Marvel Cinematic Universe Fase 4 – Film, Disney+ e il ritorno di Spidey

La notizia è ancora calda: Marvel e Sony hanno trovato un nuovo accordo per Spiderman. E da questa bella notizia, andiamo a dare un’occhiata alla Marvel Cinematic Universe (o MCU) e alla sua ormai calda Fase 4.
ATTENZIONE: In questo articolo si faranno spoiler sulla terminata Fase 3. Se non avete visto gli ultimi film, tornate indietro.

Per questa nuova fase dell’universo Marvel, dopo le tragiche avventure di Infinity War e Endgame nel quale ci hanno lasciati alcuni dei personaggi più importanti, quello che ci si prospettava era una vastità sconfinata di possibilità. Molte sono state le notizie venute fuori, anche soprattutto per le scene aggiuntive dell’ultimo Spiderman – Far From Home e dalla comparsa dei Kree nei panni di Nick Fury e l’agente Hill. Ma chi ha letto almeno un albo della Marvel sa che gli eroi che hanno vestito i panni degli Avengers o di qualsiasi altro gruppo unito di supereroi sono molti. La lista della Fase 4, però, sembra non esagerare troppo. Infatti, in alcuni casi si va a ripescare nel passato. Inoltre, la nuova piattaforma streaming della Disney (ovvero Disney+) diventerà, in questa nuova fase, parte integrante della Fase dell’MCU, a differenza delle serie Marvel/Netflix che, puro ogni tanto nominando i “fratelli maggiori”, vivevano di vita propria, staccata dal resto dell’universo.

Ecco che la nuova Fase partirà con il primo film in uscita a maggio del prossimo anno e sarà Black Widow. Ora vi chiederete: Ma Vedova Nera non era morta in Endgame?. Sì, infatti il film andrà a ripescare nel passato del personaggio, dandogli quel lustro che gli è mancato nelle scorse fasi. Tutto bello, ovviamente, soprattutto perché, insieme a Hawkeye, la nostra eroina sadomaso-vestita non aveva avuto un film tutto suo, nonostante facesse parte del team originale degli Avengers. La vera domanda è: Cosa porterà un film ambientato nel passato e di una supereroina morta durante Endgame alla Fase 4? Solo il futuro ce lo dirà.

Parlando di altri supereroi facenti parte degli Avengers senza aver mai avuto un proprio film, ecco che il succitato Hawkeye avrà, invece, una propria serie su Disney+ che uscirà nel 2021. Nello stesso anno, anche Visione e Scarlet avranno un proprio spazio con WandaVision che già ha fatto parlare di sé in quanto (pare) avrà una storyline poco supereroistica e molto soap-operistica. Inoltre, con Visione morto, nasce lo stesso dilemma di Black Widow. Tornando a Supereroi che finalmente diventano protagonisti, ecco Falcon che, dopo aver avuto lo scudo dal Cap, avrà anche lui una serie su Disney+… da dividere con Winter Soldier, però: infatti, la serie si chiamerà The Falcon and the Winter Soldier e ci aspettiamo una serie perbenista su “Può un ragazzo di colore essere il nuovo Cap?”. La risposta è ovvia, ma la Marvel ne vuole comunque parlare.

Una bella notizia, almeno per me che amo il personaggio, è l’annuncio della serie su Loki. Il nostro Tom Hiddleston riprenderà i panni del Dio degli Inganni (probabilmente per l’ultima volta) in una serie di Disney+ tutta sua. Di cosa parlerà? Dove si collocherà? Centra qualcosa il Loki sparito col Tesseract nel ritorno al passato di Endgame? Ma chissenefrega! Avremo una serie tutta su Loki, questo basta. Altra serie annunciata sulla piattaforma streaming con le orecchie da topo è What If…? che, per chi non lo sapesse, è il nome del classico espediente narrativo per raccontare cosa sarebbe successo se una determinata cosa nel passato fosse andata diversamente. La serie sarà composta da puntate animate stand alone che ripercorreranno diversi temi. Si sa ancora poco, solo di Peggy Carter con il costume da Captain British. In ultimo, durante il D23, sono stati annunciate altre tre serie, ovvero Ms. Marvel, She-Hulk e Moon Knight, di cui ancora si sa pochissimo.

Passiamo ai film. Oltre a Black Widow, ne è stato annunciato un altro nel 2020 e sarà il film degli Eternals, dove avremo gli Eterni che… sinceramente li conosco poco, inutile mentire. Infatti, gli Eterni sono un brand che ha avuto poco successo sia qui da noi, che in generale. Ma la MCU ha la capacità di riportare in vita brand fumettistici perduti, quindi… Il film ha fatto parlare di sé soprattutto per il casting che annovera Angelina Jolie e ben due attori del Trono di Spade, precisamente due Stark (uno e mezzo, anzi), ovvero Richard Madden e Kit Harington. Soprattutto quest’ultimo lo vedremo nei panni di un cavaliere vestito di nero… di nuovo.

Il 2021, invece, sarà il grande anno della Marvel. Infatti usciranno ben quattro film per la prima volta per la MCU. I film saranno Shan-Chi and the Legend of the Ten Rings, che ci porterà un nuovo eroe nel già numeroso roaster, Doctor Strange in the Multiverse of Madness, che sarà un film dai tratti molto horror, Thor Love and Thunder, che già di per sé riporterà il Thor scherzone di Ragnarok e, inoltre, farà ricicciare fuori Jane Foster (Natalie Portman) che dovrebbe prendere il ruolo di Thor come accaduto in alcuni fumetti, e il neo acquisto di Spiderman in un terzo film ancora senza nome (ma che speriamo sarà meno lungo degli altri).

Ecco, parliamo un attimo di Spidey. Agli albori dei film sui supereroi, quando la Marvel faceva solo fumetti, l’industria di Stan Lee vendette alla Sony i diritti cinematografici del simpatico Spiderman di quartiere. Ne sono nati tre film con Tobey Maguire nel complesso belli e due con Adrew Garfield nel complesso brutti. Poi la Marvel ha iniziato la MCU e ha deciso di non voler rinunciare all’uomo dalle mille ragnatele. Così, stringe un accordo con la Sony per 5 film e sceglie di fare un nuovo reboot con Tom Holland nei panni di Peter Parker, in una versione adolescenziale del personaggio. La scelta è un trionfo: forse per Holland, forse per la Marvel, forse per un milione di altre cose, ma Holland scala le classifiche nei cuori dei Fan diventando lo Spiderman preferito da tutti. Solo che, dopo Civil War, Infinity War, Endgame e ben due film tutti suoi (Homecoming e Far From Home), l’accordo con la Sony termina (i film erano cinque e cinque sono stati). La Marvel, che prima prendeva il 5% degli incassi, chiede un ulteriore accordo, chiedendo il 50%. Ovviamente la Sony ha detto di no, ma era solo questione di tempo: la Marvel, forte della miriade di fan che hanno amato e amano il nuovo Spiderman, è riuscita a strappare un ulteriore film. Uno solo, per ora, ma chissà che non ne venga fuori altro.

Manca qualcosa all’appello? Certo: il volume 3 dei Guardiani della Galassia che deve aspettare il regista James Gunn impegnato a salvare la Suicide Squad, i secondi capitoli di film già amati come Black Panther e Captain Marvel e i tanto attesi nuovi (e speriamo decenti, stavolta) Fantastici 4.

Questo è quello che ci aspetta dalla nuova Fase della MCU. Cosa attendete di più? E cosa ne pensate in generale? Fatemelo sapere nei commenti.

– Giorgio Correnti –

Rispondi