Notti magiche e musicali nel cuore di Lubiana

IMG_20150829_195520Londra, Barcellona, Rimini: non è raro che, quando i ragazzi vogliono staccare la spina da esami e lavoro, si buttino a capofitto nelle città in cui sanno di trovare l’ambiente giovanile che fa per loro. Sempre più spesso, tuttavia, queste soluzioni hanno cominciato a dare a noia, così si è preferito spostarsi in paesi nordici o asiatici, per poi ricordarsi che c’è qualcosa, fra il Nord Europa e l’Asia, che fin troppe volte è passato in secondo piano.  È questo il caso di Austria, Croazia, Grecia… e Slovenia. La triste conseguenza? Il rischio di perdersi notti magiche e musicali nel cuore di Lubiana.

La manifestazione estiva nella capitale slovena termina ogni anno con tre giorni di concerti tra le fiabesche stradine che la attraversano, attirando giovani turisti da tutta la nazione. Non sono solo i ventenni a popolare la città, ma è forte la loro presenza nei caratteristici locali che si affacciano sul fiume Ljubljanica, ristoranti e pub aperti fino a tardi per permettere loro di godere appieno il fascino della Slovenia.

night_view_of_triple_bridge_2_d_Foto_D.Wedam_Arhiv_Turizem_LjubljanaTra un piatto di štruklji ripieni di ricotta e noci e una zuppa di gulash, si possono ascoltare le note degli artisti di strada seduti comodamente nella città vecchia; si passa a un dessert di potica mentre si raggiunge il fiume, percorrendo il Triplice ponte e fermandosi ad ascoltare i concerti ai piedi del Grand Hotel Union. Un paio di canzoni e poi via, verso un altro promettente gruppo che si sta esibendo al centro della Città dei Draghi.

Se il solo modo per sopportare il rientro al lavoro è progettare le vacanze del prossimo anno, segnatevi Lubiana e i suoi draghi: ottima musica, ottime cene e, prima di ripartire, un salto al tipico mercato centrale per portare ai vostri cari – o ai colleghi da rendere verdi d’invidia – una confezione di pan di Dražgoše.

– Sara Carucci –

Rispondi