Le 5 curiosità sulle star: Penélope Cruz

Penélope Cruz Sánchez, come sapete tutti, è una bellissima attrice spagnola, che nella sua carriera è stata candidata per tre volte ai Premi Oscar, vincendone uno per Vicky Cristina Barcelona. È un’assidua collaboratrice del regista Pedro Almodóvar (la sua musa, volendo) e con lui ha infatti girato ben cinque pellicole: Carne tremula, Tutto su mia madre, Volver, Gli abbracci spezzati e Gli amanti passeggeri. Ma questi dati senz’altro li conoscevate già, quindi bando alle presentazioni e andiamo ad aggiungere qualcosa di più personale sulla belle Penélope.

1. Un’altra carriera1

La madre dell’attrice gestiva un negozio di parrucchiere e lì la ragazza ha appreso l’arte del capello, ammettendo di non aver mai del tutto considerato – nel suo passato – di farne un mestiere, ma di aver sempre avuto una predisposizione nel farlo. “Mi piace tagliare i capelli: quando avevo nove anni, per un paio di ore al giorno lavavo e tagliavo i capelli alle clienti nel salone dei miei, e ancora oggi, lo faccio a chi me lo permette, come a Salma, che è una delle mie migliori amiche. Le ho fatto i capelli anche quando è andata via la luce, a casa loro, con l’aiuto di una candela. Si fida di me.”

2. Rapporti sul set. 2

Della sua esperienza sul set del film che le ha regalato la statuetta, la Cruz conserva ricordi molto speciali, tra i quali i preziosi occhiali di riserva di Woody Allen, che il regista le ha donato alla conclusione delle riprese. “Ma non posso indossarli. Ci ho provato e a momenti facevo un incidente con la macchina. Sono un pezzo da museo.” Di quei giorni ricorda anche con un sorriso l’imbarazzo di Woody all’idea di girare il bacio tra lei e Scarlett Johansson: “per me e Scarlett non era un problema, ma Woody? Ah! Sapevamo che la scena del bacio non era poi così problematica, ma volevamo stuzzicarlo un po’. Così gli chiesi come avrebbe girato la scena, soffermandomi sui dettagli e notai che lui si guardava una macchiolina sulla mano, ignorando la conversazione. Poi con una scusa lasciò il set per un po’ e tornò solo al momento della fatidica scena!”

3. Donna di casa. 3

La Cruz ama il proprio lavoro, ma non disdegna affatto il tempo passato in casa, nelle vesti della padrona tuttofare. “Sono una casalinga ed è bellissimo esserlo, è la cosa migliore del mondo. So cucinare e per me è importante farlo ogni giorno. Non mi piacciono le diete folli, solo quella Mediterranea, che amo particolarmente, perché è importante mangiare bene. Sono anche brava a pulire: ho imparato a farlo quando ho girato Volver. Il mio personaggio puliva sempre la casa, così quando ho iniziato a prepararmi per il ruolo, andavo a casa di mia sorella e di mia mamma a fare le faccende domestiche e loro mi prendevano in giro, credendo che avessi la febbre!”

4. Curiosità Random. 4Penelope Cruz parla quattro lingue: spagnolo, italiano, francese ed inglese: ha imparato l’italiano perché voleva assolutamente far parte del cast di Non ti muovere. I suoi genitori l’hanno chiamata Penelope in omaggio alla canzone di Joan Manuel Serrat. Penelope adora i gatti, e spesso raccoglie dei felini randagi e li porta a casa.

5. Il burlone Johnny.5

Quando Penelope è arrivata in America ha raccontato di aver imparato a dire correttamente in inglese poche frasi, tra le quali “voglio recitare con Johnny Depp”. Ebbene, non si può dire che nel suo caso i desideri non siano diventati realtà. Sul set di Blow, però, l’attrice ha imparato che, oltre a brillare davanti alla macchina da presa, Johnny è famoso anche per il suo carattere giocoso, amante degli scherzi: “sul set aveva uno di quegli oggetti che simulano le puzzette e lo poteva azionare tramite un telecomando. Ricordo che durante le riprese di un primo piano molto drammatico , all’improvviso ho sentito questi rumori e ho subito sperato che i tecnici non credessero provenissero da me. Johnny invece era lì con una faccia impassibile!”

– Lidia Marino –

Rispondi