Le star delle serie tv: Benedict Cumberbatch

Questo attore è ormai sulla bocca di tutti, grazie al suo immenso talento, che ne ha fatto un ottimo Sherlock, ma non solo: Benedict Cumberbatch, infatti, è stato anche nominato agli Oscar per il suo ruolo da protagonista in The Imitation Game e ha conquistato migliaia di fan con il recentissimo Doctor Strange. Non possiamo che augurare il meglio a questo britannico gioiello e scoprire qualcosa in più su di lui.

1. Parentele reali.

 

Voce profonda, fisico alto e asciutto, non ci stupisce poi così tanto scoprire che nel suo albero genealogico Cumberbatch abbia sangue reale. L’attore infatti discende da Re Riccardo III d’Inghilterra, personaggio che lui stesso ha interpretato nella miniserie della BBC The Hollow Crown: The Wars of the Roses. In seguito è stato certificato che le parentele reali non siano finite qui e che in effetti Benedict sia imparentato alla lontana anche con la Regina Elisabetta, che nel 2015 lo ha nominato Commander of the Order of the British Empire (Comandante dell’Ordine dell’Impero Britannico), per il suo impegno artistico e umanitario.

2. Insegnante in Tibet.

 

Per motivi molto differenti dal suo personaggio in Doctor Strange, anche Benedict ha affrontato un viaggio che gli ha cambiato la vita. L’attore, infatti, dopo aver ottenuto il diploma, decise di concedersi un anno sabbatico affinché potesse acquisire esperienze che i libri non possono insegnare e si trasferì in un monastero in Tibet, insegnando lì inglese. Quell’ambiente così sereno, privo di comodità, ma al tempo stesso affascinante ha avuto molto effetto su di lui e di quell’avventura Cumberbatch ringrazia ogni momento, perché ha contribuito a renderlo l’uomo che è poi diventato.

3. Benedict di nome e di fatto.

L’attore si definisce Benedict (Benedetto) di nome e di fatto, dato che nel corso della sua vita ha rischiato di morire tre volte, riuscendo a salvarsi ogni volta per puro miracolo. La prima da piccolissimo, quando ha rischiato l’ipotermia a causa della sorellastra Tracy che, stanca di sentirlo piangere, lo ha portato sul tetto per farlo calmare un po’, per poi però dimenticarsene e lasciarlo parecchio tempo al gelo, in una sera d’inverno. Lo andò a prendere molte ore dopo, sconvolta, e lo trovò sorridente, ma quasi congelato. La seconda volta, invece, riuscì a sopravvivere ad un’esplosione, che spaccò le finestre della sua camera. Venne avvolto da una nuvola di fumo, e rimase sordo per qualche ora. L’ultima, ancora più grave, avvenne in Sud Africa, dove era impegnato nelle riprese della miniserie To the Ends of the Earth: una sera si trovava con due colleghi in aperta campagna, quando tutti e tre vennero presi e legati da alcuni uomini armati. I rapitori li fecero mettere in ginocchio, pronti per essere giustiziati, per poi cambiare idea solo grazie a delle luci che provenivano dalle vicinanze, che li fecero fuggire.

4. Curiosità Random.

I genitori di Benedict sono entrambi famosi attori britannici, che hanno poi interpretato la sua famiglia anche nella serie Sherlock durante la terza stagione. Cumberbatch ha avuto una brutta esperienza di stalking con una fan in Inghilterra e da allora ha cercato in tutti i modi di proteggere il più possibile la sua privacy. Gli piacerebbe tantissimo interpretare Elvis in un film a lui dedicato. Adora le imitazioni e gli viene chiesto spesso di farle, soprattutto quella di Alan Rickman.

5. Musica.

Sebbene ami recitare e non vorrebbe mai cambiare mestiere, deve ammettere di avere un certo affetto anche per il mondo della musica. L’attore, infatti, adora cantare e quando ha potuto lo ha anche dimostrato ai suoi fan, duettando per esempio con David Gilmour, ex cantante e chitarrista dei Pink Floyd, durante il suo concerto al Royal Albert Hall a Londra. Oltre al canto, Cumberbatch si diletta anche nel suonare il violino, caratteristica che lo avvicina al suo personaggio più famoso e che – sostiene – lo rilassi molto.

– Lidia Marino – 

Rispondi