Ricette sfiziose con le fave

Questo è un periodo molto proficuo per le fave, che – soprattutto per la festa del Primo Maggio di ieri, si è soliti mangiare insieme al pecorino. Ma per chi ama realizzare qualcosa di diverso ai fornelli, ecco ricette sfiziose con le fave facili da cucinare e ancora più facili da mangiare!

1. Pasta con fave, cacio e menta. Ingredienti: 
200 gr di fave fresche sgusciate; 4 cucchiai di pecorino; 3 cucchiai di olio d’oliva; 2 spicchi di aglio; menta fresca q.b.; Sale q.b.; Pepe q.b..

Scottate le fave in acqua bollente per 1 minuto circa, scolatele e togliete la pellicina che le ricopre. Portate a ebollizione l’acqua e cuocete la pasta, meglio se spaghetti o comunque pasta lunga. Scaldate l’olio in padella con gli spicchi di aglio schiacciati appena, unite le fave e cuocete per qualche minuto. Scolate la pasta, conservando un po’ di acqua di cottura e versatela nel condimento e poi condite con sale e pepe a piacere. Cospargete con il pecorino grattugiato, aggiungete la menta e servite.

2. Purè di faveIngredienti:
Parmigiano Reggiano; Pecorino; Aglio; Sedano; Cipolle; Erbe Aromatiche; Fave. 

Lasciate le fave in un contenitore a mollo per una notte intera. Il giorno dopo scolatele e mettete in una pentola di terracotta con acqua non salata e coprite. Durante la cottura si formerà uno strato di schiuma, che andrà eliminato man mano che si riformerà. Tagliate la cipolla e il sedano a pezzetti e fateli dorare a fuoco basso in una padella con l’olio, aglio e alloro. A metà cottura aggiungetelo alle fave. Continuate la cottura, sempre con il coperchio, finché le fave non saranno morbide. Condite a piacere solo quando mancherà un quarto d’ora a fine cottura. Quando saranno cotte le fave, lasciate raffreddare leggermente e poi riducetele in purè con il passaverdure e mescolate con il formaggio grattugiato.

3. Cestini croccanti con fave e gamberoni.

Ingredienti:
12 gamberoni; 4 cucchiai olio di oliva extravergine; sale q.b.; 2 pomodori; 400 gr di fave; 5 limoni; pepe nero q.b.; 5 bicchieri di vino bianco; 4 tortillas messicane. 

Lavate i gamberoni sotto l’acqua corrente e staccate le teste, per poi cuocerli per 2-3 minuti in acqua in ebollizione salata, aromatizzata con il vino. Fateli intiepidire, sgusciateli ed eliminate il filetto nero intestinale. Cuocete le fave in acqua in ebollizione salata per circa 20 minuti, finché saranno tenere; scolatele, fatele raffreddare ed eliminate la pellicina che le riveste. Scottate i pomodori in acqua in ebollizione, spellateli, eliminate i semini e tagliate la polpa a dadini. Ricavate, con un tagliapasta rotondo, dalle tortillas dei dischetti, spennellateli da entrambi i lati con un filo d’olio
e disponeteli in 12 stampini da muffins, facendo aderire la pasta al fondo. Trasferite gli stampini in forno a 200° e cuoceteli per circa 10 minuti, finché la pasta sarà dorata. Tenete da parte un cucchiaio di fave e frullate le rimanenti nel mixer con un cucchiaio di succo di limone, sale e pepe a piacere e 4 cucchiai di olio, fino a ottenere una crema omogenea. Versatela nei cestini, nei quali distribuirete anche i gamberi, le fave tenute da parte e i dadini di pomodoro e infine servite.

– Lidia Marino – 

Rispondi