Le grandi saghe: Harry Potter

Iniziamo questa rubrica all’insegna del maghetto più famoso del mondo: Harry Potter.
Prima, però, voglio spiegarvi di cosa parleremo: le saghe sono avventure epiche composte di più libro, a volte sono storie autoconclusive, ma che presentano degli stessi eroi (a volte, arrivando anche alla loro discendenza), mentre, altre volte, sono una vera e propria avventura unica, epica, lunga. Queste saghe (che superano la trilogia classica e producono un sacco di altri prodotti) sono veri e propri appuntamenti fissi, per i lettori, che attendono la copia successiva con foga ed attesa. Noi parleremo delle saghe più famose, quelle che hanno avuto più seguito, e parleremo delle saghe, degli autori e di ciò che hanno creato nel nostro mondo. Iniziamo.

– LA SAGA DI HARRY POTTER

Harry Potter comprende principalmente 7 libri, uno per ogni anno scolastico classico in Inghilterra. Segue la storia di Harry, per l’appunto, un orfano che vive con gli zii dopo la morte prematura dei suoi genitori. Qui, scopre di non essere un ragazzino normale, quando riceve una lettera da un gufo e la visita di un mezzo gigante, eventi che gli comunicano di essere un mago. Ma non solo: Harry non è un mago qualunque, ma è anche il “Ragazzo che è sopravvissuto“. Un grande mago malvagio, infatti, venne sconfitto dal piccolo Harry, grazie all’amore dei suoi genitori. Una scusa banale? No, come scopriremo nei 7 libri che vedranno il nostro eroe affrontare varie sfide che lo porteranno a compiere il suo destino e ad affrontare il temibile Lord Voldemort. La saga ha anche una particolarità: iniziata nel 1997 e terminata ben dieci anni dopo, la storia ha accompagnato una generazione, crescendo con essa. Il primo romanzo, infatti, ha la scrittura, il ritmo e la storia di una storia per bambini, ma, via via che la storia è andata avanti, si è fatta più matura, sia nella scrittura, che nella storia.

– J. K. ROWLING

La scrittrice di questa saga da miliardi di sterline, è Joanne Rowling, una scrittrice britannica ora diventata una delle donne più ricche e potenti del mondo. Sì, il suo nome è solo Joanne, in quanto la K. del suo pseudonimo sta per Kathleen, nome della sua nonna paterna. La Rowling ha avuto una vita molto particolare, tra perdite di parenti ed un matrimonio fallito, che l’hanno portata a trent’anni a pensare anche al suicidio. Fortunatamente, la nostra amata scrittrice ha affrontato la depressione ed ha partorito il suo miglior capolavoro. I personaggi, raccontò, sono nati durante un viaggio in treno, trasformando i propri professori, i propri amici ed addirittura il preside della sua scuola primaria, nei personaggi della sua storia. Iniziò a scrivere il primo romanzo durante le pause pranzo del suo lavoro, impiegando 5 anni, tra il tracciare la storia, il creare un vero canovaccio ed il scrivere la storia finale. Il successo del romanzo fu tale da spingere la piccola casa editrice che pubblicò il primo (la Bloomsbury) a chiedere il seguito alla scrittrice, seguito diventato altri 6 romanzi che hanno superato ogni record, rendendo il libro di Harry Potter, il più letto al mondo. Complimenti alla Rowling.

MERCHANDISING HARRY POTTER

Il successo dei libri di Harry Potter, ha portato a vari libri che girano intorno al mondo del maghetto inglese, insieme ad 8 film riguardanti i 7 libri della storia (l’ultimo capitolo è stato diviso in due parti), più una nuova saga partita con il primo film su Animali Fantastici e Dove Trovarli. Ma non solo il cinema: Harry Potter è diventato un vero paiolo pieno d’oro. Del mago e del suo mondo, troviamo tantissimi gadget di vario tipo in tutto il mondo e sui vari e-commerce nerd su internet. Gli Universal Studios di Orlando e di Los Angeles hanno costruito vere e proprie attrazioni sul suo mondo, con tanto di Hogwarts ed Hogsmeade ricreate in tutto e per tutto. Addirittura, a King’s Cross, la più grande stazione metro e treni di Londra, vicino all’ingresso dei binari 9 e 10, possiamo trovare un negozio di Harry Potter che festeggia il fantomatico Binario 9 e 3/4. Insomma, su Harry Potter e la sua saga si è costruito un vero e proprio impero, una vera e propria macchina da soldi. E non penso finirà presto.

– Giorgio Correnti –

Rispondi