Le star delle serie tv: Dan Stevens

Di certo un attore del quale si è molto parlato quest’anno è proprio Dan Stevens. Oltre a recitare e cantare nel live action de La Bella e la Bestia, infatti, si è fatto conoscere anche per la nuova serie della Marvel, Legion. Ma noi lo abbiamo aggiunto ai nostri affetti già dai tempi di Downton Abbey e per questo abbiamo deciso di dedicare a lui questo articolo. Buona lettura!

1. Decisioni coraggiose.

Quando una serie tv ha molto successo verrebbe da pensare che il cast non possa che esserne contento e in parte è ovviamente vero. Ma quando si è giovani e vogliosi di sperimentare la propria carriera artistica e, soprattutto, farla durare più a lungo possibile, bisogno stare molto attenti ad un fenomeno piuttosto comune: l’identificazione con il personaggio. Questo Dan Stevens lo sa bene perché, proprio a causa di questo timore, decise di lasciare la serie che lo ha reso famoso, ovvero Downton Abbey. Una scelta audace e sicuramente ponderata, ma i fan ancora soffrono nel pensare alla modalità con la quale il povero Matthew è stato fatto uscire di scena.

2. Editor di una rivista letteraria.

Nel 2013, Stevens è entrato a far parte del team dietro la rivista letteraria The Junket (fondata nel 2011 per permettere agli scrittori di condividere gli argomenti che più li interessavano e che non riuscivano a farsi pubblicare altrove) nel ruolo di Editor. Ha contribuito inoltre alla rivista anche come scrittore e si dice tutt’ora molto appassionato di aver avuto questa opportunità, perché da sempre appassionato al mondo della scrittura.

3. Narratore di audiolibri.

Oltre dunque a recitare, fare il papà e scrivere, Stevens è anche un appassionato narratore di audiolibri, che ha in attivo ben 24 titoli nel 2017. “Lo trovo molto divertente, perché in questo modo è come occuparsi della direzione, del casting e della recitazione di un intero progetto tutto insieme”, ha detto, parlando di questa sua attività. “In alcuni libri ho usato tra le 70 e le 80 voci diverse. Sicuramente una sfida, ma anche spassoso, mi piace moltissimo e lo consiglierei a qualsiasi attore. Inoltre, in quel momento si è responsabili della narrazione di un libro che potrebbe cambiare completamente la percezione della persona che ne ascolta la storia, se non curato attentamente e questo mi stimola molto.”

4. Curiosità Random.
L’attore è molto amico di Benedict Cumberbatch, Eddie Redmayne e Tom Hiddleston. Non si curava molto della propria alimentazione o del proprio fisico prima di cominciare a lavorare al di fuori dell’Inghilterra, poi ha cambiato completamente abitudini. Nel 2015 è stato scelto come volto della campagna Made to Measure di Giorgio Armani, accanto a Chen Kun e Matt Bomer. Ha sperimentato la sua voce solo per il musical de La Bella e la Bestia, prima non aveva avuto altre esperienze.

5. Insegnanti.

Da ragazzo Stevens aveva problemi con le istituzioni e le autorità. L’aiuto di un suo professore lo ha molto aiutato e per questo sostiene sempre l’importanza del ruolo dei docenti nella crescita dei giovani. “Io sono figlio di due insegnanti e credo che dovrebbero essere retribuiti meglio, così da attirare i migliori e premiare chi fa un lavoro fondamentale. Non è cosa studi, ma il modo di imparare, come la tua curiosità è alimentata. In classe bisogna stare per avere idee e vedere il mondo in modo diverso. La vera scuola inizia quando si esce e magari si va in una libreria o su Internet a fare qualche ricerca, ma servono insegnanti preparati se vogliamo davvero un mondo migliore”.

– Lidia Marino –

Rispondi