Le migliori bromance di Hollywood: Affleck e Damon

Ben nasce in California da una comune famiglia americana e all’età di otto anni si trasferisce nella costa opposta, in Massachussets, precisamente a Cambrige. A due isolati dalla sua nuova casa c’è un altro ragazzino di dieci anni, lui si chiama Matt, nato e cresciuto in una famiglia molto agiata. I due bambini, come bravi vicini di casa, iniziano a frequentarsi e a diventare amici, nel tempo libero e durante gli anni di scuola, nutrendo le loro velleità artistiche e la grande passione per il cinema. Neanche loro potevano immaginare quando ancora tiravano calci ad un pallone che dopo una ventina d’anni, nel 1997, avrebbero scritto insieme la sceneggiatura di un film. Forse non vi ho ancora precisato i due cognomi di Ben e Matt, che sono Affleck e Damon.

Il loro primo film, di un successo sorprendente, si intitola Will Hunting, genio ribelle (Good Will Hunting), che porta i due a diventare i noti e affascinanti attori che tutti noi oggi ben conosciamo, regalando loro un Oscar per l’impeccabile lavoro di scrittura svolto.

La storia ideata per il film sembra rifarsi al loro vissuto personale, se non altro per  i luoghi citati e in cui vengono svolte le riprese, e anche alla loro profonda amicizia.

Sono stati molti i progetti successivi al primo in cui Matt e Ben hanno lavorato insieme:  fondano nel  2000 una casa di produzione con il nome Live Planet, portata avanti per sette anni, con la realizzazione più di venti film, insieme a Chris Moore e Sean Bailey. Uno dei risultati più significativi che nascono da Live Planet (oltre a Gone Baby Gone, primo film che Ben Affleck dirige autonomamente nella sua carriera) è una serie-documentario intitolata Project Greenlight, divisa in tre stagioni e andata in onda sui network HBO e Bravo dal 2001 al 2005, racconta le vicende di giovani sceneggiatori e le loro prime esperienze nel mondo del cinema.

Nel 2016 producono una serie tv di spionaggio per il network Syfy, intitolata Incorporated. Ora hanno in progetto la serie tv City on a Hill , sul genere criminale, ambientata a Boston.

La loro amicizia sarà forte e profonda ancora per molto, e chissà le loro due menti cosa ci riserveranno? Di certo grandi cose…

– L’Inattendibile Parola –

Rispondi