Le 5 curiosità sulle star musicali: Queen

Campo minato: questa volta parliamo di un gruppo e non di un cantante. Ma stiamo parlando dei Queen. E chi non ama i Queen? Parliamo del gruppo inglese fondato nel 1970 da Freddie Mercury, Brian May e Roger Taylor, e completato dall’ingresso di John Deacon nel 1971. Parliamo del gruppo che, tra gli anni settanta e ottanta, ha pubblicato ben 40 dischi, di cui 16 studio. Parliamo del gruppo che ha tirato fuori dal proprio cilindro successi senza tempo, come  Bohemian Rhapsody o We Are the Champions, pezzi che tutti conoscono.
Andiamo a vedere, quindi, cinque curiosità su questo gruppo.

1. La nazionalità di Freddie

01Nonostante la band sia di nascita inglese (i tre membri fondatori del gruppo si incontrarono a Londra e lì formarono i Queen), Freddie Mercury nacque a Zanzibar, la famosa isola della Tanzania. Il suo vero nome era Farrokh Bulsara, ma cambiò il suo nome durante il college in Freddie Mercury. Addirittura, sul suo passaporto risultava come Fredrick Mercury, ma ha sempre usato Freddie. Intanto, a Zanzibar non troviamo più nulla che ci ricorda il passato del cantante: la sua casa natale fu trasformata in un magazzino di una bottega locale. Tutto perché la sua patria d’origine, di forte prevalenza musulmana, rinnegò Freddie per la sua omossessualità.

2. Michael Jackson ha detto
02Ricordate il famoso pezzo Another one bites the dust? Ecco, sappiate che i Queen, dopo averlo scritto e composto, ebbero grandi dubbi sulla canzone, tanto da decidere di non lanciarla. Fortunatamente, nei backstage di un concerto a Los Angeles, il gruppo fece sentire la canzone a Michael Jackson, il quale ne rimase folgorato e cercò in tutti i modi di convincerli a farla pubblicare. Non fu facile, ma, alla fine, il pezzo vide la luce nel 1980 nell’album The Game e, da allora, è considerato uno dei pezzi principali del gruppo.
3. Il simbolo… zodiacale
03Il famoso simbolo dei Queen fu disegnato dallo stesso Freddie Mercury. Nell’immagine troviamo i riferimenti ai segni zodiacali dei quattro membri della band, oltre al gruppo ed alla loro voglia di sfondare. Infatti, troviamo, al centro di tutto, la grande Q dei Queen, con dentro la corona della regina. Ai lati, troviamo due leoni che rappresentano John Deacon e Roger Taylor, entrambi nati sono il segno del leone. Brian May, del cancro, lo vediamo raffigurato sopra alla Q con un granchio, mentre le due fate davanti alla Q rappresentano Freddie Mercury, nato sotto il segno della vergine. Il tutto, è sovrastato da una fenice, creatura mitologica fiera ed elegante molto cara al cantante.
4. Curiosità Random
04Nonostante Freddie canti I like to ride my bicycle, il cantante non ha mai amato andare in bicicletta. La canzone Delilah dell’album Innuendo era dedicata alla gatta di Freddie. Brian May si è costruito da solo la sua chitarra Red Special, usando anche pezzi di un camino dell’ottocento e non ha mai suonato con un semplice plettro, ma con una moneta: la sixpence. Il video di I Want to Break Free è ispirato alla soap opera inglese Coronation Street e John Deacon è l’unico che non ha mai prestato la propria voce in nessuna traccia registrata dei Queen.
5. La tragica scomparsa di Freddie
05Freddie muore nel 1991 a causa della terribile malattia del decenni: l’AIDS. Nonostante sia stata data la colpa alla sua omosessualità, la malattia fu una vera piaga e la sua morte divenne il simbolo per la lotta contro la diffusione di questa malattia. I funerali furono celebrati secondo il rito zoroastriano, essendo la religione dei genitori di Freddie ed essendo il cantante stesso rimasto legato al profeta Zarathustra, nonostante questo condanni l’omosessualità. Le sue ceneri furono affidate, secondo alla sua volontà, a Mary Austin, la famosa donna di Freddie. Tutt’ora, non si sa ancora dove siano, in quanto lo stesso cantante richiese che non venisse rivelato a nessuno il loro destino.
– Giorgio Correnti –

Rispondi