Ottime mostre d’arte in giro per l’Italia

Questo 2017 sarà un anno ricco di appuntamenti, con ottime mostre d’arte in giro per l’Italia. In questo caso parlerò degli eventi più grandi, distribuiti tra varie città. Dal 15 Marzo al 2 Luglio al MUDEC di Milano troverete: “Kandinskij, il cavaliere errante. In viaggio verso l’astrazione” a cura di Silvia Burini e Ada Masoero. L’obiettivo della mostra è consentire allo spettatore, anche con l’ausilio di specifici strumenti multimediali, di comprendere l’origine e lo sviluppo del codice simbolico dell’artista, in un viaggio affascinante tra le sue fonti visive. Il visitatore potrà “entrare” nei suoi dipinti astratti e percorrerli, che poi era desiderio di Kandinskij stesso, che scrisse “per anni ho cercato di ottenere che gli spettatori passeggiassero nei miei quadri: volevo costringerli a dimenticarsi, a sparire addirittura lì dentro”.

Dal 21 gennaio fino all’11 Giugno 2017 a Brescia ci sarà invece la Mostra da Hayez a Boldini. Palazzo Martinengo ospita questo evento che racconta al pubblico la straordinaria stagione artistica che l’Italia visse nel corso del XIX secolo. Il percorso espositivo si apre con Amore e Psiche, capolavoro di Antonio Canova, che incarna i canoni dell’estetica neoclassica, per poi spostarsi nella sezione dedicata al romanticismo, con protagonista Francesco Hayez, con la Maria Stuarda sale al patibolo. Accanto ad altre opere di Hayez, saranno esposti dipinti dei principali autori romantici come Giuseppe Molteni, Carlo Arienti e Giuseppe Carnovali detto il Piccio. La mostra si chiuderà con la rievocazione del frizzante clima culturale parigino della Belle Époque. Dal 20 febbraio al 18 giugno 2017 al Palazzo Reale di Milano la splendida Mostra di Manet con opere di Cezanne, Renoir e Degas. Dalla collezione del Musée d’Orsay di Parigi saranno a Palazzo Reale un centinaio di opere, tra cui 55 dipinti: 17 capolavori di Manet e 40 altre splendide opere di maestri coevi, tra cui Boldini, Cézanne, Degas, Monet, Renoir… Alle opere su tela si aggiungono 10 tra disegni e acquarelli di Manet, una ventina di disegni degli altri artisti e sette tra maquettes e sculture. Sempre al Palazzo Reale, ma dal 28 settembre al 29 gennaio 2018, ci sarà invece la Mostra di Caravaggio, una mostra con 20 capolavori dell’artista, che raccontano gli anni della sua straordinaria produzione artistica riletti alla luce delle novità cronologiche emerse dai documenti e dalle ricerche più recenti. Chiave di lettura e filo conduttore del percorso espositivo saranno l’analisi della sua particolarissima tecnica esecutiva, oggetto di uno studio approfondito promosso dal MiBACT a partire dal 2009.

A Roma, invece, dal 21 settembre 2017 troverete la Mostra di Picasso, presso le Scuderie del Quirinale, curata da Olivier Berggruen. Un centinaio i capolavori esposti (prestati da grandi musei come il Picasso di Parigi e il Metropolitan di New York): dal Ritratto di Olga in poltrona a quello di Paul, il loro figlio, vestito da Arlecchino; da Il Flauto di Pan alle Due donne che corrono sulla spiaggia. Con un pezzo forte: Il sipario realizzato per il balletto Parade (e per la compagnia di Djaghilev): una grande tela (più di 10 metri per oltre 16) di solito conservato al Centre Pompidou e già esposto in Italia nel 1998. Da ottobre 2017 arriverà la Mostra di Claude Monet, al Vittoriano.

– Lidia Marino –   

 

Rispondi