Ricette da Cinema, delizie ispirate ai film più famosi

Per l’ultimo appuntamento con questa rubrica – Ricette da Cinema – , che spero vi abbia accompagnato nel corso di questi mesi, facendovi pure fare ingrassare qualche chilo (ma sempre in onore dell’amore per il Cinema), ho deciso di non scegliere un unico film, ma di preparare insieme un pasto completo, prendendo varie ricette da alcuni dei film più amati dal pubblico!

Iniziamo, ovviamente, con antipasti gustosi, partendo da pomodori verdi fritti dell’omonima pellicola drammatica del 1991, diretta da Jon Avnet e basata sul libro di Fannie Flagg Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop. La trama è incentrata sulla vita di quattro donne e generazioni differenti messe a confronto e il cast comprende Jessica Tandy, Kathy Bates, Mary Stuart Masterson e Mary-Louise Parker. Passiamo poi a un cocktail di gamberi, che troviamo ne The Blues Brothers, il musical del 1980, diretto da John Landis e interpretato da John Belushi e Dan Aykroyd.

Ingredienti POMODORI VERDI FRITTI:
013 pomodori verdi;
170 gr di zucchero semolato;
2 uova;
125 gr di farina;
50 ml di latte;
50 ml di Birra chiara;
1 cucchiaio di acqua ai fiori d’arancia;
300 ml di olio di arachidi;
10 gr di zucchero a velo;
Sale q.b.;
Olio di oliva q.b.

Tagliate a fettine i pomodori e metteteli in una pentola con 150 gr di zucchero e lasciate macerare per cinque ore in un luogo fresco. In seguito aggiungete 100 ml di acqua e mescolate, portate a ebollizione e fate bollire per tre minuti, sempre mescolando, poi fate raffreddare. Separate i tuorli dagli albumi delle uova e ai primi aggiungete 10 gr di zucchero, latte, birra, olio di oliva e acqua ai fiori d’arancio e sbattete con la frusta per amalgamare, poi coprite con un telo e fate riposare. Nel frattempo, montate gli albumi a neve con un pizzico di sale, aggiungete altri 10 gr di zucchero e incorporatelo delicatamente alla pastella. Scaldate l’olio di arachidi in una padella, immergete i pomodori nella pastella e poi nell’olio caldo, friggeteli poco alla volta per tre minuti, scolateli sulla carta assorbente e poi metteteli in un piatto da portata, spolverizzate con zucchero a velo e sarete pronti a servire.

Ingredienti COCKTAIL DI GAMBERI:

02600 gr. di gamberetti sgusciati;
Lattuga romana q.b.;
1 lime;
Maionese q.b.;
Ketchup q.b.

Mettete dell’acqua in un pentolino e quando starà bollendo, tuffatevi i gamberetti e lasciateli cuocere per circa tre minuti.
Trasferite la maionese in una ciotola ed incorporate due cucchiai di ketchup, amalgamando per ottenere la salsa rosa. Prendete un bicchiere da martini e mettete sul fondo una foglia di lattuga, per poi amalgamare insieme i gamberi con la salsa rosa. Decorate con una fettina di lime e il gioco è fatto!

E adesso occupiamoci dei primi piatti, con altre due ricette: i maccheroni gustosi che provocano Alberto Sordi e gli spaghetti con le vongole, mangiati da Billy Cristal. La prima pellicola, Un americano a Roma, del 1954, è un capolavoro con Alberto Sordi nei panni di Nando Mericoni, bullo di Trastevere che sogna l’America a tal punto da farsi chiamare Santi Bailor e rimpiangere di non essere nato a Kansas City. La scena più famosa è quando a tavola sta per rinnegare un bel piatto di maccheroni per un americano yoghurt, latte e mostarda, ma capisce che alla propria natura non si può sfuggire, esclamando la frase notissima: “maccherone, tu m’hai provocato? E allora io te distruggo…”
La seconda ricetta appartiene a Terapia e Pallottole, film commedia del 1999, diretto da Harold Ramis. Paul Vitti (Robet De Niro) è uno dei gangsters più temuti di New York, ma negli ultimi tempi ha cominciato a soffrire di crisi di pianto e di depressione ed è costretto a ricorrere ad uno psicologo (Billy Cristal): risate assicurate!

Ingredienti MACCHERONI

03500 g di maccheroni;
300 g guanciale a cubetti;
600 g pelati;
2 cucchiai olio extravergine;
1/2 bicchiere aceto e vino mescolati insieme;
120 g pecorino romano grattugiato;
sale e peperoncino q.b.

Cuocete il guanciale nell’olio fino a farlo scurire, poi aggiungete un bicchierino di vino e lasciatelo sul fuoco basso. Quando sarà sfumato, togliete la carne e nella stessa padella mettete i pomodori e il peperoncino, cuocendoli per qualche minuto e salandoli a vostro piacimento. Togliete poi dal sugo il peperoncino, rimettete il guanciale e dopo un altro minuto di fuoco il sugo è pronto. Nel frattempo preparate i maccheroni e quando saranno cotti, scolateli e riversateli nella pentola, mescolandoli a fuoco basso per qualche minuto con metà del pecorino e tutto il sugo di pomodoro e guanciale. Versate nel piatto di portata, spolverizzate col pecorino rimasto e servite subito!

Ingredienti SPAGHETTI CON LE VONGOLE:

04500 g di spaghetti;
1,200 Kg di vongole veraci;
1 spicchio di aglio;
1 bicchiere di vino bianco secco;
2 cucchiai di prezzemolo tritato;
12 cucchiai di olio di oliva;
Peperoncino.

Lavate e fate spurgare le vongole per circa sei ore, mettendole in acqua e sale. Poi colatele e lavatele ulteriormente, per togliere il sale in eccesso. Fate bollire l’acqua per la pasta e, nel frattempo, prendete una padella capiente e fate rosolare nell’olio l’aglio e il peperoncino. Quando l’aglio avrà preso colore, versate il vino e le vongole, girando spesso. Cuocete gli spaghetti molto al dente, scolateli e versateli nella padella delle vongole. Fateli insaporire a fuoco vivace, cospargeteli di prezzemolo e servite subito.

Ed ecco un secondo piatto, accompagnato da una buonissima verdura: il Pollo Siam con asparagi nature! Il pollo è una ricetta presente nel film Anna and the King, un film meraviglioso del 1999 con Jodie Foster e Chow Yun‑Fat. Lei interpreta una insegnante inglese chiamata dal re del Siam, perché dia istruzione ai suoi 58 figli e alle relative mogli e concubine, solo che i suoi modi sovversivi faranno nascere un’attrazione non convenzionale tra la donna e il sovrano. Gli asparagi, invece li troviamo nel film American Beauty, dove Lester Burnham (Kevin Spacey) ha un matrimonio infelice, una figlia che lo odia e sta per perdere il suo lavoro. Tutto cambia quando l’uomo conosce e si invaghisce della diciassettenne Mena Suvari, creando non pochi problemi.

Ingredienti ASPARAGI:

051 kg di asparagi;
Vinaigrette all’aceto balsamico.

Pulite gli asparagi, raschiando i gambi e risciacquandoli bene; tagliateli poi della stessa lunghezza e legateli in mazzetti.
Fateli lessare per circa venti minuti in acqua bollente salata e quando saranno cotti scolateli, slegateli e adagiateli su di un piatto, servendoli freddi, accompagnati dalla vinaigrette all’aceto balsamico.

Ingredienti POLLO SIAM:

06450 g petto di pollo a cubetti;
3 cucchiai olio vegetale;
2 spicchi di aglio a fettine;
2 peperoncini a fettine;
4 cucchiai brodo di dado;
2 cucchiai salsa di soia;
1 cucchiaino zucchero;
6 foglie di basilico.

Scaldate in una padella l’olio, l’ aglio ed il peperoncino (senza i semini). Aggiungete il pollo e friggetelo. Versate il brodo, la salsa di soia e continuate a cucinare ancora per circa venti minuti, fino a quando il pollo risulterà cotto. Aggiungete le foglie di basilico, date una bella mescolata, fate cuocere per un altro minuto e servite subito.

Terminiamo con la Torta Chabela, presente nel film Come l’acqua per il cioccolato, dove nel Messico d’inizio secolo, Laura Esquivel descrive una grande storia di amore tra Pedro e Tita. La ragazza userà la sua grande abilità culinaria per rubare il cuore dell’uomo, preparando in un’occasione questo dolce.

Ingredienti TORTA CHABELA:

07150 g di farina;
90 g di zucchero;
8 uova;
Scorza grattugiata di un limone;
1 vasetto di marmellata di pesca o di albicocche.
Per la glassa:
2 albumi;
250 g di zucchero a velo;
Qualche goccia di succo di limone;
mimose per decorare.

Mettete in una ciotola due uova intere, due tuorli e lo zucchero e sbattetele con un frullino, fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungete gli altri tuorli, la farina e la scorza di limone grattugiata, continuando a sbattere. Versate questo composto nella tortiera e mettete nel forno a 170° gradi, per circa quaranta minuti. Quando si sarà raffreddata, tagliatela a metà e farcitela con la marmellata. Dopo averla messa in un piatto di portata ricopritela con la glassa, ottenuta sbattendo gli albumi con lo zucchero a velo e qualche goccia di succo di limone. Decorate con delle mimose.

Buon appetito e grazie per avermi seguita.

– Lidia Marino – 

Rispondi