Le 5 curiosità sulle star: Mila Kunis

Oggi andiamo a parlare di Mila Kunis, protagonista di molte commedie romantiche, come Amici di letto, ma che io personalmente ho conosciuto nel bellissimo film che la vedeva amoreggiare nelle fantasie di Natalie Portman, Black Swan, che è valso alla protagonista un’Oscar e a lei il Premio Marcello Mastroianni alla Mostra del cinema di Venezia e la candidatura ai Golden Globe. In America è famosa anche per essere la voce di Meg nella famosa sit-com I Griffin.

1. L’importanza del non viziare. 

Mila Kunis è sposata con l’attore Ashton Kutcher dal 2015 e la coppia ha avuto due bambini. Essendo figli di celebrità, i genitori temevano che i loro figli avrebbero potuto crescere in un clima sbagliato, ritenendo il mondo di loro proprietà e sviluppando un carattere spocchioso e viziato. Dunque l’attrice ha spiegato in un’intervista al programma radio australiano The Kyle And Jackie O Show di aver adottato un metodo specifico col marito: “crescerò i miei figli “poveri”. È molto importante per noi, perché entrambi proveniamo da famiglie abbastanza povere, siamo cresciuti con poco e ci siamo fatti da soli. Comprendiamo molto bene il valore dei soldi. Non ci è stato regalato nulla”. Nonostante il patrimonio di 108 milioni di sterline di lui e i 23 milioni di lei, come riporta Metro Uk, dunque, questo non dovrà in alcun modo condizionare la vita dei due piccoli: “si tratta di insegnare loro sin da quando sono molto piccoli che sì, mamma e papà possono essere ricchi, ma che invece loro sono poveri, molto poveri. Anzi, che non hanno nulla. E che sono invece mamma e papà ad avere un conto in banca”.

2. Contro il sessismo di Hollywood.

Non è certo una novità per chi si interessa di Cinema che ad Hollywood esista ancora una disparità notevole tra uomini e donne. Ne hanno parlato varie celebrità, tra le quali Meryl Streep, che – ricordiamo – quest’anno ha raggiunto la 20esima nomination agli Oscar, e che – sembra – non guadagni comunque quanto i colleghi maschi. Adesso, voi potreste dire che comunque avrà un cospicuo conto in banca, ma il punto non è questo: il punto è che, se è una donna è brava quanto e più di un uomo del Cinema dovrebbe guadagnare quanto o più di quest’ultimo. Fine. Credo che siate d’accordo. Ad ogni modo, per tornare a Mila Kunis, anche lei ne ha parlato, scrivendo un articolo intitolato You’ll Never Work in This Town Again, pubblicato su APLus.com, raccontando un aneddoto realmente vissuto nella propria carriera: Riguardo al titolo, so che sia un cliché, ma è anche la frase che mi è stata rivolta da un produttore quando mi sono rifiutata di posare seminuda per la copertina di una rivista per soli uomini per promuovere un film. Ero furiosa, mi sono sentita un oggetto e per la prima volta nella mia carriera ho detto di no. E  indovinate? Il mondo non è finito. il film ha incassato un sacco di soldi e io lavoro ancora in questa città. Ciò che il produttore non capirà mai è che ha usato la stessa paura che ogni donna ha quando si misura con gli uomini in un luogo di lavoro. Nella mia carriera ci sono stati dei momenti in cui sono stata insultata, messa da parte, pagata meno, ignorata creativamente e tutto questo per via del mio sesso. E ho sempre cercato di dare alle persone il beneficio del dubbio. Forse ne sanno più di me, forse hanno più esperienza, forse c’è qualcosa che non so. Ho pensato che per avere successo come donna avrei dovuto usare le regole dei maschi. Ma più invecchio e più sono nell’industria, più capisco che sono solo stro**ate!”

3. Fuga dall’Ucraina.

Durante un’intervista al Sun, la Kunis ha dichiarato di essere fuggita in giovanissima età dal suo paese d’origine, l’Ucraina, per lasciarsi alle spalle le persecuzioni antisemite di cui era vittima quotidianamente. “Ho dovuto nascondere di essere ebrea, avevo paura. Tutta la mia famiglia è passata attraverso l’Olocausto, e non tutti sono sopravvissuti.” Per questo motivo la famiglia dell’attrice decise di trasferirsi in America, ma lì la situazione fu comunque difficile per lei e il fratello che non conoscevano una parola d’inglese. Le cose iniziarono a cambiare quando i genitori, per aiutare la figlia a integrarsi, la iscrissero a una scuola di recitazione. “Sono molto più felice in America, nonostante all’inizio non promettesse bene: qui sono libera di esprimere me stessa e la mia religione. Perché, sapete, sono parecchio ebrea, e quando vado a New York lo divento ai massimi livelli”.

4. Curiosità Random.Il suo passatempo preferito consiste nel giocare ai videogames, di qualunque genere, ma il suo preferito è World of Warcraft. Ama molto il gelato e il cibo cinese e di solito li consuma proprio davanti alla console. Ha visto tantissime volte Dirty Dancing, quindi se dovesse scegliere un film preferito sarebbe quello, mentre la serie tv che l’ha appassionata maggiormente è stata Dexter. Ascolta un po’ di tutto, ma ha un debole per gli Aerosmith. Ha gli occhi di colore diverso, uno verde e l’altro marrone. Sa parlare correttamente sia l’inglese che il russo e conosce discretamente anche lo spagnolo.

5. Stalker.

Purtroppo la fama e la bellezza possono portare anche dei brutti e pericolosi inconvenienti e questo Mila Kunis lo sa bene, vista la propria esperienza con uno stalker molto invadente. Stuart Lynn Dunn, invaghitosi dell’attrice, la seguiva spesso ed era riuscito anche ad entrare nel suo condominio, per poi aspettarla fuori dalla palestra di lei per tre giorni di seguito, nonostante l’ordine restrittivo. Arrestato e poi rinchiuso in un ospedale psichiatrico, l’uomo era anche riuscito a scappare, gettando la Kunis nel panico. Per fortuna, quattro giorni dopo è stato fermato a una cinquantina di chilometri di distanza. Secondo l’ospedale, Dunn potrebbe essere fuggito da una finestra del bagno.

– Lidia Marino – 

 

Un pensiero su “Le 5 curiosità sulle star: Mila Kunis

  1. Pingback: Le 5 curiosità sulle star: ultimo appuntamento | YouPopCorn

Rispondi