L’occhio di Medusa: commento e teorie Pretty Little Liars 6×09

L’occhio di Medusa: commento e teorie Pretty Little Liars 6×09

Manca poco. Pochissimo. Ancora un episodio e scopriremo chi è Charles, sotto quali spoglie si è nascosto per tutti questi anni e perché detesta le Liars al punto da rapirle e torturarle; scopriremo se Maya sapeva effettivamente qualcosa su di lui, scopriremo com’è morta Marion Cavanough e perché Mona e Jason collaboravano, scopriremo… Dai, ammettiamolo: è già tanto se scopriremo chi sono Charles e Red Coat. E questo non impedirà comunque all’episodio di essere pazzesco.

La penultima puntata prima del finale estivo è stata da centomila e lode – soprattutto se confrontata con le due precedenti. I motivi sono il Prom, l’incontro di Ali e Charles e… Pretty Senior Liars. Sono certa che abbiamo amato tutti, senza esclusioni, i momenti tra le madri delle protagoniste, ed è proprio con loro che inizieremo questo commento.

Ella, Ashley, Pam e Veronica, sono questi i nomi dietro i quali si celano le temibili Piper Halliwell, Lady Milf, Bob l’Aggiustatutto e la signorina Rottermeier. Le quattro Senior Liars si impongono con le loro figlie: non potranno andare al Prom della scuola perché il preside ha ormai appurato che portano guai, perciò avranno un Prom tutto loro nel fienile di casa Hastings. Una volta rinchiuse le figlie lì dentro – con due ragazzi a portata di mano, ma concentrate esclusivamente su Twitter e Instagram – le Senior se la spassano con vassoi di pesce e tanto buon vino, in particolar modo la signorina Rottermeier, che le altre cercano invano di tenere sotto controllo.

11754766_859360960785845_5890990457526479646_o

Dopo che Bob insinua che Jessica possa essere stata uccisa da Ken e non da Charles, la signorina Rottermeier decide di irrompere in casa DiLaurentis per fronteggiare il capofamiglia; l’auto c’è, la porta è aperta, ma di lui non c’è traccia. Bob, che tra i mille lavori ha fatto anche la poliziotta, nota una busta delle prove in cui si cela la famosa foto di Jessica e dei piccoli Jason e Charles. E, in quel momento, arriva qualcuno che mette Lady Milf nel panico: socchiude gli occhi, lo scruta attentamente, riflette, ma no, quel tipo non sembra Jason. Se fosse nudo ne avrebbe l’assoluta certezza, però le altre Senior si mettono in mezzo e lei non fa nemmeno in tempo a togliergli le scarpe. Una volta che Rhys è uscito, il dubbio che si trattasse di Charles si insinua in tutte loro, finché un rumore proveniente dallo scantinato non le attira lì dentro… mettendole in trappola. Mentre tre Senior cercano un modo per uscire, la signorina Rottermeier prende appunti per la nuova camera delle torture di Spencer.

Escluso il Prom, le restanti scene delle Liars non sono al pari di quelle delle loro madri: Emily invita Sara al ballo più sfigato dell’anno e lei trova in fretta una scusa per starne alla larga; Ezra si offre di accompagnare Aria perché ha saputo che nel fienile degli Hastings ci sarà un divano, mentre Toby non ha il coraggio di dire di no alla donna che lo ha involontariamente drogato e portato alla sospensione dal lavoro. Clark, nel frattempo, non risponde alle chiamate di Aria, rendendosi ancora più sospetto agli occhi delle Liars e meno ai nostri, che abbiamo ormai imparato a dubitare dell’intera Rosewood.

11703551_859361114119163_3378030798468024031_o

Alison e Lorenzo annoiano, così Charles decide di scriverle per farle fare qualcosa di interessante nell’episodio: l’ultima occasione che avrà per vederlo sarà al Prom della scuola. Ali si reca dunque lì, tra ragazze con acconciature a forma di ananas e vestiti con le zip nel punto sbagliato, e attende tutta la sera un segnale che tarda ad arrivare; navigando su Instagram, le Liars la vedono al Prom ufficiale e decidono di andare da lei, immaginando che Charles le stia tendendo una trappola. Litigi di poco conto, Lorenzo che si presenta in ritardo, Clark che si rivela essere un poliziotto in borghese, Spencer che si chiede perché secondo Ali lei la odi, Ezra che non teme più di farsi vedere dai suoi ex alunni mentre balla con una sua ex alunna, Sara che appare davanti a Emily perché ora che il Prom è fuori dal fienile suona molto più divertente…

Ed eccolo, Charles si fa vivo. E attira Ali in un labirinto di specchi, da dove la rapisce solo per portarla con sé e mostrarle il suo vero volto. A noi, di nuovo, non è dato sapere la sua finta identità, così siamo costrette a sorbirci le turbe delle Liars che ritrovano soltanto il suo cellulare.

11722316_859360867452521_1590512250229709487_o

Come? Non ho ancora parlato di chi? Ah, è vero, quei due… QUEI DUE! Altro che Ali e Charles, altro che Emily e Sara, altro perfino che le Senior, la parte centrale dell’episodio è stata dedicata a una coppia che ama farsi attendere – e a un ragazzo che ama arrivare nel bel mezzo dei balli. All’inizio, Caleb aveva rifiutato l’invito di Hanna perché doveva andare a trovare il padre a New York, ma la ragazza non se l’era mai bevuta: telefonate dall’altra parte degli Stati Uniti, interrogatorio al BFF di Caleb – il fido Toby… Hanna aveva indagato solo per scoprire che il suo fidanzato non doveva incontrare il padre. Furiosa, credendo che Caleb stia portando avanti pericolose e individuali indagini su Charles, inizialmente Hanna non vorrebbe concedergli neanche un ballo, ma poi la verità è la più dolce delle sorprese: Caleb era a New York per un colloquio di lavoro – andato a buon fine – che permetterà loro di vivere nella città preferita di Hanna e aiutarla con gli studi. Hanna e Caleb vivranno insieme. Hanna e Caleb coroneranno il loro sogno d’amore. Chi ancora non esulta per il loro lieto fine è una pessima persona.

E le altre? Aria ha vinto il concorso di fotografia, quindi partirà per uno stage a Los Angeles; Emily probabilmente, alla fine di tutto, rientrerà a far parte del progetto umanitario, mentre Spencer comincerà il college. Le Liars lasceranno Rosewood, ma solo dopo avere scoperto l’identità e la storia di Charles. Passiamo quindi alle ultime teorie su questo mistero – dato che la 6B ce ne presenterà un altro.

CHI È CAPPUCCETTO ROSSO?

  • “Cerca il rosso”, scrive Charles ad Ali durante il ballo… ma quando la prende in disparte A indossa una felpa nera. Si tratta comunque di Charles o l’espressione di Ali è dovuta alla presenza di una persona che sta vigilando su di lei?
  • Red Coat non potrebbe scegliere un abito migliore di Cappuccetto Rosso per un Prom a tema fiabesco. Continuando a sostenere l’ipotesi che si tratti di Sara, è possibile che la ragazza si sia momentaneamente disfatta dell’abito per farsi vedere da Emily e procurarsi così un alibi; ricordo inoltre che Sara non era con le Liars e i loro partner durante la ricerca di Ali – che era già stata adescata da A.
  • Il Cappuccetto Rosso fuori dal fienile degli Hastings probabilmente non è Red Coat, ma Mona: non l’abbiamo vista in questo episodio, nonostante l’importanza dalla situazione, e nelle still del prossimo indossa proprio un mantello rosso. Probabilmente Mona sta tenendo sotto controllo Ali, facendo attenzione che non le capiti niente e cercando nel contempo di scoprire l’identità del secondo A.

pretty-little-liars-season-6-135

CHI HA RINCHIUSO LE SENIOR LIARS NELLO SCANTINATO?

 

  • Rhys, tornando indietro. Ma come le avrebbe attirate lì?
  • Ken, che si stava nascondendo solo da loro e non le voleva in mezzo ai suoi piani.
  • Charles, che conosce bene i nascondigli segreti di casa DiLaurentis – e quindi non doveva trovarsi per forza nello scantinato per fare rumore, ma in un condotto per l’aria.

 

CHI, SOPRATTUTTO, È CHARLES?

 

  • Esaminiamo tutti i nomi dei personaggi maschili importanti di Pretty Little Liars, cercando di trovare un possibile indizio.
  • Jason è Rhys, mentre Charles è Jason. Ed è stato Jason a tentare di annegare Ali, sebbene sia stato poi Charles a pagarne le conseguenze per tenere al sicuro il fratello minore.
  • Ezra, Toby e Caleb erano con le Liars – a meno che la felpa nera che ha rapito Ali non fosse solo uno scagnozzo di Charles, probabilmente Sara, e in questo caso tutti tornano a essere sospettabili. Ezra è il solo ad avere l’età di Charles, ma gli altri potrebbero avere mentito in proposito.
  • Wren, sospettato principale praticamente da sempre. Marlene stessa aveva dichiarato di averlo voluto come A, ma di avere allo stesso tempo dovuto rinunciare per impegni dell’attore in altri ruoli… peccato non averlo visto in film o serie televisive diverse da Pretty Little Liars negli ultimi due anni – a eccezione delle brevi apparizioni in Once Upon A Time. Wren ha l’età giusta, proprio come Jason, Ian, Garrett e Wilden – gli ultimi tre, tuttavia, sono morti da un pezzo; lo vediamo spesso bere proprio come fa A, aveva accesso al Radley e non è da dimenticare il disegno colorato proprio lì, con una donna vestita di rossa davanti a una casa che ricorda quella dei DiLaurentis; Spencer alloggiava a casa sua, in Inghilterra, quando ha trovato le provette piene di sangue nella propria borsa.
  • Mike, ma solo per quel che è stato fatto vedere nel flashback di Teen Wolf. Troppi punti in comune con Charles e Ali, tesoro di un Mike… che potrebbe essere implicato nella storia di A, ma di certo non essere Charles. Era lui il solo a sapere il piano di Mona, oltre allo stesso A, e in questa sesta stagione l’unica ancora presa di mira è Aria, sorella di Mike e interesse amoroso di Ezra, Jason e… vi ricordate di Noel? “It’s no lie”, ha appena dichiarato Marlene. E l’anagramma di questa frase è piuttosto palese”.
  • Lucas, lo stesso Rhys, Clark, Kenneth e il piano per vendicare un figlio del quale sembrava non importargli niente… Potrebbe essere chiunque. Solo l’ultimo episodio ci darà delle risposte concrete.

Preparate cappotti rossi e felpe nere: la storia di Charles sta per essere svelata.

Bye bye, bitches.

– Medusa –

Rispondi