alla gente di cenare al loro interno. Questo è il caso di RootMaster, un tradizionale autobus rosso a due piani in piena Londra, parcheggiato in Elys Yard, dietro l’ex birreria Old Truman, di Brick Lane, dove si possono degustare buonissimi piatti esclusivamente vegetariani. C’è poi l’Airbus A380, a Chongqing, dove il ristorante prende le forme degli interni dell’aereo, dandovi la sensazione di mangiare in alta quota. Si tratta di un ristorante molto costoso e chic, ma pare che ne valga davvero la pena, soprattutto per i più appassionati di aviazione. Tutto, infatti, ricrea l’atmosfera di quando si è in volo su un vero aereo: l’illuminazione, il personale di bordo, nonché i pulsanti presenti per richiamare hostess e steward. Se invece è proprio la sensazione di volare e vedere le città dall’alto a rapirvi il cuore, dovreste provare l’incredibile esperienza del Dinner in the sky, ormai presenti in tutti i continenti, dove viene offerta una cena raffinata su una piattaforma a 50 metri di altezza. Di certo non adatto a chi, come me, soffre di vertigini, ma senz’altro un’idea incredibile e, a giudicare dal successo ottenuto, molto amata.

Tra i più originali, ma anche i più suggestivi, citiamo sicuramente il Labassin Waterfall Restaurant, nelle Filippine, dove potrete cenare ai piedi della cascate Labasin, appunto, immersi completamente nella natura, e in diretto contatto con essa (con tanto di piedi nell’acqua), o il ristorante Al Mahara di Dubai, dove gli ospiti vengono fatti accomodare intorno a un gigantesca vetrata cilindrica che permette di ammirare la vita subacquea del Golfo. Certo, vi avverto, si tratta di un locale all’interno di un hotel 7 stelle, quindi non è proprio per le tasche di tutti (è bello sognare, comunque!).

– Lidia Marino – 

Rispondi