Librerie originali dove perdersi in giro per il mondo

Quando si ama leggere si tende spesso ad entrare nelle librerie anche senza portafoglio, pur di circondarsi di mille libri e del loro meraviglioso odore. Quindi, sebbene delle volte anche dei semplici e piccoli negozietti possano incanalare in loro una magia unica, scoprire l’esistenza di alcune librerie originali dove perdersi in giro per il mondo farà palpitare i cuori di tutti gli avidi lettori giunti in questo sito. Iniziamo da quelle più d’effetto, che spesso vengono allestite in location antiche, come vecchie chiese o teatri: abbiamo la bellissima Librería El Ateneo, situata nell’antico teatro Gran Splendid a Buenos Aires, inaugurato nel 1919 per volontà dell’imprenditore austriaco Max Glüksman, grande promotore del cinema e del tango. Nel 2000, il gruppo Yenny-El Ateneo, la catena di librerie più famosa dell’Argentina, aprì l’attuale libreria, mantenendo tutto lo splendore dei balconi originali, del sipario e della cupola affrescata. Il The Guardian la dichiara la seconda libreria più bella del mondo (della prima parleremo tra poco). Oltre ad essere semplicemente stupenda, El Ateneo possiede più di 120.000 titoli, che troverete al piano terra e ai primi due piani, per poi spostarsi al terzo con un’ampia scelta di musica classica e film d’autore, mentre al quarto e ultimo piano delle esposizioni temporanee. L’interrato è dedicato alla letteratura infantile e alla musica in generale.

Come promesso, ci spostiamo in Olanda con la più bella libreria del mondo, sempre secondo il The Guardian: la Selexyz Dominicanen, a Maastricht, ospitata all’interno di una chiesa di Frati Predicatori, sconsacrata nel 1794, e dal 2005 dimora dei libri. Se infatti non vi bastasse la presenza di migliaia di romanzi ad allietarvi la giornata, questo incredibile dialogo tra storia e contemporaneità dovrebbe, in tutta la sua magnificenza. La struttura originaria infatti non è stata toccata, se non per contenere l’imponente struttura in acciaio nero atta a far spazio ai libri. Se ci andate per cercare un po’ di solitudine, resterete ovviamente delusi: parlando di una libreria unica e splendida, in un anno accoglie fino a 700.000 visitatori, con 25.000 titoli e 45.000 volumi. Ma direi comunque che pure condividerla con altre persone sarà comunque speciale. Un altro incredibile esempio, che fa davvero venire la pelle d’oca per la sua bellezza, è la Libreria Livraria Lello, un’antica proprietà commerciale di Porto, situata in un edificio del suo centro storico, in Rua das Carmelitas. Per i fan di Harry Potter, sappiate che questa è la libreria che ha ispirato la Rowling per alcuni scenari dei suoi romanzi: del resto, guardatela, è pura magia. La adoro, vorrei poterci andare subito, davvero. Da qualche tempo, comunque, l’entrata è di 3 euro, che però possono essere convertiti in sconto sull’acquisto di libri all’interno della stessa: questo per permettere dei lavori di restauro.  La libreria è definita uno dei più emblematici esempi di edifico neogotico portoghese.

 

Ma come ad originalità non peccano nemmeno la Word on the water, libreria galleggiante, all’interno di una piccola imbarcazione dove si sale a bordo per una discreta collezione di titoli, accompagnati dall’ondeggiamento dell’acqua e da dolci amici felini dei proprietari. Di certo meno d’effetto rispetto ad un enorme e bellissimo teatro, ma intrigante e unico nel suo genere. Johnathan Privett e Paddy Screech l’hanno fondata nel 2011 e da lì si spostano in vari porti, permettendo a tanti clienti diversi di poter fare tale esperienza. Negli ultimi tempi però stanno cercando un ormeggio fisso per non dover costringere i clienti a consultare e pagine Social della libreria per conoscerne l’esatta posizione e gli orari di apertura. All’interno è possibile non solo acquistare libri, ma anche lasciarne di propri, per supportare il progetto. Se invece alla navigazione preferite un buon caffè davanti ad un romanzo, amerete la Cook & Book di Bruxelles, una libreria con il servizio caffeteria che vi metterà nelle condizioni ideali per comprare e cominciare a leggerle seduti a uno dei tavoli del locale. Il negozio è diviso in nove camere, ognuna delle quali contenente una sezione diversa e un proprio design: troppo divertente quella dedicata alla lingua inglese che ha la parvenza di un pub britannico. Avete ancora fame? All’interno troverete anche un ristorante!

La vostra sete di begli scenari decorati con libri? Andate a rileggervi il nostro articolo sulle più belle biblioteche del mondo, allora!

– Lidia Marino – 

 

Rispondi