Qualche serie tv da guardare nel 2018

Dopo aver premiato i nomi e i titoli del 2017 ai Golden Globe, volevo proporre una lista di qualche serie tv da guardare nel 2018, per prepararci al meglio ad un altro anno di poca vita sociale! Inizierei dal mio atteso da parte della sottoscritta: The Alienist, che uscirà a breve su Netflix, tratto dal romanzo omonimo di Caleb Carr del 1994, entrato nella lista dei best-sellers del The New York Times. Ambientato alla fine del diciannovesimo secolo, si tratterà di una serie dai toni horror, a tratti macabri, che include alcuni nomi noti dell’epoca, come Theodore Roosvelt, quando era ancora un commissario della polizia di New York. Nel cast Luke Evans, Dakota Fanning e Daniel Brühl. Sono molto entusiasta di questo nuovo arrivo, non vedo l’ora di gustarmelo.

Altro titolo interessante quello proposto dalla Fox, che, nel tentativo di emulare il successo della prima stagione di American Crime Story Il caso OJ Simpson –, ha proposto un altro caso altrettanto interessante: la morte di Gianni Versace, assassinato il 15 luglio del 1997. Il cadavere dello stilista, infatti, venne rinvenuto sulla scalinata della sua villa a Miami, colpito da numerosi colpi di pistola in pieno giorno. La dinamica di tale omicidio è ancora oggi piena di mistero, dato che il principale sospettato, Andrew Cunanan, venne trovato morto suicida su una piattaforma galleggiante pochi giorni dopo l’assassinio di Versace. Il corpo venne cremato subito dopo il ritrovamento e l’autopsia non venne mai eseguita. Di questo e dei possibili altri personaggi implicati nel caso si occuperà dunque American Crime Story: The Assassination of Gianni Versacecon Edgar Ramìrez nel ruolo del regista, Penélope Cruz nel ruolo della sorella Donatella, Darren Criss nei panni di Cunanan e Ricky Martin quelli di Antonio D’Amico, compagno dello stilista. Tutto questo il 19 gennaio in esclusiva su FoxCrime.

Il 2 Febbraio su Netflix, invece, arriverà Altered Carbon, una serie sci-fi tratta dall’omonimo romanzo del 2002 di Richard K. Morgan. Se amate i mondi cyberpunk dai tratti distopici vi interesserà: il contesto storico tratta infatti dell’anno 2384, un futuro dove l’umanità ha sconfitto la morte, “grazie” ad un passaggio di coscienza da un corpo ad un altro, ovviamente molto ben pagato. In questo contesto Takeshi Kovacs, ex membro di speciali unità militari, viene ucciso e “inserito” nel corpo di Elias Ryker, agente di polizia di Bay City, per volere di Laurens Bancroft, un facoltoso e potente aristocratico dall’età di 500 anni, che si è apparentemente suicidato, perdendo tutti i ricordi degli eventi antecedenti la morte. L’uomo è però convinto di non essersi tolto la vita e ingaggia proprio Takeshi Kovacs per indagare su quello che ritiene un omicidio.

Il 28 Febbraio Amazon Video ci regalerà un titolo da annotare subito tra le grandi attese: The Looming Tower, una miniserie esclusiva, adattamento dell’omonimo libro storico vincitore del premio Pulitzer di Lawrence Wright. Ambientata negli anni ’90, seguiamo le prime cacce alle cellule terroristiche di Al Qaeda in giro per il mondo, ma anche la guerra interna fra i reparti anti-terrorismo dell’ FBI e CIA. Tutto questo per raccontare gli sbagli che hanno portato al più grande attentato terroristico della storia attuale, quello alle Torri Gemelle del 2001. Nel cast un Jeff Daniels lanciatissimo dopo gli ottimi successi di critica con The Newsroom e Godless. La serie arriverà da noi tramite Amazon Video.

Non abbiamo ancora le date per due serie interessanti, rispettivamente di Netflix e di Amazon Video. La prima è Maniac, una dark comedy ambientata dentro le mura di un ospedale psichiatrico. Remake di una serie norvegese del 2014, pone l’attenzione sui mondi fantasiosi di due pazienti, interpretatati da Jonah Hill (The Wolf of Wall Street) e Emma Stone (Birdman, La La Land). La regia di tutti gli episodi sarà curata da Cary Fukunaga, la mente che ha reso indimenticabile la prima stagione di True Detective. La seconda, invece, farà deglutire a fatica – per l’eccitazione – i fan dell’horror e in particolare delle altmosfere lovecraftiane: parlo di The Terror, di Ridley Scott. Adattamento del romanzo omonimo del 2007 di Dan Simmons, l si basa su un vero caso di cronaca nera, ambientata nel 1847. Una tragica spedizione verso il Polo Nord delle navi Erebus e Terror, guidate dal capitano John Franklin, vede le navi, incastrate nei ghiacci, incontrare qualcosa di oscuro e mostruoso, che comincia a decimare i membri dell’equipaggio in modo più che sinistro.

Spero di avervi incuriosito, perché io non sono davvero più nella pelle! Buona attesa.

– Lidia Marino – 

 

Rispondi