Le star delle serie tv: Josh Holloway

E dalla bellezza delicata e dolce di Alexis Bledel passiamo a quella rude e selvaggia di Josh Holloway, per la gioia mia e delle altre lettrici di Youpopcorn. Noto soprattutto per il ruolo di Sawyer in Lost, l’attore ha anche interpretato Gabriel Vaughn nella serie televisiva Intelligence e Will Bowman in Colony, nonché fatto parte del cast di diverse pellicole. Oggi scopriamo qualcosa in più sulla sua persona.

1. Tuttofare.

Fare l’attore è sempre stato il suo sogno? Di solito quando si parla di celebrità una delle caratteristiche che questi hanno in comune è proprio il desiderio sin da bambini di realizzarsi davanti ad una telecamera: beh, questo non è il caso di Josh Holloway. Lui, infatti, sebbene amasse recitare, è passato dal voler diventare un astronauta, poi il pilota, e poi ancora l’agente segreto, il dottore, il vigile del fuoco… E data la propria incertezza si è dato subito da fare nell’accettare qualsiasi mestiere che potesse dargli ispirazione – e denaro – per intraprendere poi la carriera che più lo facesse stare bene. Pensate che il suo primissimo lavoro consisteva nel raccogliere polli morti in una fattoria. In seguito è diventato un modello e di quell’esperienza tutt’ora ride, ricordando alcuni dei suoi impieghi davvero singolari, come una pubblicità dove i suoi capelli vennero acconciati a forma di piccole corna, per richiamare il suo pigiama con mucche disegnate sopra… Sarebbe da cercarla assolutamente!

2. Sawyer inside.

Nonostante Josh, alla prima lettura del copione, ritenesse Sawyer “troppo stron*o per durare nella serie”, ha scoperto poi con il tempo di avere diversi elementi in comune con lui. Uno tra tutti la tendenza a lasciare che la propria rabbia prenda spesso il sopravvento nella vita di tutti i giorni. “Non so da dove venga fuori, ma effettivamente ci sono giorni in cui faccio proprio fatica a gestirla ed è così da sempre. Mia madre da ragazzo pensava addirittura che sarei finito in galera, prima o poi. Ma con il tempo ho imparato a controllarmi sempre di più.” Del resto, è stato proprio questo ad aiutarlo ad ottenere la parte in Lost: durante l’audizione per il ruolo di Jack, infatti, Holloway perse il controllo e uscì di senno perché si era dimenticato una frase e in questo modo convinse gli autori di trovarsi di fronte il Sawyer che avevano immaginato.

3. Marpione. 

Di certo un altro elemento che potrebbe avvicinarlo alla sua controparte televisiva più famosa è l’apprezzamento per le belle donne e la maestria nel comportarsi con loro. Questo non vuol dire, comunque, che non sappia dire di no e infatti è felicemente sposato e padre da anni, ma semplicemente non ha problemi a pensare alle altre, sapendo perfettamente di poter “guardare, ma non toccare”. La moglie, Yessica Kumala, tuttavia, è un tipo molto forte e non si fa certo intimidire da questo suo carattere: i due, infatti, si sono conosciuti ad un bar, dove l’attore inizialmente aveva adocchiato la sua amica. Yessica, senza tante cerimonie, lo ha squadrato dalla testa ai piedi e gli ha detto: “dammi il tuo numero prima di andartene”. La coppia è sposata dal 2004.

4. Curiosità Random. 

Tra gli interessi e gli hobby di Josh ci sono senz’altro il navigare in barca a vela, lo snowboard, le arti marziali, il motocross e suonare la chitarra. Ha anche affermato su un canale inglese di avere una passione per la birra e di considerare la distillazione dell’alcool la più grande invenzione di tutti i tempi. Holloway è inoltre un grande appassionato di cinema, da quando aveva tre anni e il suo film preferito è Shining di Stanley Kubrick. Ha una sorella e tre fratelli e lui è il secondogenito. È il pronipote di “Lulu” Holloway, che scrisse un libro durante il XX secolo riguardo proprio alla famiglia Holloway. Le sue scene preferite di Lost sono state quelle tra il suo personaggio e quello di Kate (Evangeline Lilly) all’interno delle gabbie degli “Altri”. Ascolta soprattutto Classic rock e folk rock. Il suo colore preferito è il blu scuro. Soffre molto il solletico.

5. Fanboy

Una delle sue caratteristiche più divertenti è senz’altro l’atteggiamento da fan che sfoggia nelle occasioni cinematografiche, in particolare quando si parla di attrici da lui molto apprezzate. Senza peli sulla lingua, ha più volte ammesso la propria adorazione per Jessica Alba, con le quali foto potrebbe tranquillamente arredare una stanza, ma non si tratta della sola e unica sua stella. Infatti “ha avuto fantasie” anche su Barbra Streisand e una volta, in un ristorante, si è trovato di fronte Sofia Loren e non ha potuto fare a meno di pensare che ci avrebbe provato con lei.

– Lidia Marino – 

 

Rispondi