Menù a tema veloci – La bella e la bestia

Eccoci ad una nuova rubrica, i menù a tema veloci. Intanto spieghiamo cosa sono: abbiamo già fatto, tempo fa, dei menù a tema, delle cene composte da sei portate, scelte seguendo un tema specifico. La differenza è che quelle cene erano più o meno complicate, comprendevano una cena completa e, quindi, richiedevano tanto tempo per essere preparate. Questi menù a tema veloci, invece, sono cene che richiedono poco tempo per essere preparate, perché sono semplici o perché ci sono delle scorciatoie. Tutti questi menù veloci si compongono di solo tre piatti che abbiamo diviso in Entrée, Main dish e Dessert, perché siamo sinceri: chi le mangia mai 6 portate a casa?!

Iniziamo con il primo menù a tema veloce, facendo una cena su La bella e la bestia. Ovviamente, il grosso dell’ispirazione che il film ha dato al menù, è quello della rosa e del contrasto tra la bella e la bestia. Iniziamo!

ENTRÉE – Fiori di Salmone e Avocado su guacamole

In questo caso, ho giocato più sulla manualità e sulla scenografica, che sulla lavorazione vera e propria. La spesa del piatto è composta da un barattolo di salsa guacamole, un avocado abbastanza maturo ed un vassoietto di sashimi di salmone (se il vostro supermercato di fiducia non ha il chiosco del sushi, potete anche farlo con il classico salmone affumicato). Non c’è cottura e la preparazione consiste solo nello sbucciare perfettamente l’avocado e tagliarlo a fettine (troverete un buon numero di tutorial su qualsiasi portale con video, quali Youtube e Facebook), il resto è tutto impiattamento. Come si impiatta? Si versano due cucchiaiate di guacamole sul piatto, in posizioni distanti tra loro, creando come due piccole montagnole. Su una di queste, adagiamo a raggiera le fette di avocado, a creare un fiore. Poi prendiamo il salmone. Con tre fette facciamo una rosellina, arrotolando una su se stessa, e poi mettendone altre due intorno a coprire. Altre tre fette, invece, e adagiamo al centro del “fiore di avocado”. E così, l’antipasto è pronto.

MAIN DISH – Spaghetti con bella e bestia

Ecco il piatto principale. Si tratta principalmente di Spaghetti con pomodorini, vongole e tonno. Cosa c’entrano bella bestia? Diciamo che ho strutturato la scelta degli ingredienti prendendo tra due piatti di pesce diffusi, ma dal concetto diverso: gli spaghetti alle vongole sono il classico piatto da ristorante, quello che ti fa capire se una cucina è strutturata bene o male, quella che si prende quando si va a mangiare in un ottimo ristorante di pesce, quindi, per me, il piatto de la bella. Il secondo piatto è la classica pasta al tonno, quella che facciamo quando abbiamo fame, poca voglia di cucinare ed una dispensa fornita di pomodoro e tonno, piatto che intendo come quello della bestia. La spesa è semplice: una scatola di pomodorini, una di tonno sott’olio, un pacco di vongole surgelate e la pasta. Il trucco è iniziare bene la cottura dei pomodorini: prendete una padella, versateci un filo d’olio e poi iniziate a disporre i pomodorini tagliati a meta sulla pentola, in modo che, per prima cosa, si scotti la parte tagliata. Quando sentite sfrigolare abbastanza, iniziate a saltare leggermente ed a schiacciare i pomodori con un cucchiaio di legno. Versateci le vongole surgelate ed un abbondante goccio di vino e coprite. Le vongole di apriranno e si creerà un bel sughetto tra vino, pomodorini e lo scongelamento dei molluschi. Aprite e versateci il contenuto di una scatoletta di tonno, prima di saltare. Lasciate ancora qualche minuto a cuocere, in modo che si scaldi anche il tonno, poi saltate insieme alla pasta. Il gioco è fatto.
Se volete, potete servire anche con due pomodorini freschi, magari tagliati in modo carino come ho provato a fare io.

DESSERT – Trionfo d’amore

Ok, lo ammetto: avevo poco tempo e non sapevo che piatto fare. Così, pensando al film, mi è tornato il mente come il loro amore non sia banale, ma si stratifichi con il tempo. Come non si innamorino vedendosi, ma si innamorano conoscendosi. Così ho pensato a qualcosa da fare a strati per rappresentare il loro amore crescente. E cosa c’è di più “amoroso” delle fragole? Niente, ecco che c’è!
Per questo piatto, sono ricorso a parecchi trucchetti, alcuni dei quali sono difficili da reperire in tutti i supermercati, cercherò di darvi delle diverse versioni. Per la spesa, ho comprato del pan di spagna già fatto (c’è sia intero che già a strati), un brick di crema pasticcera (sì, esiste già fatta, ma, se volete, potete farla voi), una confezione di latte condensato (se non la trovate, va bene anche la panna montata), una di topping alle fragoline di bosco e una confezione di fragole. Si taglia il pan di spagna in modo da creare dei quadrati. Si tagliano anche le fragole a pezzettini. In una terrina, invece, mescoliamo la crema con il latte condensato e una spruzzata di topping alle fragoline di bosco. Il latte condensato serve, principalmente, per coprire il sapore di uovo della crema, quindi non esagerate nel metterlo. Pronto tutto, iniziamo con gli strati: si mette una fetta di pan di spagna, un paio di cucchiai di crema e una manciata di fragole, poi si fa un altro strato uguale e si copre con la terza fetta di pan di spagna. Sopra potete decorare come volete, per esempio, se avete dimestichezza con la pasta da zucchero, potete fare una rosa e posarla sopra, oppure potete mettere una rosa vera o dei macaroons. Io, avendo fretta, ho messo al centro un cucchiaio di crema ed un po’ di fragole, ho versato il topping alle fragoline di bosco in modo alternato e poi ho spruzzato sopra dei glitter rossi commestibili in spray per dare una lucentezza da “cofanetto”.

Spero che questo menù a tema veloce, vi sia piaciuto. Se sapete fare più cose contemporaneamente, potrete servire i piatti per voi e per la vostra dolce metà in circa 40/45 minuti e fare comunque un figurone.
Al prossimo articolo di menù a tema veloci. E buon appetito.

– Giorgio Correnti –

Rispondi