Polpette dal mondo

Quando si tratta di polpette è difficile non sentire una voglia matta di assaggiare tutte le varianti che il mondo ha da offrire, anche quelle che gli americani spacciano per nostre tra gli spaghetti. Oh, non so voi, a me piacerebbero di certo. Ma proprio perché tutto il mondo è paese quando si tratta di questo finger food, ho pensato che fosse meglio scegliere qualche ricetta e proporla a voi, perché possiate sperimentare. Io ho già fame.

1. Youvarlakia.

Iniziamo con la variante greca. Si tratta di carne macinata (e fin qua…), cipolla, menta e riso, servite con salsa allo yogurt e varie spezie. Non sono leggerissime, ma obiettivamente… a chi importa?

Ingredienti:
500 g di carne bovina macinata, 70 g di riso, 3-4 cucchiai d’olio d’oliva, 1 cipolla, 3-4 rametti di prezzemolo, 1 ciuffo d’aneto fresco, menta q.b.; farina, sale e pepe q.b.

Impastate insieme la carne con il riso, l’olio, la cipolla grattugiata finemente, il prezzemolo, la menta e l’aneto tritati insieme. Condite a piacere e ricavatene delle palline che poi andrete ad infarinare e cuocere in acqua bollente per una ventina di minuti. Fatto!

2. Hanbagu. Quando si parla di Giappone, viene spesso in mente solo il sushi. E invece no, signori, e invece no. Queste polpettine sembrano più piccoli hamburger, ma vengono considerate nella loro patria vere e proprie polpette, che vengono servite con tofu, salsa di ostriche. salsa tonkatsu, soia e altre spezie.

Ingredienti:
500 g di carne bovina macinata; 70 g di pangrattato; latte q.b.; cipolle q.b. spezie varie.

Mettete la carne in un contenitore con il latte e lasciate a mollo per qualche minuto. Aggiungete poi il pangrattato e amalgamate bene il tutto, fino ad ottenere delle palline, che andranno cotte insieme al trito di cipolle, per poi essere servite immerse nella soia o in altre salse a vostro piacere!

3. Kotbullar

Ok, non potevo non parlare del grande vanto dell’Ikea nel mondo. Queste polpette svedesi sono una vera e propria istituzione, fonte di amore per molte persone, anche quelle poco interessate ad acquistare divani!

Ingredienti:
350 gr di macinato di vitello; 250 gr di salsiccia (di suino); 220 gr di patate (lesse); 60 gr di pane; q.b. di latte 1 uovo; 1 cipolla; 200 gr di burro; olio extravergine d’oliva q.b.; 80 gr di pangrattato; 1 ciuffetto di prezzemolo; 1 cucchiaino di aglio; sale e pepe q.b..
Per la Salsa Bianca:
200 ml di besciamella; sale e pepe q.b.

Iniziate lasciando ammorbidire il pane con un po’ di latte e rosolate la cipolla, finemente tritata, in 40gr di burro. Mettete poi la carne in una ciotola con la salsiccia privata del budello ed il pane ammorbidito e strizzato. Aggiungete ora la patata schiacciata, il prezzemolo tritato, l’uovo, sale e pepe, quindi la cipolla cotta e amalgamate per bene gli ingredienti, fino ad ottenere un composto morbido ma compatto. Formate le polpette e riscaldate il restante burro ed un filo d’olio d’oliva. Una volta caldi, aggiungete le polpette e fatele rosolare prima a fiamma viva, girandole sui vari lati e, non appena prendono colore, abbassate la fiamma al minimo e proseguite la cottura per una ventina di minuti in totale. Quando le polpette saranno cotte mettetele da parte e tenetele al caldo. Nel frattempo mettete la besciamella nel fondo di cottura delle polpette, aggiungendo sale e pepe e lasciate insaporire qualche minuto.

Buon appetito a tutti voi!

– Lidia Marino – 

Rispondi