Le star delle serie tv: Jensen Ackles

Oggi parliamo di Jensen Ackles, Dean di Supernatural, ma anche volto in serie famose come Dark Angel, Dawson’s CreekSmallville. Conosciamolo più approfonditamente.

1. Grande passato da modello.

Ackles ha intrapreso la carriera di modello a soli 4 anni, quando il padre lo ha portato a posare per una linea di moda, guadagnando poi vari incarichi per la stampa pubblicitaria. Il futuro attore ha poi interrotto la carriera di baby modello per qualche anno, per poi riprendere a sfilare e posare per servizi fotografici all’età di 10 anni. È stato anche testimonial di marchi molto famosi, come Walmart e RadioShack e posato indossando un pigiama firmato per una pubblicità di Super Mario Bros! Ma la moda non era la sua vocazione e ben presto il giovane Jensen si è iscritto a una scuola di teatro a Dallas, dove le sue doti recitative hanno fatto colpo su due cacciatori di talenti, Craig Wargo e Gordon McCormack, che lo hanno convinto a prendersi il diploma e trasferirsi a Los Angeles per cercare opportunità di lavoro in piccoli ruoli per il piccolo e grande schermo.

2. Nome singolare.

I genitori di Ackles erano molto in crisi circa il nome da dare al loro piccolo, perché convinti di non desiderare per lui un nome “comune”, che risultasse troppo “banale”. Il piccolo, dunque, rimase senza nome per tre giorni dopo la sua nascita, fino a quando la madre, ascoltando un inno in chiesa, si è accorta di un cognome di uno scrittore dei canti, trovandolo immediatamente perfetto. Sì, ho detto cognome: infatti Jensen è molto infrequente nel settore onomastico, mentre è un cognome abbastanza comune in Danimarca.

3. Poco “Hollywoodiano”.

Nonostante abbia ormai un volto molto noto, grazie ai suoi ruoli nelle serie tv, Ackles non è un grande appassionato del tipo di interesse mediatico riversato sui grandi divi e non crede che potrebbe realmente entrare a far parte di quell’universo così hollywoodiano. “Preferisco di gran lunga rimanere a contatto con la realtà. Quando vedo tutta quella roba da paparazzi e tappetto rosso avrei voglia davvero di fare tutt’altro, ma fa parte del mio lavoro, che amo, e quindi adempio anche a questo dovere! Non è che io abbia una dura posizione contro qualsiasi cosa riguardi quel mondo, e fino a un certo punto è divertente. È divertente vestirsi per l’occasione e portare la tua ragazza a un grande evento da qualche parte. Ma per la maggior parte dei casi, lavoro così tanto che voglio trascorrere le pause solo per me. Penso che la gente sia molto consapevole di quanto si trovi sotto l’occhio delle telecamere. Vedi foto di ragazzi a torso nudo che corrono per Malibu, ma sanno quello che stanno facendo. Penso che sia stupido credere che vengano semplicemente beccati da una macchina fotografica. Se ti fai notare, verrai fotografato. Questo è ciò che non amo molto di quel tipo di mondo.”

4. Curiosità Random.

Il primo concerto a cui ha partecipato è stato quello di Michael Jackson nel 1984. Il suo cibo preferito è la carne. Al contrario, odia il sushi. I suoi hobby preferiti sono il golf e la fotografia. Le sue canzoni preferite sono “Halleluja” e “Freebird” I suoi attori preferiti sono Anthony Hopkins, Jim Caviezel, Ben Stiller, Brad Pitt, and Ewan McGregor. Ha cantato in 2 album: Sharing the Covers con Steve Carlson, e Christmas with Friends con Jason Manns. Ha un fratello di nome Josh, e una sorella di nome Mackenzie.

5. Ride bene…

Questo, più che una curiosità, è un piccolo aneddoto, ma siccome mi ha fatto tanto ridere ho deciso di condividerlo con voi! Il Pilot di Supernatural venne registrato a Los Angeles, ed in seguito i produttori comunicarono a Jensen e Jared che lì si sarebbero svolte le successive riprese. Dopo tale notizia, il tronfio Jensen ha subito chiamato i suoi ex colleghi e amici, Tom Welling e Michael Rosembaum (rispettivamente Clark e Lex in Smallville) e li ha presi in giro, dal momento che loro invece avrebbero dovuto registrare al freddo di Vancouver, (clima che l’attore conosceva bene perché testato sia in Dark Angel che nello stesso Smallville) mentre lui sarebbe stato al calduccio a Los Angeles per le riprese. Solo poco dopo, però, gli venne invece comunicato che, per risparmiare sui costi, anche Supernatural sarebbe stato girato a Vancouver. Una volta arrivato in terra canadese, potete immaginare il pan per focaccia che gli è stato regalato da Tom e Michael!

– Lidia Marino – 

Rispondi