I racconti di Parvana – Il video che ricorda la violenza contro le donne

Il 25 novembre il mondo ha ricordato tutte quelle donne morte per mano della violenza dell’uomo. La Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne non serve solo a farsi belli sui social postando frasi o immagini ad effetto: è una lotta contro un mondo maschilista e bigotto che bisogna combattere ogni giorno. Dovrebbe essere sempre 25 novembre, ed è per questo che voglio consigliarti, lettore, il film d’animazione del 2017 che è stato ritrasmesso proprio il 25 novembre e che è in uscita in DVD il prossimo 7 aprile: I racconti di Parvana, prodotto da Angelina Jolie. La regista, Nora Twomey, prende ispirazione per il suo film, dal titolo originale “The Breadwinner”, dal romanzo “Sotto il burqa” della scrittrice Deborah Ellis, che per molto tempo ha lavorato in un campo per rifugiati afghani, in Pakistan. La storia del romanzo è a sua volta ispirata alla vita di una ragazzina incontrata dall’autrice in un campo profughi: una storia purtroppo molto simile a quella di tantissime ragazzine del luogo.

Il film, candidato all’Oscar nel 2018, racconta la storia di una bambina di undici anni cresciuta nella Kabul del 2001. Quando il padre viene ingiustamente arrestato, la piccola Parvana decide di travestirsi da uomo per poter lavorare e per riuscire ad occuparsi della sua famiglia. Vestita da uomo, Parvana esplora le strade contaminate dalla guerra alla ricerca disperata di un lavoro qualsiasi. Un escamotage che la porterà a mettere a rischio la sua vita, con l’unico intento di scoprire se suo padre è ancora vivo.

Il cartoon “I racconti di Parvana” ha come obbiettivo quello di raccontare un mondo in cui le donne non possono vivere liberamente. Racconta come una donna per avere ciò che dovrebbe spettarle di diritto, debba fingere di essere un uomo per poter salvare sè stessa e i suoi cari. Racconta, semplicemente, la storia di una ragazzina determinata che cerca di conquistare il suo pezzetto di mondo, un mondo in cui potersi affermare. La regista in un intervista dichiara: “Da sempre e in ogni latitudine le donne si travestono per sfuggire ai divieti imposti al loro sesso”, una tremenda realtà che la Twomey, con l’aiuto della celebre produttrice Angelina Jolie, cerca di spiegare a grandi e soprattutto a piccini.

Buona visione!

– Giuseppina Serafina Marzocca –

Rispondi